donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Liverpool Show

di Walter Randazzo

Adam & co. festeggiano il 3-0

Dopo la falsa partenza col Sunderland il Liverpool di Kenny Dalglish ha ripreso la sua marcia. Reduci dalle vittorie contro Arsenal ed Exeter, i Reds ospitano il Bolton per continuare la corsa all’obiettivo dichiarato, la zona Champions. Per farlo, lo scozzese lascia in panchina Andy Carroll puntando su un reparto offensivo più dinamico con Suarez, Kuyt e Downing. In tribuna si vede anche l’ultimo acquisto Sebastian Coates, in attesa di essere ufficializzato per via del permesso di lavoro.

Pronti via e le intenzioni sono già chiare con il Liverpool che fa la partita con il solito bel gioco palla a terra con tocchi rapidi e precisi. Suarez è sempre eccellente ed una minaccia costante per la difesa avversaria, sia quando cerca il gol sia quando crea occasioni. Passa solo un quarto d’ora e il gol che era nell’aria già da un po’ arriva: invenzione di Suarez dalla sinistra che pesca Downing in area, l’inglese tira al volo ma Jaaskelainen si salva con una gran parata, ma il pallone giunge a Jordan Henderson che vince un contrasto e poi con un imparabile mancino ad effetto mette il pallone sotto l’incrocio più lontano non lasciando scampo al finlandese. Dopo il gol i Reds però si rilassano e soffrono per qualche minuto la reazione dei Wanderers, che provano ad approfittarne. L’occasione migliore capita a Petrov con un gran tiro al volo, ma il tiro è centrale e Reina sventa il pericolo. Il Liverpool riassume così il comando del match e ricomincia a macinare gioco e creare occasioni, occasioni però che non si concretizzano. Prima Adam mette quasi davanti la porta Suarez con una gran palla, poi Henderson mette un cross insidiosissimo dalla destra, ma Kuyt arriva con una frazione di secondo in ritardo. L’occasione più grossa però capita a Suarez che lanciato a tu per tu col portiere decide di scavalcarlo con un pallonetto, troppo alto. C’è anche una nota negativa nel primo tempo però ed è il nuovo infortunio muscolare di Martin Kelly, costretto ad abbandonare il terreno di gioco e sotituito da Skrtel.

Se in avvio di ripresa ci si può chiedere se le occasioni fallite potranno essere rimpiante come contro il Sunderland, i dubbi sono subito fugati. Settimo minuto e dagli sviluppi di un calcio d’angolo del solito Adam, è proprio Skrtel a centrare l’incornata vincente per il 2-0. Anfield festeggia, ma non c’è tempo perché passa appena un minuto e Adam fa partire una rasoiata di destro da fuori che si infila nell’angolino più lontano. 3-0 e giochi chiusi. Anzi no, ci sarebbe spazio per il quarto gol che Suarez cerca disperatamente, ma per sfortuna e per qualche disattenzione arbitrale non riesce a trovare. L’uruguaiano, visibilmente contrariato per questo, viene poi fatto rifiatare e sostituito da Carroll. Con il Liverpool totalmente in controllo, arriva poco prima del fischio finale il gol della bandiera degli ospiti con Klasnic, dopo che Petrov aveva approfittato di una leggerezza di Carragher. Ma a nulla vale e i tre punti sono in cassaforte, tre punti che sommati agli altri fanno sette nelle prime tre partite, non male come inizio.

Comments

comments

55 risposte a Liverpool Show

  • Suarez deve viverla un po’ meglio la partita, lo dico per il suo bene.. take it easy luis 🙂 questo è capace di tenere il muso se ipotesi vinciamo la champions ma non segna nella finale!

  • Oggi abbiam davvero giocato bene, la partita l’abbiamo fatta noi dal 1 minuto al 90. Si stanno ambientando i nuovi e i risultati si vedono! E finalmente sulle fasce abbiamo gente velocissima, cosa che ci mancava da un paio d’anni, downing ed enrique sono dei fulmini. Come ha concluso oggi marianella questo liverpool gioca bene e diverte (senza contare che gerrard è ancora infortunato!).

  • …oggi ho visto una squadra…avanti cosi’ragazzi…

  • I nuovi si stanno ambientando. La squadra iniaiz a giocare un calcio dominante. La mano del RE si sta facendo sentire.

    Non abbiamo limiti nella nostra crescita, dobbiamo fare il culo a tutti.

  • Eccomi, solo ora ho l’opportunità si scrivere, non è un momento felice e non ci posso fare niente.

    Veniamo al match, anzi a chi ha scritto il pezzo, il nostro Walter.

    Sempre disponibile e presente, basta contattarlo, non dice mai di no, un vero tesoro di ragazzo. Mia la colpa di non chiamarlo per le rituali quattro chiacchiere, tra amici questa è la norma, tra Redmen diventa la regola. Provvederò quanto prima, ora sono ancora sotto tono.

    Che dire del match, partita direi piuttosto facile grazie al grande impegno profuso dall’undici messo in campo da Dalglish. Vista la quadratura del cerchio da un’angolazione differente dalla solita, vedere in panchina Carroll non mi ha sorpreso più di tanto, anzi per nulla.

    Diceva giusto il cronista ieri parlando di modulo tecnico, il 4-5-1 (versione camaleonte) che mette in capo Kenny trova il giusto equilibrio con una punta sola, ieri se ne è avuta la dimostrazione.

    Ma non voglio parlare di tattica, il nostro Danny (di recente Bresciana adozione) disquisirà al meglio martedì con un pezzo tutto suo, un altro debutto nella redazione di cui vado fiero ed orgoglioso.

    Se devo essere sincero nel match di ieri un applauso collettivo ci stà tutto, ma ritengo doveroso e corretto evidenziare in modo particolare le gare di Enrique, più volte inneggiato dalla Kop, Lucas ieri in tutto il match (e sapete quanto sia critico nei suoi confronti) ha sbagliato un solo appoggio, mentre in fase di recupero palla è stato veramente impeccabile (un solo fallo fischiatogli contro), bravo davvero, Adam piano piano inizia a dirigere la manovra, Henderson, il ragazzo gioca sempre a testa alta, segno di padronanza del pallone, segno di sicurezza. Ha mostrato dribbling, cross e appoggi degni di un provetto leader, può solo migliorare.

    Pollice verso, solo in senso umorale per il nostro indiscusso fuoriclasse, Luis Suarez ogni volta che lo vedo lagnarsi mi stimola nel prenderlo a calci nel sedere. Nessuno è perfetto per l’amor di Dio, ma spesso e volentieri esagera ed in Inghilterra certe cose si pagano.

    Ultima cosa, per un solo secondo, sul main stand, è stato inquadrato lui, l’altro uruguagio, Sebastian Coates, 21 anni il prossimo mese, 7 mil. di sterline per un campione del genere sono davvero un’inezia.

    Quando l’hanno inquadrato ho urlato come se avessimo segnato il 4-0 contro lo Utd

    YNWA

  • Suarez: “ogni partita sono sempre più orgoglioso di questa squadra”

  • Sarà anche orgoglioso, ma deve smettere di mettere il broncio solo perchè non ha segnato goal. E’ un fenomeno, lo sanno tutti, e anche ieri lo ha dimostrato. Deve capire che nessuno lo ammazza, se una volta tanto non segna.

    Parlando dei nuovi:
    ENRIQUE: Non ho più parole. Questo è un signor acquisto. Quando venne ero deluso perchè era dall’inizio del calciomercato che per quel ruolo speravo in Bastos o Cissokho. Adesso lo posso dire: M’importa na sega di Bastos e Cissokho.

    ADAM: Stà cominciando a prendere in mano la situazione, e si vede. Ora si è anche sbloccato con i goal.

    HENDO: Finalmente il goal, finalmente una buona prestazione.

    DOWNING: Quella fascia sinistra, con lui e Enrique sta diventando una piattaforma di lancio per lo Shuttle. Ogni volta che il gioco avviene li, la palla finisce praticamente sempre in zona goal. Chissà come mai.

  • Anche secondo me Downing ed Enrique stanno facendo faville sulla fascia, non me l’aspettavo, sopratutto su Stewart ero un pò scettico, ieri l’ho votato come migliore in campo su LFC.tv, bravi sul serio.
    Non credo sia un problema il broncio di Suarez, anzi…, io ero timoroso che tornasse dalla coppa America leggermente appagato ed invece lo vedo bello motivato ed affamato, che continui così.
    Carroll in panca, come dice Paolo (a proposito, sentite condoglianze per Scotty, io ci sono passato 2 volte e capisco il vuoto che si percepisce in casa) nulla di troppo sorprendente, finora in 3 partite hanno fatto rotation (in italiano turn-over) i nostri 3 attaccanti, come è giusto che sia, ragion per cui sono del parere che un’ altro attaccante da “prima scelta” sia di troppo, meglio un giovane con poche pretese e molte prospettive, come lo era (e credo che a sto punto non lo sarà) Ngog 4 anni fa.

  • Roberto, hanno i quattrini e quindi si possono(e si devono) comprare campioni per competere. E poi come dice Frank, il 90% di quei giocatori erano in rotta con i loro rispettivi club(Aguero e nasri in primis).

    Se il Liverpool fosse stato comprato dal Bill Gates, e lui a suon di milioni avesse comprato Rooney + Giggs + Ferdinand + Nani + Vidal, ti saresti messo a piangere per l’affossamento dello United o di altre squadre, o ti saresti fatto una sega pensando ai trofei che avremmo vinto?

    Mansur è l’uomo più ricco del mondo. Ha un club che vuol far crescere in fretta. E quindi investe. Come investe in qualsiasi altra sua attività di livello internazionale.

  • OK, PANIC

    Il City ha vinto 5-1 contro il Tottenham. A Tottenham.

    Anche Dzeko è tornato ad essere un campione. Nasri ha giocato un’ottima partita, e Aguero e Silva stanno migliorando in maniera esponenziale(come se ne avessero bisogno). Se pensiamo che in panchina hanno Tevez…

    Io non ho paura di nessuno. Quest’anno poi, con Kenny alla guida da subito, e una squadra fantastica travolgeremo la Premier League come uno tzunami. Non vedo l’ora di aver “tra le mani” United e Chelsea per umiliarli(come sempre). L’Arsenal ha già subito tale sorte.

    Ma oggettivamente non vedo come il City possa essere fermato quest’anno. Spero solo che si stanchino in CL. La prima partita con loro ce l’abbiamo il 27 Novembre ad Anfield.

  • Io lo scrissi prima dell’inizio della Premier, e lo vado dicendo da mesi: la rosa del City nel MONDO è inferiore a pochissime squadre, secondo me solo al Barcellona.
    Ha delle potenzialità assurde, la mia unica speranza è che quel mediocre di Mancini non riesca a dare un identità a quella squadra ed a far coesistere tutti quei campioni… ma quando hai tanti fenomeni del genere, è davvero difficile riuscire a far danni… puoi anche metterne 11 a caso e dire “pensateci voi” per quanto sono forti…

    Chiusa parentesi, quest’anno abbiamo la qualità per fare grandi cose: la mia unica paura è sulle scorie motivazionali degli ultimi anni che purtroppo servono vittorie su vittorie per scacciare. Ecco, il mio unico timore è che al primo passo falso ci iniziamo ad impaurire ed a giocare “tesi”, “spaventati”, con calciatori che non rischiano mai la giocata difficile per paura di sbagliare, ecc.ecc.
    Questo è il mio unico timore, ma credo che con un MAGO come King Kenny possiamo superare anche questo eventuale problema (attualmente solo “ipotetico”, per fortuna, e quindi spero di sbagliarmi).

  • PS: ah tra l’altro tutti si terrorizzano per Aguero… per carità, è un campionissimo, ma ragazzi Dzeko si sta svegliando, e se torna il Dzeko che conosco io… quello lo fermi con un carro armato e 5 cecchini nello stadio. Ma anche se dovesse restare “questo” Dzeko, è un fuoriclasse assurdo, uno immarcabile perchè eccelle in tutto (l’unica cosa nella quale non è da 10 e lode è la velocità, ma ha comunque una buonissima velocità) ed in qualsiasi modo lo marchi è inutile…

  • Effettivamente da dovunque la guardi è tragica..l’unica consolazione è che sono 11 come noi, e più di 11 non possono schierarne! Loro hanno i soldi, e ora i nomi, ma la mentalità la devono acquisire..quando giocano con noi o con lo United si cagheranno sempre in mano, idem dicasi del Chelsea..il blasone, la tradizione, non le compri caro Mansour. E comunque già appena hanno affrontato una squadra un minimo quadrata tipo il Bolton sono andati in difficoltà. Non sono alieni, sono semplicemente una banda di soldati di ventura, per non dire squallidi mercenari. Fortunatamente esiste anche in questa professione ancora gente che non bada al denaro (Coates).

  • Le squadre di manchester fanno paura, anche se il city dietro ancora non mi convince… e poi hanno mancini 🙂
    Lo united nonostante una rosa sulla carta inferiore ai cugini ha una mentalità vincente…
    Noi dobbiamo crescere ancora e questo deve essere il nostro obiettivo…
    WITH HOPE IN YOUR HEART
    YNWA

  • Qualcuno per caso ha visto la partita dello United? Io al 2 – 0 avevo già spento. Pensavo potesse portare fortuna, ma a quanto pare non è stato così. Anyway I just don’t give a…! Because there’s only LIVERPOOL in our lives!! YNWA

  • Un saluto a tutti ed eccomi di rientro dalle vacanze, anche se il fuso orario ;-)mi rimane difficile da smaltire… Che dire, finalmente una partenza da Liverpool, e peccato per quei punti persi con il Sunderland altrimenti si viaggiava ad alta quota,non è colpa nostra se giochiamo nel campionato più difficile del mondo dove ancora oggi si continuano a sfoderare colpi di mercato a go-go. Mettiamoci i paraocchi e puntiamo diritto, il gruppo è di qualità e gli UOMINI ci sono, badiamo solo a fare più punti possibili alla fine tireremo le somme, vorrei solo una sanissima cattiveria sotto porta del tipo che la partita di ieri sembrava la fotocopia di quella della prima giornata, è bastato poco per indirizzarla verso una vittoria facile e divertente con un punteggio che ci va strettissimo.Felice nel vedere The King emozionarsi come un bambino per il primo goal di Hendo, felice nel vedere Coates in tribuna… (almeno un cenno potevi darlo Marianella, sorpreso???)La dirigenza ha lavorato e sta lavorando bene, l’entusiasmo cresce e questo non può che essere un bene per i ragazzi. Sbaglio o Riccardo Leone era ad Anfield? Come ne sarà uscito? L’ho sentito prima delle vacanze e mi ha detto che saliva. E bello rileggervi da un monitor decente e con una connessione umana… Anche in questo il nostro belpaese è a livelli da quarto mondo. Un abbraccio affettuoso a Paolo e Betty per il loro dolcissimo Scotty,ricordo ancora una delle nostre primissime chiacchierate dove me ne parlavi in termini entusiastici e dettagliati che quasi ebbi l’impressione di conoscerlo, mi inviasti delle foto che ancora conservo, YNWA Scotty!

  • il city ha una squadra costruita in 4 anni con un totale di 700 milioni di sterline spesi…ripeto 700ml…considerate che hanno regalato ADEBAYOR e che non sanno cosa farsene di TEVEZ…
    lo UTD invece è una squadra vera con le palle.
    Noi dobbiam continuare cosi’ migliorare e stargli attaccati piu’ possibile piu’ a lungo possibile…
    Secondo me son partiti troppo forti per poter continuare….ynwa

  • Io non sono così preoccupato sinceramente, anzi le due squadre che si contendono il titolo hanno distrutto le nostre avversarie per il 4° posto, meglio di così?
    Certo pensare di poter vincere la premier con questa concorrenza è dura però premesso che oggi le squadre di manchester sono state a dir poco strabilianti voglio sottolineare un paio di cose:
    young, dzeko e rooney non fanno tutte le domeniche eurogol a ripetizione, oggi era la loro giornata buona. Da notare che nella prima di campionato lo united ha vinto per autogol contro il WBA (zero punti per ora) e nella seconda hanno battuto una squadra in fase calante come il tottenham. Il city la prima partita ha vinto contro la neopromossa e la seconda ha vinto grazie a jaskalainen (noi tre pappine). Sono curioso di vedere queste squadre con difese che hanno terry, carragher e gente cazzuta e squadre in forte crescita. Non volgio dire che sono scarsi, ma è ancora presto per dire che sono imbattibili

  • Lungi da me prendere le difese di un club tanto vuoto, insignificante e “schiavo dei soldi” come il Manchester City… però se andiamo a vedere:

    -ha comprato giocatori affermati MA in rottura con i rispettivi club (come Tevez, Balotelli, Yaya Tourè e Kolo Tourè, Adebayor, Clichy, Nasri..)… giocatori che se non fossero andati al City, sarebbero andati in qualche altra squadra perchè avevano rotto con il loro club e non c’erano dubbi che erano sul mercato;

    -giovani non ancora affermati (come Adam Johnson, Milner che era ‘affermato’ con l’Aston Villa ma nessuno aveva la controprova che fosse da grande club; idem Joe Hart; Savić; Zabaleta; Boyata…)

    -giocatori talentuosi ma in ascesa, in club medi che ambivano a fare il salto di qualità e trasferirsi in un top club (praticamente tutti gli altri acquisti).

    Questo per dire… fanno schifo anche a me però hanno costruito una squadra senza la prepotenza di club come Real Madrid o Milan ecc. che vanno a sradicare fuoriclasse anche a club rivali, ed anche se tali giocatori non erano assolutamente sul mercato prima del loro assalto (vedi Real Madrid con Kakà, Cristiano Ronaldo, e tornando indietro Beckham, Figo, Owen, Zidane ecc.ecc.)…

    Ciò non toglie che sia un club senza tradizione, passione, storia, gloria… come già detto, VUOTO è il termine che lo descrive meglio…

    Comunque ci sono novità per Bellamy? Non ho sentito più nessuna voce nelle ultime ore… io ci spero tantissimo in lui, l’ho sempre adorato… ha un grandissimo talento ed è tifoso dei Reds, che vogliamo di più…

  • @ Lorenzo:

    “young, dzeko e rooney non fanno tutte le domeniche eurogol a ripetizione, oggi era la loro giornata buona”… Young magari no, ma su Džeko e Rooney non ne sarei tanto sicuro, se non è tutte le domeniche è una domenica sì ed una no.. 🙂

    Comunque concordo su una cosa: per me lo United non è affatto imbattibile, ha una mentalità marziana, assurda… ma se guardiamo i singoli non è che sono tutti sti fenomeni… l’importante è non farsi intimorire e giocarcela anche contro di loro..

    Per quanto riguarda il City, purtroppo quelli sulla carta sono imbattibili… e da queste prime giornate pare che abbiano anche ingranato e siano finalmente (dopo 2-3 anni che spendono vagonate di milioni con il risultato di 11 estranei in campo…) una squadra nel vero senso del termine… confido in quel sopravvalutato di Mancini ma la vedo davvero dura, è impossibile non riuscire a far bene con una rosa così assurda..

  • bè frank se è come dici tu speriamo di giocare contro di loro in giornata no per il loro attaccanti 🙂 non metto in dubbio la loro forza, dico solo di non farcela sotto prima del tempo. Se ieri eravamo un po’ più fortunati e se l’arbitro fosse stato un attimo più attento ne davamo 5 o 6 al bolton. Lo united ha de gea che secondo me li metterà in difficoltà quest’anno, il city deve dimostrare ancora il suo valore con una squadra forte (gli spurs ora non valgono perchè sono in caduta libera), l’hanno scorso avevano in meno solo aguero e li abbiamo demoliti di brutto ad anfield!

  • Però perdonatemi… ma non mi sento di sparare sul City… chi di voi dopo aver visto “Jimmy Grimble” non si è immedesimato con un club così fascinoso e ricco di storia… ma scherziamo? Mica la storia la fanno i titoli vinti… la storia e fatta da tanti piccoli e grandi episodi. Attenzione a non confondere l’odio (sano) calcistico (quello ci deve sempre essere)con quello spocchioso dell’essere tifosi di una squadra che ha vinto tanto, finiremo nel cadere in una contraddizione che non fa bene al calcio, allora tutti i tifosi di squadre che non vincono che dovrebbero dire? Io ai tempi di Italia 90′ feci amicizia con dei ragazzi del Chelsea (una specie di crew) anche perché del Pool non ne vidi 😉 (lo scouser non segue molto la nazionale) e vi posso assicurare che erano gente con le palle e con dei buoni valori, cordiali e generosi,grandissimi tifosi del loro club che all’epoca non navigava in buone acque, ecco a volte ripenso a Mark e a quei ragazzi e alle gioie che hanno vissuto, per loro è stato come vincere una lotteria. Il City per troppi, tanti anni ha vissuto all’ombra dello United e allora che vogliamo fare? Come la pensano i suoi supporters? Era meglio prima dell’avvento di Mansour? Vi riporto una frase di un noto fan dei Cityzens: “E’ bellissimo sapere che ogni volta che un tifoso del Manchester United andrà a fare benzina finanzierà la nostra campagna acquisti” (Noel Gallagher)Anche questo è spirito da supporter.

  • Nunzio, piccola precisazione: intendo dire che il City non ha tradizione vincente, la storia ce l’ha anche il club più sfigato di serie Z ovviamente… e vediamo il calcio con gli stessi occhi innamorati del “tifoso coi vecchi valori”, quindi rispetto tantissimo qualsiasi tifoso sia davvero attaccato alla sua squadra.. 😉

  • Frank mi ha preceduto, per storia anche io intendevo una storia vincente, certamente non ci si riferiva all’attaccamento dei tifosi..è che io non sostengo questo genere di calcio, il calcio dei faraoni e degli sceicchi e delle spese folli..anche noi stiamo spendendo ma per i motivi che tutti sapete il nostro discorso è di gran lunga diverso da quello dei petrodollari di Mansour o Abramovich, ma sbaglia il sistema che permette questo secondo me, non di certo i tifosi..;)

  • Mio personalissimo punto di vista:

    Secondo me non c’è assolutamente nulla di male in quello che fa il City, per i motivi citati sopra.
    Lo scandalo è il Barcellona che strappa Fabregas all’Arsenal nonostante quest’ultimo non fosse MAI stato messo sul mercato… ma per offerte indecenti e col calciatore che voleva andare al Barça a tutti i costi, ecco il risultato..
    Lo scandalo è il Real che prende i vari C.Ronaldo, Kakà, Beckham, Zidane, Owen, Figo, eccetera eccetera strappandoli da dirette concorrenti che non avevano mai messo il proprio giocatore più forte e rappresentativo sul mercato.
    Lo scandalo è l’Inter che continuava a vincere in Italia strappando mercato dopo mercato i prezzi pregiati della sua rivale concorrente a suon di milioni.
    Lo scandalo sono i calciatori che sputano sui tifosi (Torres, Mascherano, ecc.)…

    Mio personalissimo punto di vista…

  • E’ su questo Frank sono d’accordissimo al 110%, oggi per ironia della sorta se un Suarez fa una stagione da dio condita da 40 goal dobbiamo iniziare a tremare… e questo con i contratti firmati non è bello, così non si va da nessuna parte. Per il discorso precedente ci siamo capiti ma il mio non era assolutamente un appunto ma solo il voler rettificare un concetto che letto tra le righe può scaturire un senso di ” Non hai vinto non conti un cazzo” e questo non è da noi… non è da Liverpool! 😉

  • Nunzio, i contratti non contano un cazzo. Lo sappiamo tutti.

    Per quanto riguarda la mentalità “Non hai vinto non conti un cazzo” sono d’accordo con te. Il City non ha mai vinto un cazzo, però ora ha la squadra più forte d’Inghilterra, per un motivo o per un’altro.

    E quindi conta. Eccome se conta. Perchè quando scenderemo in campo contro di loro, noi non giochiamo in 11 + tutti i nostri trofei(altrimenti saremo un’esercito), ma giocheremo in 11 e basta. 11 vs 11. E l’11 del City attualmente fa paura.

    Per quanto riguarda lo United, “squadra con le palle”, attualmente se le frigge le palle. Hanno 800 milioni di debiti, e l’allenatore(unica ragione per cui la loro bacheca è tanto piena) a fine carriera.

    Mentre il City ha l’uomo più ricco del mondo a finanziare la squadra, una società in rapida ascesa, e un’allenatore di merda. Il che vuol dire che appena cambiano l’allenatore, questi diventano ancora più terribili. Tra qualche anno lo United sarà ai livelli dell’Arsenal ora, mentre per fermare il City ci vorrà la Delta Force.

  • Per FRANK: IL MAN CITY è una squadra non prepotente ma di + con un tecnico Bufone fino all’iverosimile.
    Nell’anno del fair play finanziario hanno speso 90 ml 70 solo x nasri e aguero senza incassare 1 euro dalle cessioni.
    Lo scorso hanno spesoro 160 ml di sterline e quello prima altri 120ml…
    La cosa brutissima è che hanno distrutto il LIVELLAMENTO della PREMIER.
    hanno distrutto L’ASTON VILLA toglindogli in 6 mesi BARRY E MILNER, poi L’ARSENAL ADEBAYOR-CLISHI-NASRI, IL MANCIO ci tentava CON NOI visto CHE VOLEVA TORRES E GERRARD 2 anni fà.
    Ha comprato l’allora capitano dell’EVERTON LESCOTT un EVERTON In quegli anni molto piu’ vicino alle prime 5- 6 POSIZIONI rispetto ad oggi.
    Insomma caro FRANK IL MANCHESTER CITY in questo momento mi FA VOMITARE TANTO COME IL CHELSEA…xchè non hanno storia non ricavano come le BIG 3 (LIVERPOOL-UTD E ARSENAL) giratela come volete ma queste saranno le BIG 3 E spendono come forsennati.

    Per alessandro t9: LO UTD è una squadra con le palle invece, non guardare ai debiti xchè sono nella nostra situazione di 2 anni fà (hanno debiti ma non per colpa loro)
    ma guarda come hanno distrutto tottenham e arsenal senza VIDIC E FERDINAND E CON WELBECK (un altro a cui incomincio a bestemmiare dietro ogni volta che la toca la butta dentro)
    prima punta.
    Lo utd piaccia o no ha spirito, ma noi ora abbiamo il nostro SPIRITO quello dell’LFC quello che KENNY HA SAPUTO RIPORTARE e che ora nessuno ci potrà piu’ levare….LONG LIVE THE KING

  • Roberto: tutti quei giocatori che citi erano in rottura con i propri club, erano sul mercato e se non fossero andati al City, sarebbero andati in un altro club. Non vedo cosa ci sia di male, è quel che fanno quasi tutti i top club (a parte, per l’appunto, i “prepotenti” Real, Milan, anche Chelsea che prendono calciatori che non erano mai stati messi sul mercato da DIRETTE concorrenti per vagonate di milioni). Il calcio è sempre funzionato così, i top club hanno più soldi e prendono calciatori di qualità da club più piccoli..

    Quel che mi fa schifo, almeno personalmente, è come già detto quei club che irrompono con la prepotenza dei soldi e strappano un fenomeno ad una rivale concorrente che magari non aveva mai avuto l’idea di cederlo… tipo gli esempi che ho fatto (Barcellona con Fabregas; Real con i vari Kakà, C.Ronaldo, Beckham, Zidane ecc.ecc.; Chelsea con Shevchenko, Torres ecc.)..

    mia opinione ovviamente..

    Lo United ha TROPPA mentalità, è una squadra che con quel tizio in panchina resterà ai vertici anche con gente non irresistibile… MA se guardiamo i singoli, non è più una corazzata imbattibile come anni fa… l’unica imbattibile SULLA CARTA è il City… ma comunque non facciamoci troppi programmi, pensiamo domenica per domenica e vedremo dove possiamo arrivare.. una cosa è certa, finalmente si respira di nuovo un aria di positività ad Anfield: la squadra ha qualità, margini di crescita, gioca bene ed ha finalmente riacquistato la mentalità combattiva tipica di Anfield (tipo Suarez che lotta con scivolate su scivolate è impagabile)..

    il futuro, specie considerando i tanti giovani prospetti, non puo’ che essere luminoso per noi…

  • No CARO FRANK..ADEBAYOR ha rotto con l’ARSENAL xchè il city GLI ha oferto 5 volte lo stipendio…tant’è che nemmeno il REAL lo ha riscattato.
    Stesso discorso x LESCOTT,MILNER,BARRY(voleva venir da noi poi chissà come mai ha scelto il city. MONEY MONEY MONEY).
    CLISHI in scadenza aveva il contratto fatto con il LIVERPOOL…ad un certo punto è andato al CITY….
    Noi gli propenevamo un contratto da terzino il CITY gli ha offerto un contratto da CENTRAVANTI….
    il CITY Di MANCINI è IL CLUB piu’ prepotente al mondo in questo periodo.
    AL pari del primo MILAN DEL PEDONANO DEL REAL DELL’INTER DI MORATTI FINO A QUALCHE ANNO Fà…
    Non so’ se vogliono comprarsi anche la storia….ops THE HISTORY IS NOT FOR SALE….

  • Adebayor era cercato anche dal Milan e da altri club (Juventus), aveva rotto con Wenger e voleva andar via da un bel po’.
    Lescott, Milner e Barry volevano andare in un top club dato che giocavano in club di media fascia.

  • FRANK oviamente del CITY non me ne frega un cazzo.
    Era solo una considerazione che ribatteva alla tua x dire che il calcio delle grandi stelle ormai è in mano ai procuratori.
    Un club con risorse illimitate cme il CITY telefona la procuratore di NASRI E gli dice:triplico l’ingaggio del tuo assistito e ti do’ magari un milione di euro a te se me lo porti….IL CLUB titolare del CARTELLINO in quel caso l’ARSENAL non puo’ nulla…
    Sapete tutti come MARIANELLA conosca la PREMIER E IL MONDO ARSENAL in particolare.
    Ha confermato che dopo i soldi di CESC negli ultimi giorni ha fatto di tutto x allungare il contratto di NASRI CHE INVECE è SCAPPATO COME UN CANE OFFENDENDO anche i tifosi dell’arsenal dicendo che non sono appassionati come quelli del city.
    Dato che noi ste vicende le abbiam subite con MASCHERANO in parte e TORRES io in questo momento mi sento solidale con i tifosi dell’arsenal pur augurandogli il 5-6 posto.
    Li capisco e capisco loro quando ammazzano di INSULTI ADEBAYOR E ORA NASRI MERCENARI BASTARDI COME TORRES

  • INFATTI FRANK poi ADEBAYOR TRA IL CITY E IL MILAN HA SCELTO IL CITY….chissa come mai…forse al milan non gli davano 7 ml di sterline a stagione…..vai a vedere il contratto di ADEBAYOR guadagna ccome SUAREZ-GERRARD messi insieme…
    lascia stare il CITY ora come ora è un club di merda guidato da una merda in panchina…

  • buongiorno a tutti cari reds brothers!
    concordo con roberto sul discorso degli acquisti di queste squadre piene di soldi:solitamente un giocatore va in rottura con il proprio club o per problemi con l’allenatore,o perchè da qualche altra parte c’è qualcuno che gli offre di più e alle spalle ha un procuratore che gli fa delle pressioni per andare via.
    Il City ha strappato i giocatori ai club a suon di milioni di sterline…e c’è veramente poco da fare,questo è il calcio di oggi:i club offrono un bel contratto,al giocatore vengono i primi mal di pancia,i primi mugugni e poi ci si mettono anche i procuratori.
    Però voglio anche essere onesto:se lo sceicco Mansour avesse comprato noi anzichè il city,non ci sarei rimasto male eh!Se al nostro Kenny avessero dato una rosa imbottita di fenomeni strappati ad altri club,non mi sarei dispiaciuto!Saremmo diventanti magari meno simpatici perchè pieni di milioni di sterline da distruggere un mercato.Con questo non voglio assolutamente dire che non vada fiero del nostro Liverpool o che non mi piaccia la nostra nuova dirigenza…anzi,tutt’altro!Sono convinto che si stiano mettendo delle solide basi per un futuro molto importante,sono soddisfatto di come ci siamo mossi sul mercato dato che c’era veramente tanto da fare.
    Quello che conta per noi è guardare solo noi stessi:seguiamo la nostra strada,cerchiamo di fare del nostro meglio e poi nei primi mesi del 2012 diamo un’occhiata alla classifica…se saremo bravi,ed io ci credo,e saremo ancora vicini alla vetta potremo sognare!Perchè noi e il nostro Liverpool ce lo meritiamo…e se riusciremo a trionfare con mezzi economici inferiori sarà ancora più bello,darà ancora più lustro alla nostra storia!
    Comunque,almeno per ora,temo sempre di più l’odiato united del city…

  • non riesco proprio a capire come facciate a difendere un club come il city…
    è VERISSIMO è liberissimo di investire ma puo’ anche investire su gente giovane e motivata, invece è un club pieno di mercenari bastardi e sono convinto che se ora vai da un AGUERO O NASRI di turno non sappiano nemmeno qual’è l’inno del city…..
    YNWA è IL nostro inno e tutti lo conoscono….fuckoff city, fuckoff chelsea fuckoff utd….
    10-100-1000 volte il LEEDS, IL NOTTINGHAM FORREST..
    per frank:ps: la tanto poco blasonata ASTON VILLA è STATA CAMPIONE D’EUROPA…CHELSEA E CITY CI RIUSCIRANNO MAI…????

  • liverpool-arsenal-utd-leeds-nottingham forrest-everton-aston villa..la vera premier league è questa e sarà sempre questa….

  • Ragazzi, effettivamente anche a me non piace questo calcio dei super miliardari, però purtroppo dobbiamo rassegnarci di fronte a questa realtà che è diventata globale. Il fenomeno dei ricconi che fanno diventare fortissime delle squadre che non avevano mai vinto nulla è in forte aumento, basta pensare alla squadra russa che ha comprato Eto’o, squadra di cui adesso non ricordo neanche il nome. Tuttavia se ci sono storia, tradizione e competenza si può sempre vincere qualcosa, vedi Ferguson, il quale da anni non ha più grandi campioni, ma continua a vincere. Ho già detto l’altra volta che quando leggo la formazione dello United resto a bocca aperta e mi domando come sia possibile che quella squadra che sulla carta è 100 volte inferiore all’Inter e al Milan ed anni luce inferiore a Real e Barcellona possa ancora vincere tanto. Il Liverpool con la mentalità giusta ed acquisti ben mirati può andare lontano come ha fatto Ferguson. MAY THE LIVERBIRD FLY TO WHERE EAGLES DARE!!!!

  • Per ARMANDO: Infatti la tua è un’analisi perfetta.
    Adeguiamoci ai fatti e combattiamoli con le nostre armi…

    PS:PER TUTTI QUELLI CHE DIFENDONO IL CITY, NON VENITE A PIANGERE QUANDO L’ANNO PROSSIMO OFFRIRANNO IL TRIPLO A SUAREZ…TANTO PER LEVARCELO ED INDEBOLIRCI…
    SEGNATEVI QUESTI MESSAGGIO E VEDRETE SE PRIMA POI IL NOSTRO LUIS NON RICEVERà UNA MEGA OFFERTA….

  • X NUNZIO: bentornato e applausi per la citazione di Noel Gallagher (PS: tra poco esce il suo primo lavoro solista! :-))

    X ROBERTINO: mi mancavano le tue considerazioni piene di passione e di insulti variegati a gente che se li merita tutti, mi hai dato il buon umore. 😀

    Provo pietà per la gente che fugge da club come l’Arsenal, club che hanno una storia che parla e che hanno progetti costruiti sul lancio di ragazzi giovani low cost non meritano questa ingratitudine. Wenger è stato mandato a “stendere” dal nostro Re, ma è un episodio circoscritto ad un’azione di gioco, non alla persona. Come manager, Wenger è esemplare. Quelli come Adebayor e Nasri dovrebbero farsi un bagno di umiltà e capire che senza il tecnico alsaziano non avrebbero avuto la notorietà ed il valore tecnico/tattico che hanno.

    Comunque, tempo al tempo, i vigliacchi non fanno mai una bella fine: Torres è al Chelsea da quasi otto mesi e il suo score fino ad ora è di UN goal. Maxi Rodriguez ne ha fatti 10 volte tanti pur giocando meno partite. Penso possa bastare come umiliazione. 😀

  • Entro in punta di piedi in questa valida ed accalorata disamina.

    E’ scontato che oggi come oggi conta solo ed esclusivamente vincere, non hai alternative.

    E’ scontato che quanto nel nostro mondo irrompono certi soggetti (arabi, russi per fare un esempio) gli equilibri si annullano.

    E’ scontato il fatto che il mondo è comandato dal dio denaro e da chi lo detiene.

    E’ logica la conseguenza ai punti sopra descritti dato che l’uomo è mercenario per natura, sopratutto in certe nazioni dove storicamente il popolo bue segue il duce di turno.

    “Ti pago bene ma stai zitto” questo è l’imperativo presente, no way …..

    I vari Mourhino, Mancini sono ormai diventati i “papponi” e sono riuscite a costruirsi un nome grazie alle doti degli atri, sopratutto i soldi, spesi in modo sciagurato nell’acquisto dei cartellini, solo utilizzati come esche per raggiungere quelle chimere che dovrebbero essere rappresentate da prestigiosi trofei.

    No è qui che si sbaglia, è vero che i trofei si vincono con i campioni, con i fuoriclasse, ma anche con i manovali, gli operai, e tanto tanto cuore.

    In quella cozzaglia di giocatori che vestono la maglia del prestigioso City, quello vecchio, quello che esultava quando raggiungeva una semifinale di coppa, di gente simile non ne trovi. Credo li si possa contare con le dita di una mano.

    Persino i britannici Hart, Richards, Barry, Milner e Johnson sono stati offuscati, portati alla confusione mentale, da quelle chimere.

    Non giocano molto spesso, perdono la nazionale, ma non importa, il loro conto lievita.

    Dov’è il cuore?

    Lo Utd è una sognora squadra, allenata da un signor manager, è duro scriverlo lo ammetto, ma questi si che sono dei veri campioni. Paragonati alle stelle del City npn c’è lotta, ma quando si scende in campo la differenza si nota, eccome ed i risultati lo confortano.

    Quanto ha speso il City per creare un gruppo vincente o pseudo tale (Una FA Cup per importante che sia, dopo 3 anni e oltre 500 mil. di sterline investite è poco, o sbaglio).

    I giocatori che sono arrivati da noi stanno dimostrando che hanno scelto la maglia, non il denaro, chiunque avrebbe potuto optare per un altro miliardario club, ma non lo ha fatto. Ecco dov’è il cuore, magari con i piedi non saranno delle stars, ma con la testa e con il cuore loro ci sono e lo dimostreranno.

    Abbiamo avuto la fortuna di veder partire il peggior manager della storia dei Reds (nonostante i soldi e il cospicuo numero di giocatori acquistati ha fatto flop da tutte le parti) uan FA CUO ed una Chamopions vinta hai rigori non è bravura, scusate se lo dico, da quella terra poi ne è arrivato un altro di quegli elementi che (da noi li chiamano i “popo caregna”) che se non vincono qualcosa non vogliono più giocare.

    Ora abbiamo uno staff degno di nota ed una squadra valida su cui lavorare, il tempo ci darà ragione.

    Who fuck are you Man City !!

  • Quoto ogni singola virgola del discorso di Paolo, non fa una piega..alla fine se vogliamo guardare a una squadra di sceicchi nel lungo termine, basta che guardiamo il Chelsea: è vero, 4 campionati, 3 FA, 2 Carling e 2 Community Shields sono un bottino rispettabilissimo, ma dobbiamo considerare che è stato raccolto in ben 10 anni, e vogliamo fare il conto di quanto è stato speso in questo periodo? vogliamo parlare delle figure non esaltanti rimediate in Champions? Vogliamo parlare di quanto sono stati bastonati dallo United e da noi in questo periodo, anche quando eravamo in palese difficoltà o un cantiere? E vogliamo vedere quanto ha vinto il Manchester nello stesso periodo, e quanto ha speso? ciò dimostra che il calcio è gente come (non me ne vogliate) Ferguson, come il nostro King, non i Mancini o i Mourinho, che sono comete, così come i Mansour e gli Abramovich. La mentalità vincente non si compra. Se un domani l’Anzhi offrirà un raddoppio dell’ingaggio ad Aguero o a Dzeko, state pur certi che li vedremo lì alla velocità della luce. Cosa che non è riuscita allo stesso Chelsea per portare un esempio con il nostro Gerrard. Perciò nel lungo termine, spendi spandi effendi ma vediamo quanto vinci..ce lo sapremo ridire..

  • nel mio post non volevo “difendere” il city,ma prendere la realtà per quella che è…loro sono un nuovo chelsea:la lora storia non è di certo al nostro livello,o a quello dell’odiato united,e quindi avendone le possibilità,economicamente parlando,vogliono vincere subito.Se per fare questo devono distruggere il mercato calcistico e lasciare in braghe di tela altre squadre lo fanno senza problemi…purtroppo al giorno d’oggi nel calcio,ma credo che sia un discorso che si potrebbe allargare,conta solo ed sclusivamente vincere,perchè anche arrivare secondi significa essere i primi degli ultimi…
    Anche a me questo calcio fa schifo,sembra che non sia rimasto un valore che sia uno,tranne qualche eccezione ovviamente…però non vedo vie di uscita,non credo ci siano soluzioni possibili.Quel bamboccio di Platini parla di fair play finanziario ma non apre bocca al riguardo di tutti i soldi che spendono city,barcellona,real madrid e compagnia bella…
    Lo so anch’io che se Suarez fa una grandissima stagione e noi non riusciamo a vincere c’è il rischio che lui si faccia tentare dai quattrini di qualcuno…ma in quel caso con chi mi dovrei incazzare?!?Con chi gli offre milioni,o con il diretto interessato che non rifiuta?!?Allora faccio prima:mi lego solo al Liverpool e a Jamie&Stevie!Tanto i giocatori andranno e verranno,tranne pochi singoli che magari ci sposeranno a vita,ma il Liverpool,con la sua storia inacquistabile resterà per sempre.

  • Oggi N’Gog dovrebbe accasarsi in quel di Bolton per 4 mil. di sterline.

    Pare che l’Espanyol abbia richiesto Poulsen, purtroppo solo in prestito, per la prossima stagione.

    Per quanto riguarda il discorso City, sia ben chiaro che ognuno qui deve ritenersi libero di esprimere le proprie convinzioni senza il timore di dover essere insultato.

    Sia chiaro, non condividere e lo scontro dialettale ci sta tutto, oltre no, la cosa non viene tollerata. Chiaro ?

  • Parole sante nicola…legarsi solo al club ai nostri vecchi stevie e jamie e ai giovani SPEARO,KELLY,ROBINSON,FLANAGAN..
    Volevo solo dire a tutti di essere coerenti xchè quando l’INFAME ando’ al CHELSEA gli insulti a lui o al CHELSEA come un club che colleziona figurine e mercenari si sprecavano.
    Ora invece si dice che il CITY fà quello che deve ma poi quando toccherà un nostro idolo giu’ offese.
    IL CITY è UN PERICOLO ANCHE per i nostri che esploderanno xchè MANCINI abituato a vincere facile dai tempi dell’inter ha capito che la premier è molto diversa.
    Ci sono molti club forti e lui non è capace di costruire nulla al contrario di un KENNY O L’ODIATO FERGIE quindi usa l’unica arma che ha: COMPRARE COMPRARE E RICOMPRARE Lasciando addirittura fuoriclasse in tribuna purchè non li abbia tu….
    Ha speso 20 ml x KOLAROV e quest’anno si è svenato x CLISHI (ANDATE A VEDERE L’INGAGGIO) perchè non voleva che venisse da noi….SE L’HA SOTTO non molliamolo stiamo loro alle costole piu’ a lungo possibile…

  • eccomi ritornato dalle vacanze… sono ritornato e abbiamo asfaltato il Bolton.. ottima prestazione dei nostri… per il discorso City personalmente non vedo questa tragedia che ci state vedendo voi… è una grandissima squadra… ha una rosa formidabile, ora perchè lamentarsi? si è vero ha speso troppi soldi attuando una politica economica aggressiva… un pò come faceva il Chelsea… e quindi? Purtroppo è questa la situazione ed è inutile stare qui a parlarne … ha una squadra fortissima questa è la sacrosante verità , è inutile che ci affanniamo… è così la realtà

  • Condivido le parole di Nicola: i giocatori passano, la maglia resta. Non dimentichiamoci però che noi siamo il Liverpool, abbiamo un fascino nella nostra storia che non tutti hanno. Si dice tanto che le bandiere non esistono più, beh, noi ne abbiamo due (Carra e Stevie G) che non hanno mai vestito colori diversi dal Red e sono da più di un decennio nel nostro XI titolare e tante giovani promesse (Kelly, Flanagan, Spearing, Coady, Robinson…) pronte a ricalcare le orme dei due big citati prima. Senza contare gli elementi che pur provenendo da altri campionati, una volta indossata la casacca Red, non la vogliono più togliere (chiedere a Kuyt) o altri che pur di giocare nel ‘Pool rinunciano al prestigio delle competizioni internazionali o a stipendi da urlo in club stra-ricchi e stra-ambiziosi (vedi i nuovi Hendo, Adam e Downing).

    Sono queste le cose che ci rendono unici o quantomeno difficilmente imitabili. 😉

  • La cosa evidente è che noi Redmen abbiamo le idee più che chiare riguardo ai valori di un club, spero che la nostra “squad” (come la chiamano in Inghilterra) ovvero l’intera rosa la pensi allo stesso modo.

    Gli equilibri sono facili da rompere, basta una TDC qualsiasi.

  • Bellissima intervista di John W. Henry:

    Kenny Dalglish’s team have got off to a good start this season, with Saturday’s 3-1 win over Bolton making it two victories from their first three games.

    Having heavily invested in the squad during the last two transfer windows Liverpool are starting to see the fruits of their labour and have been tipped in some quarters to challenge for the Premier League.

    However, Henry says the team aren’t quite at the level of Manchester United, Manchester City or Chelsea, saying it will be a few more years before the Reds can be considered serious title contenders.

    “Manchester United has done an incredible job of building a young, talented, deep squad,” he told the Liverpool Echo. “I watched a number of their pre-season matches and they seemed in top form even then.

    “We’ve just begun to build and are years behind them so we don’t expect this to be our year to win the Premier League.

    “Manchester City seem to have unlimited spending restraint and want all-star quality at each position. That will be hard to beat.

    “This year our goal is to get back to the Champions League

    ———————————————————-
    Sunto: non siamo da titolo, serve del tempo. Kenny ha tutto il tempo per costruire il sogno.

  • intervista bellissima PAOLO e fondamentale x due motivi.
    1-è realistica
    2-lui ci crede al titolo come tutti ma togli pressione a KENNY e ai ragazzi dicendo: abbiam tutto da guadagnare…centrata la qualificazione tutto quello che viene è oro..e la pressione va tutta sulla città di MANCHESTER…

  • ragazzi,voi siete sicuramente più informati di me: Coates l’abbiamo già ufficializzato?

  • Oggi era sottoposto alle visite nediche, poi si aspetta il permesso di lavoro.

  • Visite mediche OK… attendiamo il permesso e un altro tassello non da poco va a riempirsi, piuttosto voi sperate in un ultimo acquisto? Chi vi piacerebbe ed in che ruolo?

  • un attaccante, però non saprei chi

  • Volevo velocemente esprimere la mia opinione sul dibattito 🙂
    Prima o poi i ricconi si stancheranno del loro giocattolo e se sotto non c’è un progetto con una base solida e concreta tutto si sfalderà in poco tempo…
    La storia non si costruisce solo con i soldi ma con passione continuità e capacità di gestione…

    Nunzio secondo me certificato l’acquisto di Coates ci manca un attaccante. Proporrei Sturridge perchè giovane talentuoso e che probabilmente accettrebbe un pò di panca, ma credo sarà difficile…
    Comunque qualcuno con queste caratteristiche
    YNWA

  • Un abbraccio a tutti gli Italian Reds:
    sono un neo iscritto e vi comunico di essere orgoglioso di far parte del branch!

    Un grazie a Nunzio e a Luca per le loro parole di benvenuto.

    Entro in punta di piedi anche perchè sono mesi che leggo i vostri interventi e devo riconoscere che molti di voi possiedono una grande competenza calcistica e questo fa onore al Branch.

    Sono storicamente tifoso della Lazio ma dal 30 maggio 1984 il mio feeling calcistico si divide ormai tra Lazio e Liverpool.

    Spero solo che oltre a Coates arrivi un attaccante di riserva tosto e poi… incrocio le dita!

    YNWA a tutti