donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Under 21 terza in Premier League

di Giorgio Capodaglio

Dopo due mesi torniamo a parlare della nostra squadra riserve, analizzandone la stagione. Purtroppo, come tutti sapete, dopo l’impresa contro l’Inter battuta per 4-1 nell’ultima gara della fase a gironi, che ha qualificato i giovani Reds al turno successivo della Next Generation Cup, la formazione allenata da Alex Inglethorpe è incappata nello Sporting Lisbona, tra le favorite per la vittoria del torneo, che l’ha eliminata con un pesantissimo 4-0. Bisogna però aggiungere che il Liverpool era privo di moltissimi giocatori, alcuni anche importanti come Yesil, Pelosi, Smith, Rossiter e Sokolik. Il 2013 infatti è purtroppo l’anno degli infortuni per l’Under 21 del Liverpool, che ha perso due giocatori sui quali la società ha investito nelle ultime due stagioni. Lo statunitense Pelosi ha subito il suo secondo grave infortunio al Liverpool, rompendosi la tibia a seguito di un bruttissimo intervento di Liam O’Neill nel finale del match vinto in campionato contro il West Bromwich Albion. Ancora peggio è andata a Yesil che si è rotto i legamenti crociati. Due perdite molto pesanti per la parte più importante della stagione.

Concentriamoci ora sul campionato. Avevamo lasciato i nostri giovani Reds alla prima giornata della Seconda Fase con l’esordio vincente contro il Southampton. Il Liverpool è inserito nel Girone A, dove giocano le migliori otto della Prima Fase. Le prime tre del Girone A si qualificheranno per le semifinali scudetto, con la quarta semifinalista che uscirà invece tra le vincenti dei gironi B e C, formati invece dalle squadre peggio classificate nella Prima Fase del torneo. In semifinale si affronteranno la seconda e la terza del Gruppo A, mentre l’altro match sarà tra la prima del Girone A e la vincente dello spareggio tra le prime classificate dei gruppi B e C. Il Liverpool è attualmente in terza piazza, un punto dietro al Manchester United, che ha però una partita in più, e a cinque dal Tottenham che sta volando e sembra essere la squadra più competitiva. Ma attenzione perché nei Reds nelle ultime settimane si sono rivisti i vari Suso, Wisdom, Sterling e Shelvey, che possono essere un bel rinforzo per la squadra di Inglethorpe, soprattutto se dovessero capire che questo ritorno nelle riserve non è una bocciatura, ma viene fatto per farli crescere ancora, in un momento in cui trovano meno spazio.

LE PARTITE

Liverpool-Wolves 3-2: Dopo il successo contro il Southampton i Reds affrontano in casa il Wolverhampton per la seconda partita della Seconda Fase. I Wolves arrivano a Liverpool con la voglia di vendicare la pesante sconfitta subita in casa contro i Reds nella Prima Fase, un pesantissimo 1-5. Le cose iniziano subito bene per i Reds che sbloccano il risultato con l’ottava rete stagionale di Adorjan, in stagione di grazia. Il Liverpool ha anche l’occasione di raddoppiare con Yesil e Texeira. Nella ripresa però i Wolves ribaltano il risultato con un’autorete di capitan Coady e l’1-2 di Sam Winnall, che raccoglie la respinta di Ward che gli aveva parato il rigore. Sembra finita, ma negli ultimi dieci minuti Marc Pelosi diventa il grande protagonista. Lo statunitense prima segna il 2-2 e poco dopo regala l’assist vincente per il 3-2 di Yesil.

Tottenham-Liverpool 1-0: Trasferta complicatissima per i Reds contro gli Spurs. Il Liverpool arriva da imbattuto a questo match dopo una serie di quattordici partite consecutive senza sconfitte in campionato. Le due squadre guidano la classifica con sei punti dopo aver vinto le prime due giornate, ma per il Liverpool si prepara una giornata difficile. Un match ostico e sfortunato per la squadra di Inglethorpe che gioca alla pari con gli Spurs: Adorjan sfiora il gol sul solito calcio di punizione e Conor Coady colpisce un palo. Alla fine però è il Tottenham che porta a casa il risultato con un gol di Onika.

West Bromwich Albion-Liverpool 1-2: Dopo la sconfitta contro gli Spurs, i Reds tornano in trasferta per affrontare questa volta il WBA. Nel Liverpool, senza Yesil fermo ormai fino a fine stagione, si rivede Adam Morgan, appena tornato dal prestito di un mese con il Rotherham. In campo si vede anche lo spagnolo Suso, che torna con le “riserve” dopo essere partito anche titolare nella prima squadra. Al 19’ i Reds si portano in vantaggio. Teixeira confeziona l’azione, Morgan la rifinisce con un assist per Ibe, che trasforma per lo 0-1. Per il ragazzo è il primo gol stagionale. Anche questa volta però il Liverpool subisce il gol dopo dieci minuti della ripresa con Abil Nabi, bravo a sfruttare una disattenzione difensiva su corner. Il Liverpool risponde e trova il gol della vittoria con Teixeira che sfrutta al meglio uno splendido assist di Suso per l’1-2 finale. Purtroppo però la partita viene rovinata dal gravissimo infortunio di Pelosi, per un fallo subito proprio al novantesimo.

Liverpool-Manchester United 0-1: Per la partita contro i Red Devils Alex Inglethorpe presenta un Liverpool di alto livello con Sterling, Suso, Shelvey e Wisdom in campo. Eppure al via è il Manchester United a rendersi pericoloso in due occasioni con Schlupp che prima sfiora il palo e successivamente si vede respingere un tiro da Ward. I Reds prendono in mano la partita e si rendono pericolosi in più occasioni, la migliore con Morgan che fa tremare il palo dopo una discesa sulla destra di Wisdom. Prima di fine primo tempo il portiere dei Reds Ward para ancora su Schlupp. Anche nella ripresa il Liverpool parte bene prima di restare in dieci al 5’ per l’espulsione di Sama. I Red Devils prendono in mano la partita e Ward salva ancora su Schlupp, ma il Liverpool ha tre buone occasioni con Morgan, Suso (su splendida azione di Adorjan) e Teixeira. Purtroppo però al 94’ arriva la rete della vittoria ospite con Fornasier. Un colpo pesante per gli uomini di Inglethorpe.

Southampton-Liverpool 1-1: Anche in questo match i Reds si presentano con Wisdom, Suso e Shelvey. Le cose sembrano mettersi male al 18’ quando i Saints sbloccano il risultato con Alberto Seidi, ma per fortuna il guardalinee annulla per fuorigioco. Il Southampton continua a spingere e colpisce un palo con Chambers. Risponde il Liverpool con uno splendido passaggio filtrante di Suso per Morgan, che si libera del proprio marcatore ma a tu per tu col portiere manda a lato. Alla mezz’ora i Saints si portano in vantaggio con Forren, bravo a sfruttare un errore della difesa del Liverpool su azione d’angolo. Stesso sbaglio commesso contro il WBA. Nella ripresa i Saints hanno subito l’occasione del raddoppio, ma McQueen fallisce. Il Liverpool comincia a prendere in mano il match e trova il pareggio al 78’ con Adorjan che sfrutta il cross di Shelvey per l’1-1. I Reds hanno l’occasione della vittoria proprio nel finale di gara, quando Suso calcia addosso al portiere di casa Gazzaniga.

Liverpool-West Ham 3-3: Partita molto complicata per il Liverpool che ospita il pericoloso West Ham. In campo oltre ai soliti Shelvey, Wisdom e Suso, c’è anche Raheem Sterling. Pronti, via e il West Ham passa subito in vantaggio al 4’ con Potts lasciato colpevolmente libero su azione d’angolo. Si scatena Sterling, che prima fallisce il pareggio e poi lo trova al 24’. Alla mezz’ora il Liverpool si porta addirittura avanti con uno splendido gol di Suso, che recupera palla, supera alcuni difensore degli Hammers e batte il portiere per il 2-1. Prima del riposo Shelvey sfiora il gol su calcio di punizione, mentre al West Ham viene annullato un gol per fuorigioco. Al 10’ della ripresa il West Ham trova il 2-2 con Wellington Paulista che lasciato ancora una volta colpevolmente libero su azione d’angolo, batte Ward. Il Liverpool trova il gol del 3-2 con Suso che sfrutta un assist di Sterling e batte il portiere degli Hammers con un tiro molto preciso. Purtroppo però all’ultimo respiro gli Hammers trovano il 3-3 con Lee. Peccato.

Wolves-Liverpool 1-2: Per la trasferta di Wolverhampton il Liverpool si presenta senza Shelvey, Wisdom, Suso e Sterling. Solo due minuti e i padroni di casa sbloccano il risultato. I Reds provano quindi a reagire con una bella azione dello spagnolo Nacho, ma l’esordiente Dunn fallisce il pareggio. I padroni di casa hanno un’ottima occasione per raddoppiare con McAliden che non riesce a sfruttarla. I Reds trovano il pareggio alla mezz’ora con Coady che realizza un calcio di rigore concesso per un fallo subito da McLaughlin. Il Liverpool prende coraggio e Dunn ci prova con un gran tiro da fuori che viene salvato dal portiere di casa. Al 5’ della ripresa ci riprova Dunn ma il suo tiro da fuori termina a lato. Occasionissima anche per Nacho, ma il suo tiro ravvicinato viene salvato da Flatt. Il Liverpool si rende pericolosissimo ancora con Teixeira che dopo una splendida azione sulla destra serve Nacho, ma il suo tiro viene salvato ancora da Flatt. Ci provano anche i padroni di casa, ma Gulacsi è sempre attento. Il Liverpool torna all’attacco e al 70’ con un tiro di Dunn, ottimamente servito da Nacho, sfiora il gol, ma il portiere di casa salva. Poco dopo però è lo stesso Dunn, ancora servito da un bravissimo Nacho, a calciare in porta e questa volta Flatt non può nulla. È il gol al debutto per il diciottenne dell’Academy, è la rete della vittoria.

CLASSIFICA: Tottenham 19 (8), Manchester United 15 (9), Liverpool 14 (8), Arsenal 10 (8), West Ham 9 (9), Southampton 9 (8), Wolves 8 (8), West Bromwich 5 (8).

PROSSIMI APPUNTAMENTI: Tottenham (H), Arsenal (H), West Bromwich (H), Manchester United (A), West Ham (A), Arsenal (A).

 

Comments

comments

2 risposte a Under 21 terza in Premier League

  • Grandissimo lavoro, hai recuperato in un botto tutto il lavoro in sospeso.

  • Caspita… Me lo leggo (e gusto) stasera sul tardi, è sempre un piacere leggere dei giovani. Grande Giò 😉