donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Scintilla Park

Uno scatto dell’ultimo match giocato a Birmingham

L’ultima volta al Villa Park risale alla stagione 2015-2016.
Era il primo Liverpool di Jurgen Klopp e dei presenti in campo in quel pomeriggio di febbraio solo in cinque sono presenti ancora adesso in rosa: Milner, Firmino, Henderson, Origi e Clyne. Ben tre di loro, Jimbo e Divock e Nathan, andarono in gol nella goleada di sei reti che travorse i malcapitati Villans che a fine stagione retrocedettero con soli 17 punti e un inesorabile ultimo posto. Quel Liverpool, invece, chiuse la stagione con un mesta ottavo posizione, delusione ingigantita dalla amara finale di Europa League in quel di Basilea. A guardare quel match adesso sembra passato almeno un decennio anziché tre sole stagioni; questo a sottolineare per l’ennesima volta gli straordinari progressi che in primis recano la firma del tecnico tedesco. Anche l’Aston Villa ha rialzato la testa dopo un paio di stagioni sfortunate in Championship (con una finale playoff persa); è stato Dean Smith a ridar lustro ai claret and blue riportandoli nella massima serie dopo lo scontro decisivo con il Derby County a Wembley. Si è quindi guadagnato la possibilità di guidare l’Aston anche in Premier League, finora con discreti risultati: undici punti frutto di tre vittorie e due pareggi e tre lunghezze di vantaggio sulla zona rossa della classifica. La trasferta nello splendido impianto di Birmingham, a parere di chi scrive uno dei più belli e tradizionali di tutto il calcio britannico, nasconde quindi delle insidie, come tutti i match in casa di squadre in lotta per la salvezza.

Un altro degli stadi storici Inglesi

La settimana del Liverpool è stata sorridente, vista la folle rimonta contro l’Arsenal e la conseguente fortunata lotteria dei rigori; un risultato che ci qualifica ai quarti di finale di Carabao Cup in cui ce la vedremo proprio contro l’Aston Villa e di nuovo al Villa Park. La sfida in campionato di oggi sarà quindi il preludio di quella che assegnerà un posto in semifinale nella coppa di lega.  Mancherà ancora Matip che ne avrà per un bel po’ e sarà quindi Lovren ad affiancare Virgil Van Dijk al centro della difesa. Per il resto potrebbe esserci un turno di riposo per Fabinho in luogo del redivivo Oxlade-Chamberlain oppure di Milner; il mediano brasiliano, oltre ad aver giocato tantissimo finora, è nella lista dei diffidati e Klopp non vorrebbe compromettere la sua fondamentale presenza nel big match del prossimo weekend contro il Manchester City. Del resto le ultime prestazioni di Alex Oxlade Chamberlain, con gol da capogiro contro Genk e Arsenal, forniscono garanzie e il ragazzo sembra essere finalmente vicino ai suoi livelli prima dell’infortunio: una ottima notizia. Con Ox o Milner a centrocampo sarebbe Henderson ad abbassarsi nel ruolo di metodista. Mantenere l’attuale distacco di sei punti sulla squadra di Guardiola significherebbe avere una occasione enorme già domenica prossima; una occasione probabilmente irripetibile. Per questo vincere a Birmingham, oggi, ha un peso specifico non da poco. 

Come una scintilla prima dell’incendio. 

Up the Reds. 

di Dario Damico

Comments

comments