donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

The Reds numero 1

Il primo mese è volato ed eccoci giunti al numero uno, devo dire con estrema soddisfazione che il numero 0 è andato alla grande, abbiamo avuto più di 400 download e ancora tanti non sanno dell’iniziativa, io e Davide Passalacqua lo abbiamo fatto anche stampare e devo dire che per essere una fanzine di carattere amatoriale il risultato è davvero notevole, valuteremo il costo complessivo della pubblicazione e della spedizione ed a breve vi faremo sapere, visto che tanti di voi ci hanno chiesto il cartaceo. Dicevamo la cadenza, per il momento sarà una cosa abbastanza sciolta, senza assilli particolari, del resto è un iniziativa fatta da un gruppo di persone che scrivono nei ritagli di tempo per pura passione, quindi perdonateci eventuali ritardi.

La copertina del numero 1

La copertina del numero 1

Mi preme sottolineare i complimenti (che giro a tutti i ragazzi della redazione) ricevuti da amici appassionati di altre squadre, amici di vecchia data, compagni di raduni del British Football Forum che hanno apprezzato la nostra iniziativa.Dicevamo il numero uno, la cover è opera del nostro grafico Gianluca Staderini l’immagine che ci regala di DS15 è tutto un dire… Partiamo subito con un articolo scritto da quella mente geniale di Matt Paradiso, il giorno prima della sfortunata finale contro il City lui è riuscito con il suo unico modo di narrare a creare un filo conduttore raccogliendo gli stati d’animo di un gruppo di noi da Nord al Sud… Ne è venuto fuori un qualcosa di molto originale e personale, il suo «Cronache di un giorno interminabile». Il tempo di divorare questo articolo che subito si viene catapultati nei magici anni 70′ ed ecco che dalla altrettanto valida penna di Stefano Ravaglia viene fuori un pezzo di quelli più amati dagli Olders del Branch «La notte in cui la Kop inghiottì il pallone». Una telefonata, un appuntamento ed uno sguardo di complicità ed ecco che Armando Todino mi invia una mail dopo due giorni… E’ pronto!!! Il suo, il nostro tributo a Luis Suarez indimenticato fuoriclasse che ci ha deliziato per tre anni con le sue sublimi giocate. Il nostro Cikko stavolta si spinge su al nord e dalla fredda Glasgow ci porta la testimonianza e l’amicizia dei Glasgow Reds, Andrea ha intervistato Lee Foley rappresentante e Presidente del Branch Scozzese. Ospitando sulle nostre pagine Vincenzo Felici inauguriamo lo Speakers’ corner un angolo dove daremo la parola ad amici appassionati di calcio Inglese e non necessariamente tifosi del Liverpool, conosco Vincenzo da un bel po’ di tempo, e posso testimoniare la sua genuinità, la sua passione e la sua competenza. Persone come lui abbattono le rivalità e ti fanno vedere il calcio con un occhio diverso, per quello che è, o meglio per quello che dovrebbe essere, uno sporti unico ricco di emozioni, pathos, aneddoti e storie. Grazie Vinz. Matteo Martelli ci racconta il mese d Gennaio attraverso il suo occhio da statistico, facendoci riflettere e aiutandoci a capire i motivi di una logica flessione. Addentriamoci nel mondo Scouser con Pino Lo Giudice frutto dei suoi tanti agganci ed amicizie su a Liddypool ci giunge questa bellissima intervista con alcuni rappresentanti della società calcistica MerseyBoys96, a loro va tutto il nostro sostegno e simpatia. E il turno di Cody che con la sua cavernicola voce ci racconta la magia e la storia degli Albert Dock, uno dei siti più belli della nostra città. Lorenzo Vannacci con la Liverpool Craft Beer mantiene l’impegno raccontandoci un’altra splendida realtà artigianale mantenendo alta la nostra curiosità e costringendoci ad aggiornare il taccuino delle prossime cose che faremo appena arrivati a Liverpool . Gianluca Pusterla ci racconta il suo viaggio a Wembley, lui parte, senza biglietto e con uno zaino pieno di sogni e di speranze, con il suo raccontare ci rende partecipi di questa sua avventura unica e ricca di emozioni. Mattia Pitton da profondo conoscitore della materia continua la sua rubrica sui canti che hanno reso unica la nostra Kop, il nostro Anfield… E’ il turno di The Fields of Anfield Road, a mio parere uno dei più belli e sentiti. Simpatico e particolare l’articolo scritto a quattro mani da Anna Cencia e Dario Damico il loro è un modo singolare di raccontare una delle ultime trasferte del Branch, ragazzi che nemmeno si conoscono ma a cui bastano poche parole per stabilire subito un feeling ed un amicizia che poi va avanti anche una volta tornati a casa, e lasciatemelo dire che questo è uno dei risvolti di cui più ne vado fiero. Well, adesso non mi resta che augurarvi una buona lettura. With hope…YNWA&JFT 96

Comments

comments