donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Tanto tuonò che piovve, si ferma la marcia degli invincibili

 

Sarr, autentica spina nel fianco di oggi

 

Dopo la vittoria al fotofinish contro il West Ham, il Liverpool è di scena al Vicarage Road contro il Watford di Nigel Pearson. Gli Hornets, che già ad Anfield avevano creato non pochi grattacapi ai Reds, si trovano al penultimo posto in classifica e hanno un disperato bisogno di punti per tirarsi fuori dalla zona retrocessione. Il Liverpool invece vuole continuare la sua marcia trionfale e incrementare il già enorme vantaggio di ventidue punti sul Manchester City.

Klopp deve fare a meno di Keita e soprattutto Gomez per qualche acciacco fisico, e li sostituisce con Oxlade-Chamberlain e Lovren. Nei padroni di casa recuperato Sarr. Il Liverpool comincia gestendo il possesso palla, ma la prima occasione è per il Watford con Deulofeu che riceve palla sulla sinistra, si accentra e fa partire un destro a giro che termina di poco alto. L’unica occasione degna di nota per i Reds è un tiro di Salah sull’esterno della rete, ma gli ospiti faticano a sfondare contro un Watford ben organizzato. Alla mezz’ora si fa male Deulofeu, che deve uscire in barella per un problema al ginocchio che sembra abbastanza serio. All’ultimo minuto di recupero del primo tempo grossa occasione per Deeney, ma Alisson è bravo a salvare in due tempi. Si va quindi all’intervallo sullo 0-0 dopo un primo tempo non proprio esaltante.

In avvio di ripresa è sempre il Watford a rendersi pericoloso, stavolta con Sarr ma Alisson respinge in angolo. Finalmente anche il Liverpool comincia a farsi vedere dalle parti di Foster con Robertson, ma il suo tiro è centrale, facile per il portiere inglese. Al decimo minuto, la partita comincia a prendere una brutta piega: rimessa laterale lunga, difesa immobile, e Doucoure può approfittarne per servire in mezzo l’accorrente Sarr, che solo soletto fa 1-0. Era nell’aria, e cinque minuti dopo si capisce che oggi davvero non sarà giornata. Deeney riceve palla sull’out di destra e lancia Sarr in porta cogliendo tutti di sorpresa, il senegalese scavalca Alisson con un colpo sotto e realizza la sua personale doppietta. L’unico acuto di marca Reds è un sinistro da fuori del neoentrato Lallana, ma il pallone colpisce il palo ed esce sul fondo. Al 71′ infine il papocchio finale che chiude definitivamente la partita: retropassaggio sciagurato di Alexander-Arnold che regala il pallone a Sarr, assist per Deeney che a porta vuota fa 3-0. Sarr avrebbe addirittura la chance per completare il suo hat-trick, ma sbaglia di un soffio.

Una rara serata storta per tutti

Finisce così 3-0, una sconfitta per molti versi storica. È la prima sconfitta in campionato da Gennaio dell’anno scorso, e si interrompe così anche la striscia di 18 vittorie consecutive. Il vantaggio in classifica rimane rassicurante, sempre 22 punti seppur con una partita in più, ma adesso serve ricaricare le batterie e ripartire subito, perché nei prossimi dieci giorni ci si giocherà molto di questo finale di stagione tra la FA Cup col Chelsea, il campionato dove riprendere la marcia e il ritorno di Champions con l’Atletico.

di Walter Randazzo

Comments

comments