donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

WITH A SHOTGUN ON MY KNEE

Come un duello uomo a uomo nel vecchio Far West.

32C75F7B00000578-0-image-a-10_1459619198626

Pareggio affiatato in casa Reds

Si è consumato così, in un botta e risposta questo pomeriggio ad Anfield, un pareggio sonoro ad un ritmo di gioco entusiasmante.
Un match molto importante, da affrontare all’ ombra di un nemico ambizioso, che brama la vetta più di qualunque altra squadra in questo momento.
Ansiosi di far tremare la rete dei Reds, i galletti di Londra Est sono particolarmente impotenti quando si tratta di dover conquistare la terna in casa del Liverpool. Dal 2011 in poi non riesce a portare a casa una vittoria ad Anfield.
Il Liverpool farà a meno di Firmino e della punta Benteke.

Inizia immediatamente il pressing alto del Tottenham, spinto da fuoco interiore, ma senza farsi schiacciare dall’ entusiasmo i Reds tengono lo stesso ritmo dei Londinesi alzando il pathos della partita già dai primi minuti di gioco.
Una prima occasione su punizione battuta dal capitano Henderson termina tramite una murata di Coutinho tra le braccia del portiere avversario.
I giocatori di Pochettino dimostrano una grande intesa fra loro riconquistando terreno, ma le occasioni si dimostrano equilibrate su entrambi gli estremi del campo.
Ottimo il gioco di Moreno fermato da un fallo di Son
La prima azione determinante del Tottenham alza il baricentro della partita: un tentativo di Eriksenche viene respinto da Mignolet.
I Reds non demordono; Milner tenta di finalizzare ma con scarso controllo, riprova poi di rimpallo Coutinho ma la palla finisce tra le mani di LLoris.
La tensione emotiva attira l’occhio sullo schermo senza distrazione alcuna. Persino gli animi dei giocatori cominciano a fiammeggiare.
Can reclama una stretta di braccio da Dembelè ma l’arbitro non ne vuol sapere; date le circostanze possiamo ritenere una fortuna che Moss non conosca le basi della lingua turca.
Son commette fallo su Moreno; il Liverpool guadagna così una punizione che termina stretta fra le mani di Lloris.
Mignolet si destreggia in un paio di errori pericolosi su tiri più che affligenti, mettendo a rischio la rete sull’ appoggio di Harry Kane.
Son, il calciatore asiatico più caro del mondo, rischia di realizzare uno dei goal più goliardici della stagione Reds, rischiando di violare la sua stessa rete di fronte ai pali. Per fortuna degli Spurs Lloris è consapevole di ricoprire il suo ruolo e salva la reputazione del compagno Sud Coreano.
Ottimo gioco di Sakho nella difesa, tecnicamente in fase di miglioramento.
Il primo cartellino della partita se lo aggiudica Pip Coutinho per fallo di simulazione in prossimità dell’ area.
Kane sbaglia l’occasione finora più importante della partita, mirando a vuoto lo specchio della porta.
il Liverpool non abbassa la guardia e risponde immediatamente con un azione di Milner che termina a fondo campo. L’espressività di Klopp però non può essere nascosta: ipotetico rigore in dubbio secondo il nostro allenatore.
Henderson sembra essere il giocatore più angustiato dalla pressione dettata dai giocatori del Tottenham e di conseguenza tutta la difesa del Liverpool perde momentaneamente di intesa.
Si ricomincia da un calcio di punizione per il Liverpool che sfuma su respinta di Eriksen.
Calcio d’angolo battuto da Coutinho in favore dei Reds, Alderweireld respinge il pallone di testa e Milner lo annienta sul fondo campo.
Grandissima occasione a tu per tu di Daniel Sturridge, la respinta del ginocchio di Lloris regala un angolo per il Liverpool.
I passaggi di Moreno non convincono in questa metà di gara.
Convince invece Lallana: eletto “PFA Fan’s Player of the month” di Marzo, mette il cuore e termina la palla nello specchio della porta, mettendo in difficoltà il portiere degli Spurs.
La difesa del Tottenham comincia a risentire la stanchezza della fine del primo tempo.
Lovren impiega i suoi piedi magici per respingere con destrezza il pallone, marcando Kane che si aggira in solitudine cercando lo scontro con Mignolet.
Pessima prestazione di Sakho su un doppio passaggio che Henderson aiuta a recuperare lateralmente.
Parata eroica, forse di fortuna, di Lloris che con una sola mano neutralizza il tiro di Adam Lallana, forse non totalmente preciso, ma c’è da riconoscere che Lloris è fino ad ora l’uomo partita.
Klopp si agita dalla panchina con lo scopo di comunicare grinta ai suoi giocatori
Notiamo diverse irregolarità da parte di entrambe le difese e baricentro della partita assente nel centrocampo ma pendente da entrambe le aree del campo.
Il Tottenham tiene il gioco alto e tenta di sorprendere Mignolet con una conclusione lunga, lì dove Sakho, oggi forse non completamente in forma, non riesce ad interferire con il gioco irruento di Kane.
Entrambi Liverpool e Tottenham sembrano essersi completamente distratti da cotanta enfasi di gioco. Finisce così questo primo tempo con uno 0 a 0 equilibrato ed entusiasmante; ma non sarà una doccia calda per i ragazzi a frenare le energie. Inizia il secondo tempo ad Anfield, con lo stesso ritmo di come avevamo lasciato il primo.
Il Tottenham cerca di intimorire tentando un gioco di gambe ma Lovern reattivo non si lascia impressionare facilmente.
Alli conclude con un colpo di testa potenzialmente pericoloso mancando però la rete.
Si stringe la difesa del Liverpool e tenta la ripartenza in modo ancora un po’ confusionario.
Chiarisce ogni dubbio al 50′ Coutinho, affossando la tensione con un tiro di qualità sopraffina: d’interno piede, su un assist da parte di Daniel Sturridge, Cou perfora la rete, bucando la difesa avversaria.

1 a 0 per noi.

32C760DF00000578-0-image-a-11_1459619238149

Coutinho firma la prima rete della partita

Il Tottenham cerca di rispondere senza perdere ulteriore tempo ma Sakho respinge il tiro di Son.
La difesa Reds punta a vanificare qualsiasi tentativo di risposta da parte degli Spurs, limitando gli spazi di fuga e continuando a sbilanciare ulteriormente la squadra di Pochettino dalle loro posizioni.
Emozionante conclusione di testa da parte di Sturridge che si conclude appena sopra la traversa; il Liverpool non perdona e continua a tener testa agli ospiti di casa.
Pericolosissimo tentativo di Son, con un’ azione al volo esce sul pallone in sforbiciata con il collo del piede ma manca la porta e Pochettino dalla panchina Spurs invoca la grazia divina.
il Tottenham comincia ad innervosirsi, non comunica più l’alchimia dei minuti trascorsi e commette diversi errori sulle ripartenze seguiti da falli per niente indispensabili.
L’aria di tensione viene però infranta dal pareggio di Harry Kane al 63′ minuto: con una spettacolare conclusione costruita su due tocchi e grazie ad una mira spettacolare sbeffeggia Simon Mignolet e firma il pareggio. 1-1.
Can si procura un cartellino giallo che comporta la diffida per le prossime due partite di lega contro Stoke City e Bournemouth.
Mignolet salva la squadra dalla rimonta Spurs: con la destrezza di una sola mano devia un proiettile sparato a sangue freddo da Erikson.
I Reds hanno un calo di pressione emotiva e sembrano aver smarrito totalmente lo spirito.
Esce Son al 66′ minuto lasciando il posto al compagno Chadli.
Cou tenta l’occasione crossando basso a Sakho che però non arriva in tempo e fredda un’ azione meravigliosa.
Coutinho beffa Chabli con i suoi piedi magici e in un gioco meraviglioso conquista un angolo respinto da Henderson in un ulteriore angolo che, nel giro di pochi secondi, si trasforma freneticamente in un corner per gli Spurs.
Viene sostituito Sturridge con Origi al 72′ minuto
Alli sbaglia l’intenzione su assist di Eriksen e Mignolet esce salvando sull’ errore
Si tiene il grande ritmo di botta e risposta con Origi che tenta la conclusione.
Entra al minuto 82 Joe Allen, il miglior cuoco di Liverpool, amato non solo da noi ragazzi del Branch per i suoi risotti.
Tra le ultime azioni della partita viene negato un angolo al Liverpool che dipinge sul volto di Klopp un’ inconfondibile espressione avvilita.
Coutinho sbaglia un’ultima azione fondamentale prima dell’ inizio del recupero ed Hendo senza esclusiva finisce tra le braccia di Lloris
Il cambio Alli – Mason rallenta il ritmo degli ultimi minuti di gioco
Eriksen sbaglia un calcio di punizione in prossimità dell’ area Reds e con lui in questi 3 minuti di recupero ad Anfield il baricentro di fine partita cade pesantemente dalla parte Spurs, Mignolet para nuovamente con una mano un’ uscita pericolosa e regala un doppio calcio d’angolo agli Spurs che non concludono granchè grazie a Moreno che si getta prontamente a peso morto sull’ ultima palla giocata dagli ospiti.
Appena prima del triplice fischio Henderson mette a nudo i suoi scontrosi sentimenti nei confronti del guardalinee e noi di conseguenza l’amore per il capitano.

Oggi abbiamo visto un Liverpool continuativo, inarrestabile e comunicativo contro una squadra preparata e motivata. Si parla ormai di esclusione quasi in definitiva dalle competizioni europee, ma si guarda oltre alla sfida contro il Borussia Dortmund con lo stesso spirito odierno.

Win, Lose or Draw!
YNWA

Eleonora Mingardi

Comments

comments