donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Sette(non)bello ma 3 punti d’oro

L’esultanza rabbiosa di Wijnaldum

Si gioca la settima giornata della nostra amata Premier. Oggi siamo a Bramall Lane, nel South Yorkshire, casa della new entry Sheffield United. Entrambe le squadre arrivano dall’impegno di Carabao Cup dove i Reds hanno passato agevolmente il turno (per ora) vincendo 2-0 in casa del MK Dons, mentre i Blades sono stati sconfitti dal Sunderland per 1-0. Klopp si affida agli stessi 11 che hanno sbancato Stamford Bridge settimana scorsa: Adrian; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Wijnaldum; Salah, Firmino, Mane. Anche Chris Welder non cambia nulla rispetto alla vittoria nella passata giornata a Goodison Park ai danni dell’Everton: Henderson; Basham, Egan, O’Connell; Baldock, Lundstram, Norwood, Fleck, Stevens; McBurnie, Robinson. Sin dai primi minuti si capisce che lo Sheffield farà una partita attendista e chiusa per poi cercare di ripartire. Proprio cosi nasce la prima mezza occasione per i Blades con McBurnie che al 4′, dopo una verticalizzazione sbagliata da Matip, viene lanciato verso l’area Reds per poi calciare centralmente senza creare problemi ad Adrian. I nostri ragazzi fanno fatica a macinare gioco e a creare spazi. Per la prima conclusione bisogna attendere il 15′ con Wijnaldum che calcia debolmente a lato. Mano a mano che i minuti passano la partita si fa sempre piu difficile, Firmino è ben imbrigliato dalla gabbia dei Blades e non riesce ad innescare Salah e Mane, TAA e Robbo continuano imperterriti a solcare le fasce senza trovare il guizzo giusto. Lo Sheffield con un’altra ripartenza al 23′ sfiorano il vantaggio; Fleck si invola sulla trequarti e con un  filtrante pesca Robinson  che calcia fuori alla destra di Adrian. Verso la mezz’ora si vede per la prima volta Salah con un tiro debole che esce largo. Lo Sheffield sembra piu in palla, ci provano Lundstram e Norwood ma sono murati ottimamanente da un Van Dijk impeccabile come al solito e da un buon Matip. Al 34′ ecco la grande occasione per sbloccare la gara. Van Dijk innesca la classica giocata  facendo partire una sciabolata che buca centralmente la difesa di casa offrendo a Mane una palla d’oro che però spreca calciando alto solo davanti a Henderson. Il Liverpool si scuote e entra prepotentemente in partita creando un’ulteriore occasione che capita sempre sui piedi del senegalese a 3 minuti dalla fine…perde palla malamente Fleck (il migliore dei suoi) che innesca un 4vs2 dove prima Salah e poi Firmino non calciano per poi passare la palla a un solo Mane che di piattone calcia centrando il palo. Questo sarà l’ultimo sussulto di un primo tempo giocato, per almeno 35 minuti, sottotono dai Reds.

Robbo saluta la Travelling Kop

Tornano le squadre in campo con gli stessi 22 giocatori. Tutti noi ci aspettavamo un rientro prepotente dei nostri ragazzi ma la linea della partita non cambia, lo Sheffield cerca sempre le ripartenze e proprio da una di queste guadagna un angolo dove McBurnie di testa anticipa Adrian fortunatamente non prendendo la porta. Entrambe le squadre effettuano il primo cambio, Mousset entra per Robinson e Origi fa rifiatare il solito combattente Henderson facendo passare cosi la squadra a un 4-2-3-1. Questo è proprio la sostituzione che da un pò di linfa all’attacco del Liverpool, passa un minuto e il nostro Origi si sbarazza di Egan con un doppio passo, entra in area e conclude sull’esterno della rete. I Blades non si fanno intimorire e fanno passare ai Reds cinque minuti di paura, prima Norwood al 64′ spara dalla distanza trovando un ottimo Adrian che devia in angolo, poi al 69′ con Fleck e McBurnie che in area concludono due volte trovando prima l’opposizione di Robertson e poi quella di Van Dijk. Nel momento piu difficile, il Liverpool riesce a sbloccare la gara con Wijnaldum, azione prolungata da destra a sinistra, palla ad Origi che crossa, O’Connell spazza sui piedi di Gini che calcia al volo centralmente, dove Henderson non trattiene e la palla passa sotto le gambe insaccandosi lentamente in rete, 1-0 al 70′!!! Passano due minuti e si rivede Salah che calcia debolmente dopo una bella serpentina tra le maglie bianco rosse. Altro cambio per lo Sheffield, entra Clarke (attaccante) ed esce Norwood (centrocampista). Al 79′ i Blades sbandano in difesa, Salah ruba palla si invola da solo contro Henderson ma viene ipnotizzato dal portiere, sprecando il colpo del ko, confermando la propria giornata no. A 5 minuti dalla fine Fleck scatta sulla fascia sinistra e mette una palla che taglia tutta l’area trovando Clarke che si divora il goal del pareggio sparando alto a pochi metri da Adrian. C’é tempo anche per l’ingresso di Milner al posto di Bobby Firmino salutato calorosamente dalla Travelling Kop. Si va verso la fine della partita con una gran tensione, lo Sheffield tenta il tutto per tutto ma non riesce mai ad impensierire la porta difesa da Adrian. Klopp opta per l’ultima sostituzine facendo entrare Oxlade-Chamberlain al posto di un Mane poco concreto oggi. Terminano i 4 minuti di recupero e possiamo gioire dopo questi 94 minuti di sofferenza. Teniamo di buono solo il risultato, 7 su 7 in campionato, secondo clean sheet, consolidiamo il primo posto!
Avanti tutta ragazzi! COYR!
di Daniel Bottona

Comments

comments