donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Non c’è spazio per l’autocompiacimento…

Il titolo sintetizza in modo perfetto la rimonta, rapida e tenace, dal 3-0 al 3-3 quasi in un lampo del Red Bull Salisburgo ad Anfield contro i Reds. Il Liverpool per 55 minuti ha proposto forse l’offerta di football migliore d’Europa: aggressività, ritmo, tempo, velocità, qualità dei fraseggi e dei movimenti senza palla.
Nella prima parte del match Jurgen e la sua banda sembrava già aver liquidato un impegno complicato, contro un avversario temibile ed in ascesa. La Red Bull del resto ha già fatto la Storia della Formula 1 del Motorsport in generale, mentre ora cerca di scrivere pagine importanti anche nel calcio.
Poi, dopo la terza rete di Momo Salah, inizia una china pericolosa: il ritmo si affievolisce, in modo fisiologico, ma il Pool perde il controllo del match. Mano a mano si fa spazio tra i nostri beniamini un atteggiamento che possiamo catalogare come “autocompiacimento”: tocchi d’accademia a profusione, poca cooperazione in campo, un centrocampo che rientra poco in fase difensiva, Joe e persino Virgil che perdono concentrazione. La rimonta a sorpresa del Salisburgo é il frutto di un mix di meriti di un avversario di spessore, e disattenzioni piuttosto vistose del Pool, sia a livello collettivo che individuale.
La Champions League può rivelarsi utile come un campanellino d’allarme: vietato dunque per i nostri amati uomini in rosso lasciarsi un pò andare, rilassarsi troppo, alla vigilia del prossimi 90 minuti ad Anfield contro il Leicester (kick off oggi alle 16, ore italiane), che si preannuncia ancora molto combattuto.

Le Foxes del nostro vecchio amico Brendan Rodgers sono un team quotato e ricco di talento, con elementi di qualità tecnica elevata come l’ex Porto Pereira ed i due gioielli James Maddison e Ben Chilwell. Occhio anche a quella vecchia volpe, con i tratti del bullo, di James Vardy in attacco. Di lui in tanti dicevano che si sarebbe rivelato “one season wonder”, ossia il miracolo di una stagione, eppure continua a mantenere un ottimo score di anno in anno.
Oltretutto il Leicester ha una filosofia di gioco ben impressa: velocità nei passaggi e nel counter-attack, come da copione delle formazioni di Rodgers. Servono dunque concentrazione elevata, buon pressing organizzato, la stessa qualità delle combinazioni offensive offerta contro il Salisburgo, per piegare un avversario che i Reds devono assolutamente mandare in apnea ad Anfield.
Inutile ripetersi: la realtà di questa stagione, e la caratura del Manchester City di Guardiola, impongono di macinare una vittoria dopo l’altra, una vittoria dopo l’altra. Non c’è spazio per le alternative. Il duello a distanza contro il Manchester City ricorda tanto una finale di Wimbledon: se vuoi sollevare l’ambito Trofeo é imperativo non prestare il fianco a cedimenti, non mostrare alcuna debolezza.

Non c’è spazio per l’autocompiacimento.
Le notizie prepartita….

Team News

Cominciamo dal Liverpool (fonte Daily Express).

Joe Gomez dovrebbe affiancare ancora VVD nel cuore della nostra difesa oggi, causa infortunio a Matip. Oggi contro l’attacco del Leicester JG non potrà permettersi di spegnere la lampadina, anche se la possibilità di rivedere il campo con un pò di continuità in più adesso potrebbe giocare a suo favore. Incrociamo le dita.
La buona, anzi ottima, notizia é che Alisson, fuori dal match di apertura contro il Norwich, é finalmente tornato in allenamento, ed addirittura il brasiliano é considerato appetibile per un ritorno da titolare. Klopp però si riserva il diritto di valutare con più calma le condizioni di Alisson.
Le parole di Klopp su Alisson:”Lui si é allenato con noi Giovedì, e sembrava apposto. Vedremo. Dovrò consultarmi anche con lo staff prima di prendere una decisione”.
Riguardo Matip invece, Klopp spiega che anche “lui sembra a posto, ma non pronto al 100% per domani. Dopo il break internazionale, probabilmente sia Matip che Alisson saranno entrambi di nuovo disponibili”.
Sempre in base alla stessa fonte citata prima, Fabinho ed Hendo, due presenza fisse del team, dovrebbero partire titolari, mentre il terzo posto a centrocampo nel 4-3-3 del Liverpool, é conteso tra Gini e Naby Keita.
In attacco i soliti tre tenori.
Ovviamente sono possibili un pò di sorprese. Magari a centrocampo Jurgen potrebbe mischiare un pò le carte, con Ox e Keita che scalpitano moltissimo.

Liverpool’s XI vs Leicester City

(4-3-3): Adrian; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Henderson, Keita; Salah, Mane, Firmino

Liverpool versus Norwich City Premier League Anfield via Mirror Sport

Veniamo adesso al Leicester (fonte ninetyminutesonline.com)

Il solo giocatore in dubbio infatti é il centrocampista Matty James. Una notizia che ninetyminutesonline.com riprende direttamente dal Guardian. Il Leicester può schierare dunque la sua migliore formazione, mentre James Maddison é confermato più o meno al 100% della partita (fonte della notizia: Liverpool Echo).

YNWA, Riccardo Leone

Comments

comments