donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Vento, pioggia e positività

Gerrard-Klopp

Gerrard-Klopp

Di ritorno da Liverpool, ancora un po’ infreddolito per il vento e bagnato per la pioggia incessante che negli ultimi giorni ha colpito il Merseyside. Ragazzi, che tempaccio! Pochi gradi, vento gelido e tanta acqua. Ma, a dispetto della meteo, è stato un soggiorno arricchente, come al solito. Il mio recente viaggio, il secondo quest’anno, non mi ha lasciato in dote solo un fastidioso raffreddore, ma anche la consapevolezza che la strada battuta dai reds è quella giusta. Il ruolino di marcia di Klopp è ragguardevole: da quando il timone è nelle sue possenti mani il Liverpool ha vinto sei partite, ne ha pareggiate tre e persa una soltanto. I numeri dicono tanto, ma non sempre dicono tutto. C’è dell’altro. Ora, a distanza di qualche settimana, la nostra squadra sta trovando – o ritrovando – un’identità. Tutti, ma proprio tutti, sono compatti e stanno sbracciando nella medesima direzione. Ognuno, chi più e chi meno, sta dando il proprio contributo alla causa e il risultato è evidente. Vinciamo partite che prima, in un modo o nell’altro, avremmo perso o pareggiato. Nonostante i giocatori non siano cambiati, appare chiaro che è cambiato lo spirito.

Possiamo quindi guardare con ottimismo al campionato, quel quarto posto che prima sembrava una chimera è lì, vicino, e a portata di qualche vittoria. Ma, forse, per quest’anno ci sono degli obiettivi ancora più importanti per noi tifosi: le Coppe. Domani, in quest’ottica, c’è un appuntamento di primaria importanza e per nulla scontato, vista la caratura dell’avversario. Il Liverpool affronterà infatti domani sera – calcio d’inizio alle ore 20.45 – il Southampton. Quello del St. Mary’s è uno scoglio difficile da superare, ma che ci proietterebbe verso la conquista di un trofeo, la Capital One Cup, che vogliamo rialzare. Il periodo è delicato: in queste settimane, causa infortuni, la rosa dei reds si è ridotta all’osso e giocoforza Klopp ha dovuto schierare sempre gli stessi. Le fatiche in campionato, sommate agli impegni di Europa League, faranno sicuramente propendere il manager tedesco per un ampio turnover. In porta tornerà Bogdan – che ben aveva fatto contro il Bournemouth – e anche in altri ruoli verrà dato spazio a chi ha giocato meno in queste settimane. Vincere sarà determinante e potrà lanciarci in quello che è il periodo più duro e importante della Premier: quello a ridosso delle festività natalizie. Il poter reinserire nel motore Sturridge, Sakho e Henderson sarà vitale. Benzina che ci aiuterà a migliorare le nostre performance. L’aver superato indenni – o quasi – il periodo del loro stop forzato non può che essere un fattore positivo.

E poi c’è un’altra notizia che inequivocabilmente ci darà vigore e morale, l’aver riabbracciato la leggenda Steve G. Gerrard da questa settimana è agli ordini del “Normal One”. Non giocherà, è vero, ma il suo supporto sarà lo stesso marcato. Auspichiamo che per tutti i componenti della nostra rosa poter condividere con lui spogliatoio e terreno da gioco possa essere uno stimolo.

L’aria che si respirava in questi giorni a Liverpool era gelida, ma ricca di positività. Non fermiamoci proprio adesso…

Gianluca Pusterla

Comments

comments