donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Under 21, la semifinale è vicina

di Giorgio Capodaglio

Adam Morgan

C’è ancora da lottare e soffrire per i giovani Reds di Inglethorpe per agguantare la semifinale del campionato Under 21, quasi certamente contro il Manchester United. Il Liverpool ha avuto l’occasione di chiudere il discorso qualificazione con tre gare consecutive in casa, portando a casa due vittorie e una sconfitta, che gli hanno permesso di mantenere il terzo posto, a un solo punto dal Manchester United secondo e a più cinque però sul Southampton. Con tre gare da giocare, nelle quali i Reds saranno sempre impegnati in trasferta è ancora tutto da vedere. Ma andiamo a “rivedere” i match giocati.

1 APRILE : LIVERPOOL-TOTTENHAM 1-3

I Reds affrontano il pericolosissimo Tottenham, che guida con sicurezza il girone e appare lanciatissimo verso il primo posto finale. Il Liverpool ha bisogno invece di tre punti per respingere gli attacchi che gli arrivano da dietro e soprattutto per poter sorpassare il Manchester United. Per l’occasione si gioca ad Anfield. Il Liverpool si schiera senza Suso e Shelvey che nelle ultime settimane erano presenza fissa in Under 21, mentre in attacco c’è Morgan. Per il tecnico dei Reds è un match molto sentito dal momento che di fronte si trova la sua ex squadra. Negli Spurs c’è però un giocatore di altissimo livello, quel Ceballos di scuola Barcellona, ricercato da mezza Europa. È proprio l’ex blaugrana a sbloccare il risultato nel primo tempo con un gol straordinario per lo 0-1. Nel secondo tempo i Reds partono con coraggio, ma i londinesi raddoppiano ancora con Ceballos che mostra di saperci fare non solo con i piedi, ma anche di testa, mandando in rete un cross dalla destra di Barthram. Il Liverpool reagisce e riapre la partita con il solito Morgan, che porta i Reds sull’1-2. La squadra di Inglethorpe si getta all’attacco alla ricerca del pareggio, che andrebbe anche bene contro un avversario così forte, ma gli Spurs sono bravi a chiudere la contesa all’87’ con McEvoy per l’1-3 finale.

8 APRILE: LIVERPOOL-ARSENAL 3-2

Il tempo dei passi falsi è finito. Contro i Gunners il Liverpool deve assolutamente vincere, allontanare un possibile avversario per i play off e tenere a bada il Southampton. Vista l’importanza del match Inglethorpe riporta nell’Under 21 anche Wisdom, Suso e Shelvey. I Reds partono subito all’attacco e schiacciano immediatamente i Gunners nella loro metà campo creando due ottime occasioni da gol già nei primi dieci minuti di gara, ma prima Szczesny – si proprio il portiere polacco della prima squadra – esce bene su Morgan e poi McLaughlin calcia da fuori a lato. Al 24’ però i Reds si portano in vantaggio quando Shelvey apre per Ibe, che serve un ottimo pallone per Morgan che manda in gol per l’1-0. I Gunners trovano immediatamente il pareggio, anche un po’ fortunoso con Akpom, appena due minuti dopo. Tutto da rifare, quindi. Nel finale di tempo entrambe le squadre hanno l’occasione di sbloccare il risultato. L’inizio ripresa è davvero difficile per il Liverpool, che subisce l’offensiva dell’Arsenal, ma Ward è bravissimo a salvare la porta dei Reds almeno in due occasioni. Il Liverpool torna in attacco, Morgan e Shelvey fanno soffrire gli ospiti, ma ci pensa Adorjan con uno bellissimo tiro a portare nuovamente in avanti gli uomini di Inglethorpe. Incredibile ma vero, anche questa volta i Gunners trovano subito la parità, con Gnabry che batte Ward per il 2-2. Il Liverpool però non si abbatte, desidera troppo vincere il match e trova il gol della vittoria nel finale, quando Suso accende Adorjan, che mette in mezzo il pallone e Morgan da pochi passi lo infila in rete per il 3-2 finale. Adam Morgan è l’uomo partita in questo successo che catapulta i Reds verso i play off tra mille emozioni.

14 APRILE: LIVERPOOL – WEST BROM. 2-0

Inglethorpe rinuncia a Shelvey per questo match molto importante che la squadra deve assolutamente vincere. La buona notizia è che torna dal suo lungo infortunio Flanagan, che è in campo dal primo minuto. In avanti il bomber Morgan, aiutato da Nacho, Adorjan e Teixeira. Nei primi minuti il Liverpool prova a imporre la manovra, ma la prima grande occasione è al 10’ per i Baggies, quando Ambalu trova Scott davanti al portiere, ma il giocatore perde tempo, esita e favorisce il recupero difensivo del sempre ottimo Roddan. Il Liverpool comincia a creare occasioni in sequenza, prima con Morgan, poi con Nacho che trova la deviazione del portiere avversario. La terza occasione è ancora con Morgan, che non riesce a mandare in rete una corta respinta di Lewis su tiro di Teixeira. Poi ci prova Suso su punizione ma la palla sfiora il palo. Si va negli spogliatoi sullo 0-0. A inizio ripresa si accende Suso, che ruba palla se ne va via sulla fascia e fa partire un perfetto cross sul secondo palo per Nacho, che di testa manda il pallone nell’angolo opposto per il meritatissimo 1-0. Nemmeno il tempo di esultare che il Liverpool raddoppia con un fantastico tiro di Coady che piega le mani del portiere per il 2-0. I Reds non si accontentano e continuano a creare occasioni da gol, ma non riescono a trovare la terza rete. Finisce così con un importante successo che lancia il Liverpool al terzo posto della classifica. La bella notizia però è anche l’ottima prestazione di Flanagan nel giorno del rientro.

CLASSIFICA:

Tottenham 26 (12), Manchester United 21 (11), Liverpool 20 (11), Southampton 15 (11), Arsenal 13 (11), West Ham 10 (10), Wolverhampton 9 (11), West Bromwich Albion 6 (11).

 

 

 

Comments

comments

38 risposte a Under 21, la semifinale è vicina