donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

NEVER SEEN ANYTHING LIKE THAT!

Alisson dedica il proprio gol al padre venuto a mancare qualche mese fa.

La Moira, secondo l’antica mitologia greca, era una forza sovrannaturale, oltreumana, che decideva con il proprio soffio vitale il destino di dei e uomini, la cui corrispondenza odierna probabilmente la troveremmo nel fato o nel destino, per chi ci crede. Ecco allora che è semplice spiegare l’accaduto di questo pomeriggio: la Moira ha soffiato su di noi, e l’ha fatto a favore del Liverpool. Non vi è altra spiegazione a quello che sta succedendo nelle ultime settimane in casa Reds, con i nostri che miracolosamente portano a casa tre vittorie di fila ( tra cui l’impresa all’Old Trafford ) ma soprattutto ciò che sta accadendo agli avversari diretti: Leicester, Chelsea, West Ham, Tottenham, che cadono settimana dopo settimana come trivellati da una mitragliatrice invisibile. Il tutto è semplicemente incredibile se si pensa al trend avuto dalle squadre appena citate negli ultimi mesi, e invece il declino avuto dal Liverpool FC da gennaio fino a qualche settimana fa; e mentre prima dipendevamo da altri, ora è tutto nelle nostre mani. E’ con questa consapevolezza che la squadra di Klopp oggi è entrata in campo, sapendo che tutto dipendeva da loro eppure ancora una volta la prestazione non è stata delle migliori ed è servito l’ennesimo episodio a rimettere le cose a posto.

Ancora una volta Salah tiene a galla i Reds.

Un po’ come quando il neonato impara a camminare e la madre continua a fargli d’appoggio affinché non cada, così il destino si sta preoccupando del nostro futuro e ci sta aiutando in un’impresa che fino a qualche tempo fa era insperata. In un pomeriggio che si rivelerà tutto tranne che semplice, il Liverpool scende in campo con il solito 4-3-3 che vede la coppia difensiva Williams/Phillips ( ancora assente Kabak ) e il trio delle meraviglie dato l’infortunio di Jota alla caviglia che lo terrà fuori fino a fine stagione. Il West Bromwich invece si schiera con il sempreverde 4-5-1 che permise ad Allardyce di strappare un punto ad Anfield i primi di dicembre. La partita, nonostante le grandi aspettative, comincia male e dopo un quarto d’ora di gioco Robson-Kanu trova il suo primo gol stagionale, complice una frittata difensiva dei Reds. La squadra di Klopp allora si sveglia e comincia a macinare tiri e possesso, tanto che a fine partita le statistiche diranno 26 tiri e 77% di possesso palla. Il pareggio arriva al 33′ quando in seguito ad un rimpallo fortunoso Salah da fermo insacca meravigliosamente alle spalle di Johnstone trovando non solo l’ennesima perla stagionale ma anche il gol che gli permette di riacciuffare Harry Kane in classifica capocannonieri…Neanche qualche minuto e nuova azione Liverpool che vede Firmino tirare un rigore in movimento che però si stampa sul palo. Termina la prima frazione di gioco e il punteggio è in parità ma ci sono buone sensazioni in vista del secondo tempo. Sensazioni che però tendono a scemare via via col trascorrer dei minuti data l’ennesima prova di scarsa freddezza da parte di tutta la squadra, che trova il proprio apice quando Wijnaldum spara alto da pochi metri e soprattutto a pochi minuti dalla fine, ricordando un po’ lo stesso che era accaduto nel ritorno dei quarti di Champions League contro il Real Madrid. Il destino però, come già detto prima…Aveva riservato un’ultima occasione a tutto il popolo Reds e incredibilmente, al minuto numero N-O-V-A-N-T-A-C-I-N-Q-U-E, a tempo già scaduto, quando il tifoso si alza dal proprio divano, quando il bambino spegne la propria televisione, quando il pendolare chiude il proprio sky-go, quando il cuore di milioni di tifosi stava per spezzarsi…

L’incornata di Alisson che ci regala i 3 punti

Eccolo lì ALISSON BECKER che incorna in maniera meravigliosa un pallone pennellato da Trent Alexander-Arnold, un colpo di testa di cotanta forza e precisione che neanche Peter Crouch nel suo apice della carriera avrebbe potuto fare meglio!! Il Liverpool completa la rimonta, 1-2 per i Reds e tutti a casa, la Moira ha soffiato forse per l’ultima volta sul nostro fato, ora spetta a noi portare a termine il compito assegnato.

di Nicola Avolio

Comments

comments