donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

LIVERPOOL, LA PAURA FA NOVANTA(DUE)!

Esordio in Premier per Neco Williams

34′ giornata di Premier League, dopo aver battuto con non poche difficoltà l’Aston Villa, il Liverpool viene ospitato dal Birghton praticamente oramai quasi salvo, in una partita che potrebbe condurre i Reds a superare nuovamente i 90 punti in campionato, dopo i 97 dell’anno scorso. Klopp opta per il solito 4-3-3 con alcuni cambi rispetto alla formazione scesa in campo tre giorni fa, prima partenza da titolare in Premier per Neco Williams che prende il posto di Robertson, apparso un po’ spento nelle ultime uscite, mentre Wijnaldum torna nei tre di centrocampo e Chamberlain in attacco fa rifiatare Manè. Comincia il match e dopo soli sei minuti il Liverpool trova il gol del vantaggio, un Keita indemoniato ruba palla al limite dell’area avversaria e scarica su Salah che a giro trova il suo 18′ gol stagionale, riavvicinandosi a Jamie Vardy primo in classifica capocannonieri con 22 reti, back to back di assist per Keita che già contro il Villa aveva trovato un ottimo filtrante per l’1-0 di Manè, confermando che quando è in forma può veramente essere il jolly del centrocampo di Klopp.

Salah festeggiato da Firmino dopo la rete che sblocca il match

Due minuti più tardi ancora Salah fuori la lunetta lascia la palla al capitano Jordan Henderson che di destro la mette dove Matthew Ryan non può arrivare, gran gol e partita che pare esser già chiusa, 0-2 dopo 8 minuti di gioco. Il Brighton però si sveglia e più volte va vicino al gol, prima un gran salvataggio di Williams (autore di un ottimo primo tempo) e poi uno di Alisson negano la rete ma allo scadere dei 45 minuti Trossard gira al volo un gran cross di Lamptey e la mette dove (stranamente) Becker questa volta non arriva, 1-2 e gli ospiti tornano in partita.

Capitan Hendo firma il raddoppio

Comincia la seconda frazione di gioco ed i ritmi rallentano notevolmente, con il Liverpool in possesso del pallone e della partita, Klopp mette dentro Manè, Fabinho e Robertson e i Reds tengono a bada il Brighton; ad un quarto d’ora dalla fine da calcio d’angolo Salah anticipa tutti sul primo palo e mette dentro il 3-1, riducendo le distanze da Vardy a tre e siglando il suo secondo gol di testa stagionale (il primo, indimenticabile, Liverpool 2 Manchester City 0). Termina la partita ed il Liverpool si porta a 92 punti, sempre più vicino al record dei 101. Diventando già adesso la 6′ squadra ad ottenere più punti nella storia della Premier League, con ancora 4 partite da giocare, superando alcune squadre leggendarie ed entrando di diritto nella storia; la classifica:

– 1) Manchester City 100 (17/18)

– 2) Manchester City 98  (18/19)

– 3) Liverpool 97 (18/19)

– 4) Chelsea 95 (04/05)

– 5) Chelsea 93 (16/17)

– 6) Liverpool 92

– 7) Manchester United 92 (93/94) con 42 partite giocate*

– 8) Manchester United 91 (99/00)

– 9) Chelsea 91 (05/06) 

– 10) Arsenal 90 (03/04)

In un calendario che vede affrontare i Reds rispettivamente Burnley, Arsenal, Chelsea e Newcastle non è impossibile poter sognare di collezionare 3 vittorie su 4, o addirittura en plein, soprattutto dopo le grandi prestazioni a cui ci hanno abituato i nostri ragazzi, sperando di poter rendere quest’annata ancor più leggendaria di quanto sia già stata. WE GO AGAIN!!!

di Nicola Avolio

 

Comments

comments