donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

SUPERARE L’INVERNO, PER UNA BELLA PRIMAVERA: ANCHE IN FA CUP

 

FA Cup, è di nuovo Merseyside Derby

 

Non sarà un derby come gli altri? Ma non scherziamo. Frasi fatte ma buone a nulla. Liverpool-Everton, anzi, in FA Cup ha ancora più fascino. L’urna romantica e meravigliosa del “tutti contro tutti” ha regalato un inizio di 2020 non banale, con una sfida secca, come lo sono tutte le sfide di coppa d’Inghilterra che possono avere appendice nel replay, dove il Liverpool avrà il fattore campo, e che campo, dalla sua.

I reds sono sempre loro e sempre di più: Europa, mondo, speriamo presto anche l’Inghilterra. Conquistata la gloria internazionale serve far bene entro i propri confini e non siamo certi, anzi, non vogliamo esserlo, che chi ha a cuore le sorti rosse ritenga la manifestazione più vecchia del mondo (nata nel 1871) un impiccio di cui liberarsi presto. Vada per la Coppa di Lega, vinta nel 2012, ma la coppa maestra manca in bacheca dal 2006, da quella epica finale contro il West Ham a Cardiff, e gli schiaffi presi negli ultimi anni da Oldham, Arsenal, Blackburn, Reading, Wolverhampton (due volte), West Ham e West Bromwich, non esattamente la crema del calcio britannico, giustificano una certa seccatura nel non aver dato di più in una manifestazione così importante. Sfida tra l’altro impreziosita da un Everton in ripresa, guidato da Sir Ancelotti, e con lo sguardo oltre al presente con un nuovo stadio in arrivo e un cammino lungo da percorrere per cercare di ridurre il gap, infinito ad oggi, con la squadra principe della città. Si gioca due anni esatti dopo l’ultimo Liverpool-Everton di FA Cup: il 5 gennaio 2018 Virgil Van Dijk si presentò al mondo Liverpool con la capocciata del 2-1 decisivo che buttò fuori i rivali. É di dieci anni fa invece l’ultimo successo dei toffees: 1-1 ad Anfield e replay a Goodison Park vinto dall’Everton per 1-0. La parte rossa gradirà invece due precedenti ben più lussuosi: 1986 e 1989, Everton e Liverpool si contendono il trofeo a Wembley ed entrambe le volte va bene a Ian Rush e compagni. Nella seconda occasione si giocò poche settimane dopo la tragedia di Hillsborough: fu una grande festa, con You’ll never walk alone che unì due tifoserie diverse accomunate dalle stesse case, dagli stessi giardini, dagli stessi luoghi di svago. Liverpool tutta insieme per i suoi morti. Klopp entra nel periodo decisivo: gennaio e febbraio, e mettiamoci anche inizio marzo, sono e saranno i mesi della verità.

Lo scorso anno i punti in campionato decisivi per spedire il titolo a Manchester furono persi proprio in questo periodo. Se il Liverpool cavalcherà le insidie invernali, a maggio potrebbe davvero fiorire una bella primavera. Anche in FA Cup, please.

di Stefano Ravaglia

Comments

comments