donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Liverpool-Arsenal, lacrime ed emozioni

Di Giorgio Capodaglio

La curva Kop durante "You'll never walk alone"

La curva Kop durante "You'll never walk alone"

Ci riprovo sperando sia la volta buona. È davvero difficile incanalare le tante emozioni vissute domenica 15 agosto ad Anfield in un articolo. Un viaggio per il quale ho cominciato a fare la formichina da un anno, mettendo da parte ogni centesimo e rinunciando ad altre cose. L’obiettivo era una solo: vedere dal vivo i Reds in Premier League, vivere un’esperienza forte diversa da quella di due anni fa in amichevole. Poi la possibilità di avere un biglietto per Liverpool-Arsenal, la partenza da Roma a Dublino per un viaggio che si sarebbe concluso con la gara dei miei uomini in maglia rossa. I tanti momenti belli vissuti lungo la strada, ma la testa fissa sempre all’ultimo giorno: il Liverpool. La visita di Anfield, il caso che ha voluto mi sedessi durante il tour dello stadio nel punto dove ogni domenica si prepara prima dei match Jamie Carragher (diavolo, visto in campo dal vivo è il leader della squadra). Poi arriva la vigilia della partita, i balli al The Cavern con tantissimi danesi che già vestivano la maglia di Poulsen e una notte passata insonne con il pensiero fisso al giorno dopo, a quella forte emozione che mi stavo preparando a vivere.

L'ingresso in campo delle due squadre

L'ingresso in campo delle due squadre

È domenica, arrivo allo stadio già alle 12 per non avere problemi con il biglietto che devo ancora ritirare. Mi fanno cambiare tre botteghini, quindi mi dicono di aspettare l’arrivo delle squadre. Poi continuano a mandarmi da una parte all’altra, un vero incubo. Nessuno trova il mio tagliando e intanto i minuti passano, la mia paura aumenta, il rischio di vivere l’incubo peggiore: rimanere fuori da Anfield. Ma alle 15.40, finalmente, arriva un segretario dei Reds e trova il mio biglietto. Ora si, sono pronto a vivere il sogno. Entro nel Main Stand, c’è molta confusione, le scale piene di gente in maglia rossa. Io non penso nemmeno a prendermi qualcosa da mangiare, ho lo stomaco in tumulto. Cerco il mio posto, mi guardo intorno e scopro che la Kop è lì, quasi sotto di me, alla mia destra. Fatico a capirci qualcosa, sono confuso, poi entrano in campo le squadre e faccio qualche foto. Quindi il momento che attendo da anni: You’ll never walk alone. Nella mia unica esperienza ad Anfield ero in radiocronaca e non ebbi la possibilità di viverlo.  Ora sono lì, alzo anch’io la sciarpa e comincio a cantare “When you walk through a storm Hold your head up high … ”, ma d’improvviso stop. Non riesco a continuare, non ce la faccio, non posso andare avanti, devo trattenere le lacrime. Non riesco a parlare, io che parlo per lavoro, rimango li zitto senza parole preoccupato solo di trattenere quelle lacrime che spingono per uscire dal mio viso. La forza di un’emozione che va oltre il calcio.

Eccomi emozionato appena sono entrato allo stadio

Eccomi emozionato appena sono entrato allo stadio

Ecco l’inizio della partita, ma sono deconcentrato: incredibile mi trovo a guardare la gente e non il campo, mi giro a destra, a sinistra e dietro di me. Sono tornato ad avere sette anni, quando mio papà mi portava per la prima volta allo stadio a vedere la Lazio ed ero attratto più dal contesto che dalla partita. Poi il rosso a Joe Cole d’improvviso mi scaraventa nel match. Il gol di N’gog, nato il 4 aprile proprio come me, forse un segno del destino. I Reds che faticano, lottano resistono, hanno lo spirito che non gli vedevo da tempo. Ahime però arriva l’errore finale di Reina e manchiamo la vittoria dei sogni. C’è l’amarezza perché il pomeriggio non è stato perfetto, ma dura poco, in fin dei conti oggi non era certo il risultato la cosa che più contava. Poi l’incontro con due carissimi amici del Branch e mezza (Ilaria quando ti iscrivi?), una birra in compagnia, i racconti delle nostre emozioni, di lacrime e di gambe che tremano. Poi un ultimo saluto alla statua di Bill e il ritorno insieme in taxi. Arrivederci Anfield, ci rivedremo magari anche quest’anno se Dio vorrà, sperando che la prossima volta possa avere la forza di cantare quella canzone.

Comments

comments

115 risposte a Liverpool-Arsenal, lacrime ed emozioni

  • Caro Giorgio, ti faccio i complimenti per la maniera splendida in cui hai raccontato le tue emozioni. Durante la lettura dell’articolo ho avuto la sensazione di essere presente ad Anfield e di aver vissuto la tua stessa emozione. Spero al più presto di poter fare questa fantastica esperienza e di poterla raccontare a voi tutti e sono sicuro che proverò le stesse indescrivibili sensazioni al momento di “You’ll never walk alone”. La gente che non ama il calcio e che spesso ci giudica dei mezzi matti non potrà mai capire le emozioni che questo gioco fantastico può suscitare. Certo, se il risultato del 15 Agosto fosse stato 1-0 tutto sarebbe stato perfetto, però credo che anche una eventuale sconfitta non avrebbe scalfito la gioia di un momento atteso per una vita. La fede va oltre il risultato, gli episodi ed i titoli vinti o non vinti, ma solo chi è appassionato di football lo può capire, perciò io ti capisco!!!!

  • Come capisco, e come condivido a pieno le tue emozioni caro Giorgio, visto che il 15 Agosto mi trovavo praticamente di fronte a te, a 50 metri guardandomi spalancata davanti ai miei occhi quell’enorme distesa di gente chiamata The Kop.
    Devo dire per cronaca che, rispetto alla partita col Benfica dell’8 Aprile, cui avevo assistito dal Centenary Stand, nell’esordio con l’arsenal i nostri magici tifosi sono stati un po piu tranquilli, opinione ,la mia, forse derivata dal fatto che di sera, e nelle coppe europee, Anfield ha un fascino irresistibile…
    resta il fatto che mi sono divertito tantissimo, il prepartita ,poi all’Albert e’ qualcosa che ogni volta mi lascia un ricordo magico di Anfield…MERAVIGLIOSO!!
    Sempre e solo forza Liverpool, squadra di un popolo, prima ancora che squadra di calcio!

  • Leggerti, caro Giorgio, è sempre un piacere. Scrivere di un “a matter of time” come direbbero i più è altrettanto difficile, riuscire a trasmettere quelle sensazioni, uniche, che sono quasi come “la prima volta”, vissute in quel frangente, che solo chi sale, per la prima volta nella vita, quei meravigliosi gradini, che portano al paradiso del calcio, credimi … caro Giorgio io non li saprei descrivere meglio…. mi hai emozionato, e non è facile … credimi. Tra poco sarà ancora una volta il mio turno, il nostro turno… it’s a matter of time… YNWA caro Giorgio, e grazio di averci resi partecipe delle tue emozioni …. le nostre emozioni.

  • Sono nuova di queste parti (neo iscritta al branch)ma devo veramente farti i miei complimenti per questo stupendo articolo.Tante volte mi sono chiesta che emozione dev’essere stare all’Anfield, sentire i tifosi intonare “You’ll never walk alone” ma, come hai detto tu, tutto questo è qualcosa che va ben oltre il calcio, qualcosa credo che chi non è tifoso di questo grande club non può capire fino in fondo. Un’esperienza che spero anch’io di provare un giorno.
    Forza Liverpool!

  • Vi ringrazio tutti, siete sempre troppo gentili davvero. E’ stato molto difficile scriverlo, proprio perchè era qualcosa di molto sentito.

    Federica benvenuta nel Branch. Vedrai che presto riuscirai a vederti i Reds dal vivo.

  • Grandissimo Giò, splendido report. Non vedo l’ora di provare anch’io queste splendide emozioni, uniche per chiunque abbia a cuore questi “contorni” che per me sono ancora più importanti della partita sul campo…e sapete tutti quanto adori il calcio giocato e la tattica…

    Benvenuta Federica, spero ti troverai bene..

  • Ciao a tutti come sempre! Entro su Liverpool Italia e trovo questo gran bel pezzo scritto da Giorgio! Mi piacerebbe solamente scherzando (ovvio,così per gioco)darti torto ma onestamente non ci riesco neanche scherzando. Alcuni dei passaggi che descrivi io li vivo anche a casa pur non essendo mai stato ad Anfield e sicuramente come tutti voi ma per fortuna tra un paio di settimane il sogno si avvera. Tantissimi anni fà si diceva che il sogno dell’uomo era quello di volare e in colpo solo li esaudirò tutti e due…volare ed essere ad Anfield. Non sò se devo ringraziare qualcuno perchè io tifo Liverpool ma se proprio dovevo ancora trovare quella se pur piccola goccia che ha fatto traboccare il vaso l’ho sicuramente trovata in Liverpool Italia dal Presidente Nunzio a davvero tutti voi. Giorgio i miei complimenti ancora! P.s: Benvenuta Federica!

  • COMUNICATO DI SERVIZIO CHE LASCIO ANCHE NEL SETTORE A NASTRO “COMUNICAZIONI”.

    Ho un pacchetto “Hospitality” in più per il match del 25 Settembre con il Sunderlamd.

    Per inciso chi, tra gli iscritti al Branch, è interessato si metta in contatto con Nunzio Esposito per le formalità del caso.

    Il biglietto lo riceverà direttamente dalle mie mani al mio arrivo a Liverpool il giorno 24 Settembre.

    Grazie

  • Dimenticavo, ora sono rientrato, vacanza finita sigh ….

    Un saluto affettuoso a Federica …
    YNWA

  • Bentornato Paolo! Ti sei riposato e caricato a sufficenza o inizia solo ora il “ritiro spirituale” in vista del 23!?

  • Ciao Stefano ….
    Tu parti prima, e poi una cosa che ti sei scordato di fare e quindi pagherai pegno ….
    Il conto alla rovescia l’hai abbandonato dopo il – 75 se non ricordo male, quindi …

    L’unico che lo fece per davvero senza perdere il conto fù lo scorso anno con Marco.

  • No mi sono fermato un pò più in la per la verità anche se poi avrei dovuto fermarmi ugualmente perchè sono stato vari giorni senza linea internet e dal telefono non ci entro spesso comunque pago pegno più che volentieri in fondo è una giusta causa!! E che causa se vogliamo chiamarla così!!

  • Ottimo articolo Giò, un bentornato a Paolo (ho visto la chiamata poco fa… a domani) un caloroso benvenuto a Federica che debutta sulla bacheca del forum con la speranza che diventi insieme a Sonja e Chiara una presenza sempre più costante nelle nostre discussioni anche perché è risaputo le donne sono abili moderatrici… 😉 infine un Benvereds con i controfiocchi anche al nuovo iscritto Lorenzo Picarella. YNWA

    P.S. Per riallacciarmi al discorso di Paolo, ve l’ho scritto anche in pvt abbiamo un pacchetto completo e perderlo così sarebbe un vero peccato oltre che un danno per un nostro fratello Reds, Frank mettilo pure su FB, il volo da Napoli credo che si può spostare pagando una piccola penale.
    YNWA

  • (Rosicamento mode-on)

    Bellissimo racconto, Giorgio.

    (Rosicamento mode-off)

    Bastardooo!!! 😀

    YNWA

  • Comunicazione di servizio: E’ vero che neanche domenica Sky trasmetterà la partita del Liverpool? Se qualcuno mi può rispondere gliene sarei grato.

  • Ahhahah Danny sei un mito.

    Come non la fanno vedere daiiii. Non ci credo. Anche perchè io potevo solo registrarmela per lavoro, così mi rovinano i programmi.

  • domenica la partita sarà trasmessa su sky, basta vedere qua: http://www.premierleague.com/page/UKAndIreland/0,,12306,00.html

    per vedere però una partita ad anfield su sky bisogna aspettare fino al 7 novembre contro il chelsea….

  • grande giorgio elegante come al solito, perfettamente introdotto nell’atmosfera, perfettamente Kopite 🙂
    Dunque calma calma calma, domenica siamo in palinsesto D ho controllato ora allarmato.
    Ma che scherziamo e sti cazzi, domenica giochiamo solo noi con il Birmingham in Premier XD, non abbiamo manco la concorrenza del Bolto XD, che ci avrebbe messo eventualmente in difficoltà XD.

  • Ho fatto questa domanda non perchè abbia sky, ma perchè domnica è il mio compleanno e vorrei organizzare una birra con tutti quelli che ci stanno e non trovano di meglio da fare. Offro io, nei limiti del possibile. Fine.

  • tranquilli domenica siamo su sky.
    il motivo è che è l’unica partita in programma alle 17.
    Se è come dice PANO (e non vi è motivo di non credergli) che la prossima partita trasmessa ad ANFIELD sarà quella contro il CHELSEA lasciandoci 2 domeniche vuote (non coperte quindi cercando pub) LIVERPOOL-SUNDERLAND e LIVERPOOL-BLACKPOOL sarebbe l’ulteriore prova dell’immondizia che ci sparano contro.
    Cioè il calcio inglese non nasce con il CHELSEA e RE CALRLO, ne con il MAN CITY di BALOTELLI (impara a guidare s…..o) ma con il LIVERPOOL,IL MU,L’ARSENAL,I VILLANS, L’EVERTON etc…..cioè KENNY DALGLISH, GEROGE BEST, la rivalità di 100anni.
    Incredibile l’atteggiamento di questi PSEUDO GIORNALISTI finti conoscitori di calcio che del calcio non sanno proprio un c…o!!!!
    rispetto solo per MARIANELLI, ZANCAN, e il mai troppo rimpianto MARCO…..

  • Pare che al posto di Birmingham-Liverpool, Sky abbia scelto di trasmettere “Giovannona Coscialunga”, “L’Esorciccio” e “La polizia s’incazza”.

    Dai scherzo. Domenica su Sky ghe sèm. 😉

  • No cavolo, no. Maledizione Dirk no…. odio le nazionali.

    http://www.liverpoolfc.tv/news/latest-news/kuyt-out-for-several-weeks

  • Ecco,alè,iniziamo anche quest’anno..facciamogli fare una gita di gruppo a Lourdes che cavolo..

  • Be’, quale migliore occasione per il nostro Ryan Babel di dimostrare a tutti di essere un giocatore da Liverpool Football Club, che triturare una delle migliori difese della EPL, contro uno dei Clubs con la miglior fase difensiva di tutta la lega.
    Ci vedo un segno del destino.
    Come On Ryan!!!
    YNWA

  • Qui parlano di “rottura dei legamenti”,speriamo sia solo una lussazione(1 mese e 1/2 )altrimenti,lo rivediamo a Natale

  • Ecco, questa potrebbe essere la batosta che cambia la nostra stagione.

  • Giò complimenti! Ragazzi ma chi si è rotto? mi sono assentato da notizie tg e giornali x un pò! Un benvenuto a federica!

  • Ma non si parlava di spalla??? cmq anche questo è il prezzo da pagare al calcio moderno… le nazionali sono un’autentica sciagura per i clubs… spesso e volentieri impotenti alle convocazioni, uno si ritrova ad acquistare a cifre astronomiche, pagare stipendi faraonici poi ecco che arriva la convocazione e zac… la stagione va a p……e !!!!!

  • grazie a tutti per il benvenuto;)
    Kuyt no cavolo non ci voleva….insomma ne recuperi uno (Torres) e subito dopo ne perdi un altro…cominciamo bene…:(

  • In questo link si parla di spalla per la verità (coome dice Nunzio)e non di ginocchio che quantomeno un mezzo respiro ce lo farebbe tirare. Sembra che dovrebbe saltare le partite con Birmingham e Steaua in coppa. http://www.guardian.co.uk/football/2010/sep/06/dirk-kuyt-liverpool-holland-injury

  • E questo è un link di un sito che non sò se conoscete onestamente comunque interessante. In tempo reale tutte le agenzie sul Liverpool dalle varie testate. http://www.newsnow.co.uk/h/Sport/Football/Premier+League/Liverpool

  • Mi scuso,ho parlato di lussazione(normalmente interessa la spalla) o legamenti senza specificare che era la spalla,restano comunque i tempi di recupero piuttosto dilatati,anche perchè il medico da una prima diagnosi parla di “probabile rottura dei legamenti”…sempre della spalla.

  • Devo fare una precisazione in quanto le notizie sono al solito un pò controverse:
    a)BBC:coach dell’Olanda sostiene che DK non è convocato in quanto potrebbe aver subito la lacerazione del legamento della spalla in seguito ad una caduta
    b)Guardian:sempre il coach olandese,dice invece che DK ne avrà per un paio di settimane
    Vedremo che dirà il nostro staff medico,del quale mi fido un pochetto di più

  • Si vero Tullio: la tua opzione b in effetti corrisponde al mio link del Guardian!!

  • Beh bisogna solo aspettare allora. Speriamo bene, Dirk ci serve come il pane.

    KOPRULE. Io un’idea. Prendendo esempio dal basket, potrebbero fare la stagione calcistica da agosto fino a fine aprile senza soste per la nazionale. E fare le qualificazioni agli Europei durante l’estate, da metà maggio fino a fine giugno. Insomma così il problema infortuni da una parte si ridurrebbe.

  • Per quel che riguarda DIRK mi spiace un sacco.
    C’è da dire inoltre che IRON DIRK non puo’ essere una macchina. Lo scorso anno fu spremuto da RB fino all’inverosimele (l’unico che giocava in carling cup) poi i mondiali etc.
    Secondo me se non è grave l’infortunio un po’ di riposo forzato potrebbe farfli anche bene.
    Concordo con Riccardo spazio a BABEL ora senza trascurare PACECO.Ricordo che sugli esterni abbiamo anche JOVA, COLE, MAXI quindi restiamo abbastanza coperti.
    Torna presto DIRK.

  • Qualora qualcuno volesse far partire una petizione per eliminare le partite delle nazionali (ma anche le nazionali stesse, per quanto personalmente me ne possa fregare qualcosa :-D), ditemi solo dove si firma!

    L’infortunio di Kuyt ad una settimana dalla chiusura del calciomercato ha un che di beffardo.

    Ora, quotando Rick, è il momento di Babel. E’ l’occasione della sua vita per dimostrare di essere un campione o dare ragione a Rafa, che lo vedeva bene come scaldapanchina.

  • Andrà rivisto anche il modulo di gioco, in my view.

    Torres deve giocare da solo davanti, questo è appurato (con chiunque gli affianchi sulla stessa linea, si pesta i piedi). Quindi Ngog può fargli solo da sostituto e non da partner. Alle sue spalle può agire JCole, nel ruolo che il londinese preferisce, ossia il rifinitore. Sulle ali abbiamo poca scelta: Jovanovic a destra e Babel a sinistra (Maxi Rodriguez spero veda il campo il meno possibile).

    Però a questo punto i due centrocampisti (presumo Gerrard e Meireles) dovranno farsi una sbattita immane a concentrarsi sulla fase di interdizione.

    Il tutto produrrebbe un XI così schierato:

    Reina

    Johnson Carra Agger Konchesky

    Meireles Gerrard

    Jovanovic JCole Babel

    Torres

  • Ma Cole non deve scontare ancora una giornata di squalifica?

  • Era un’ipotetica formazione per il prossimo futuro, Duca Bianco. non necessariamente per il prossimo match a Birmingham (al posto di Joe Cole io azzarderei Pacheco).

    Anche stamattina colazione a base di Tennent’s?

    Se sì, beato te.

  • Certo, gallette di riso e Tennent’s, come un vero Scouser.
    Allora credo che vedremo Maxi in campo

  • Preferirei vedere la nonna dei Pantellas in campo, piuttosto che Maxi Rodriguez.

    Ha la mobilità di un bidone dell’umido e una percentuale di passaggi andati a buon fine pari a quelli di The Hitcher.

  • Si parla di almeno due settimane…il guaio è che salta la partita con lo United…bene.

  • Io la coppia d’attacco Torres Babel la vedo benissimo…. il problema è che dovrebbero giocare almeno una quindicina di partite insieme di continuo…
    Capitolo card: A tutti coloro che l’hanno ricevuta sono pregati di inviarmi una mail.
    Capitolo form: Ci sono delle iscrizioni ancora incomplete, vi prego di contattarmi qualora non avreste ricevuto il form (allegato excel) che va compilato e spedito solo così l’iscrizione è valida al 100%.
    Capitolo ticket vs Napoli 21/10/2010: Vi raccomando non mi contattate le ultime settimane, ho bisogno di tempo per pianificare bene il tutto.
    YNWA Nunzio

  • Primi esami per il nostro Dirk,il Dott.Brukner(LIverpoolFC)parla d una lesione alla spalla,le previsioni di stop sono 4 settimane,non so se è un problema di legamenti,loro parlano di un punto tra collo e spalla,lì è presente il legamento acromion e un altro legamento di cui non ricordo il nome,speriamo sia solo 1 mese.

  • L’acromion è un processo osseo della scapola che si situa anteriormente e si articola con la clavicola ed è tra l’altro anche in rapporto con la spina scapolare situata posteriormente di cui è il prolungamento..insomma un punto del cavolo veramente..comunque spero se la “prendano comoda” nei tempi di guarigione,perchè le ricadute di queste lesioni fanno subito a cronicizzare,e allora lì sono cavoli amari,considerando che da quelle parti ci sono anche tutti i muscoli rotatori della spalla..insomma un infortunio molto antipatico..non ci voleva proprio..
    Se vogliamo vedere dei lati “positivi”,cercando di essere a tutti i costi ottimisti(di questi tempi è la nostra unica arma 🙂 )Babel sarà messo alla prova finalmente in modo costanta(voglio rifiutarmi di pensare che il posto di Kuyt sarà preso da Maxi,il solo pensiero mi fa inorridire) e ci sarà più spazio sicuramente anche per il baby Pacheco..speriamo Soprattutto Babel inizi a carburare per bene..

  • L’assenza di DIRK peserà molto contro lo UNITED anzi moltissimo (sono le sue gare).
    Per il resto cade a puntino. La spalla quando sarà sistemata per un calciatore (che non sia un portiere) non sarà mai un grosso problema. Inoltre DIRK è 2 anni che giocava come un forsennato, spremuto fino all’inverosimile da RB.
    Un po’ di riposo gli farà bene e tornerà fresco e pronto.
    Per la sua sostituzione in gare come BIRMINGHAM e le 2 interne con SUNDERLAND e BLACKPOOL, BABEL,PACECO o con le 2 punte andrà sicuramente benissimo.
    TORNA PRESTO DIRK.

  • Facciamo di necessità virtù: un po’ di sano riposo per lo stakanovista Kuyt e vediamo se Rio coglierà l’occasione per dimostrare il suo valore.

    Perdiamo in quantità (e che quantità), ma in qualità e velocità, se Babel gira come sa fare, ne guadagnamo.

  • Mi rivolgo soprattutto a quelli più anziani come fede reds:Che ne pensate del probabile arrivo di Houllier sulla panchina dell’Aston Villa? Ve lo chiedo perchè io non ho ricordi del periodo che il tecnico francese ha passato sulla panchina di Anfield. Ricordo che alcuni, ad esempio Stefano (rw 64), che spero tanto di incontrare a Firenze, guarda a quegli anni con un pizzico di nostalgia (Ste’ correggimi se sbaglio). Ricordo anche un ritratto che lo stesso Stefano fece del tecnico francese per Anfield.it. Quel ritratto,professionale ma soprattuto umano, mi emozionò non poco, come forse solo Stefano riesce a fare. C’è qualcuno che ha ricordi dell’era Houllier e che ha voglia di condividerli?

  • io ricordo il fantastico anno del treble…il resto solo mediocrità….ricordo una squadra dalle grandi potenzialità mai sviluppate…ricordo che il buon houllier stava x rimetterci le penne con un infarto durante, se nn sbaglio, una partita.

  • Io ricordo il grande calore umano di Gerard verso i suoi giocatori, ed un grande lavoro complessivo che difatto ha aiutato il L’Pool a vincere la CL, consegnando un’eredità importante a Rafa Benitez.
    Riise (a proposito auguri di rapida guarigione), Hyypia, Finnan, Hamann, Carragher, Gerrard, Neil Mellor sono tutti giocatori di Houllier che ci hanno portato sul trono d’Europa.
    Ancora oggi godiamo dei frutti del lavoro di Houllier.
    Detto questo quindi, spero tanto di riabbracciare il vecchio maestro ed amico francese.

  • HOULLIER….mmhh
    devo dire che i reds con HOULLIER non mi hanno mai fatto impazzire, devo ammetere pero’ che del suo lavoro traiamo benefici ancor oggi come detto da RICCARDO nel post precedente.

    2001: L’anno piu’ bello x me ancor piu’ del 2005 e 2006 con RB.
    la squadra del 2001 mi faceva impazzire, non giocava chissà quale calcio ma essenziale con centrocampisti d’inserimento e 2 punte KILLER, owen e THE GOD.
    Mi ricordo la finale con l’arsenal di FA CUP con i GUNNERS che ci dominavano ma noi con 2 verticalizzazioni x owen VINCEMMO….E quella maglia gialla con la scritta CARLSBERG in verde era uno splendore.
    Stupenda anche la vittoria x 2-0 all’OLIMPICO contro CAPELLO e la sua ROMA in UEFA.
    lA ROMA GIOCAVA E OWEN SEGNAVA….
    LA finale di coppa uefa fu TRILLING ma alla fine il golden goal ci premio’…poi le supercoppe europea e inglese con il conseguente pallone d’oro a OWEN….
    che stagione ogni 3 mesi si alzava un trofeo….!!!
    l

  • Ragazzi solo una cosa, senza vena polemica o altro… ma Rafa è così pippone per voi che non ha meriti neanche nella vittoria della Champions o nell’aver ridato grandezza europea alla nostra squadra? (arrivare in 2 finali di champions in 2 anni e stare sempre fra le prime 8 se non addirittura 4 per 4/5 anni di fila non è poca roba se permettete).

    No perchè da quanto leggo sembra che sia merito di Houllier anche questo… sicuramente avrà una MINIMA parte dei meriti, indubbiamente… ma fino a prova contraria la squadra che per anni è stata fortissima in Europa era allenata da Rafa Benitez…

  • Sia Rafa che Gérard sono stati due allenatori che in un modo o nell’altro hanno fatto la storia nel nostro club. A modo loro sono stati degli innovatori.

    La sola differenza (in termini di affetto che legano noi Reds ai due manager latini sopracitati) è che con Gérard ci siamo lasciati bene, con Rafa male.

  • Credo che in europa rafa abbia fatto maturare una squadra che basi solide grazie a houllier le aveva….resta il fatto che con il francese siam stati leoni un anno e pecorelle spesso smarrite negli altri campionati…non gli darei tanti meriti, anzi…ripeto poteva e doveva vincere di più o per lo meno portare sempre i reds ad essere protagonisti. Per il gioco roberto ha detto bene….si subiva spesso e di perdeva idem…tranne quel fantastico anno. Rafa? frank sarà stato anche bravo in europa ma son più le occasioni che ha perso che il contrario…si una champions ma anche tante troppe sconfitte dovute alla sua maledetta mentalità e onnipotenza. Lasciando perdere la premier…discorso affrontato già troppe volte!

  • Daniele quando gerard andò via credo che tutti festeggiammo….la differenza, a mio modesto parere, era solo una….il francese è un signore rafa no!

  • Resto dell’idea che con due come Gianni&Pinotto anche a Monsieur Gérard sarebbero girati i coullions. Certo, Benitez l’ultimo anno è stato indifendibile.

    Però nel complesso entrambi ci hanno regalato un anno stupendo (Gérard il treble e Rafa la Champions League) e quattro anni di sperimentazioni senza raccogliere granché in termini di trofei.

  • Concordo con SOUSER, la differenza tra i 2 è che con GERARD ci siam lasciati meglio.
    Penso che RB abbia fatto cose buone anzi ottime ma con una squadra superiore.
    Detto cio’ pero’ nel 2001 il liverpool giocava il calcio che piu’ amo.
    Pochi tatticismi, cuore, grinta, inserimento dei centrocampisti GERRARD E IL BUON VECCHIO MC…e 2 punte KILLER ammazza SENTENZE, SPIETATE.
    cioè OWEN E FOWLER facevano sembrare tutto facile.
    Segnavano alla prima ocasione edico prima non sperperavano palle goal…! mezza palla e liverpool in vantaggio. Poi sull’onda del vantaggio un bel contropiede stile UNITED di questi tempi E OWEN metteva la parola fine….
    che stagione….quando ci penso mi vien da piangere, COPPA DI LEGA, FA CUP, COPPA UEFA, COMUNITY E SUPERCOPPA EUROPEA (in quest’ultima andate a vedere nel goal di riise l’arte del contropiede britannico)…..
    grazie GERARD HOULLIER x quella stagione indimenticabile!

  • x capire il calcio semplice ed efficace della stagine 2001, andate a rivedere il goal di GERRARD nella finale UEFA e capite cosa intendo x inserimento dei centrocampisti.
    andate a vedere i goal di OWEN all’olimpico, il secondo che schianto’ l’arsenal in finale di FA CUP e il goal della finale di SUPERCOPPA EUROPEA.
    In questi ultimi è racchiusa l’arte del contropiede…..

  • Tanto accecati dall’odio per Benitez che nessuno rammenta la supercoppa europea contro il Cska, forse perchè anche quella è di Houllier? Infatti Benitez talmente incapace che adesso allena l’Inter, una squadretta da niente. Pensa che scemi che sono a San Siro, ci sono cascati con tutte le scarpe, non capiscono proprio nulla di calcio eh?

  • A proposito noi la Champions l’abbiamo vinta grazie a Biscan, Traore e Kewell, mica il merito era di Luis Garcia, Xabi Alonso e Carragher finalmente centrale. Si tratta pur sempre di opinioni….comunque io non parlo mai male di Houllier! Mai!

  • Si Roby,però noi SOLO contropiede,con due punte micidiali(WonderBoy,poi in quel periodo non aveva limiti)veramente 1/2 palla ed era fatta,però come costruzione non ricordo cose fenomenali,difesa solidissima,centrocampo ancor di più,ma non ricordo si parlasse di noi come una squadra che insegnava calcio,GH è stato bravissimo a intuire quali erano le caratteristiche dei ragazzi e le ha sfruttate ottimamente(quella stagione),dopodichè non vedo differenze,a livello di NON gioco con l’ultimo Rafa.

  • bowie credo che vincere la supercoppetta europea francamente non porti nell’olimpo degli dei o dia la possibilità di essere ricordato x quella vittoria…e cmq detto x inciso il buon rafa ha già fatto la sua figurella con l’atletico. Quoto in toto tullio xchè sono stati anni di poche luci e molte troppe ombre e di….NON GIOCO.

  • Grande dbowie, quoto totalmente.

    Pare che Gerard Houlier verrà presentato domani dall’Aston Villa: preciso che io non ho assolutamente nulla contro di lui ed anzi, lo ricordo con molto affetto, così come qualsiasi altra persona abbia dato qualcosa per la maglia e se ne sia andata con rispetto e dignità verso il club ed i tifosi.

    Forza Houlier, buona fortuna… anzi, bonne chance

  • Personalmente credo la differenza tra i due si possa affrontare:
    a) sul piano umano, analizzando il rapporto interpersonale con i giocatori, Rafa Benitez deve andare a scuola da Houllier,
    b) tatticamente, perdonate ma non esiste paragone, Houllier stave cercando di portare i Reds a giocare ne più ne meno come da un pò di anni gioca l’Arsenal di Wenger, suo discepolo, non riuscendoci, purtroppo.
    Rafa Benitez, è stato un grandissimo stratega e non un buon allenatore, sino a due stagioni fa.
    Purtroppo pure per lui un pò di cose non sono andate come dovevano e le maggiori di queste sono a lui imputabili.

    Entrambi facevano delle “ripartenze” il loro piatto forte, cosa che mi h sempre fatto un pò incavolare.
    Entrambi avevano delle fisse su attribuire ruoli a giocotori.
    Entrambi hanno sempre fatto affidamento sui giovani, Houllier, a differenza di Benitez, li gettava nella mischia centellinandone l’inserimento, Rafa ….. abbiamo visto cosa combinava.
    I risultati comunque danno ragione a Rafa.

    Io peò do grandissima importanza al carisma ed alla buona educazione.

  • So perfettamente che questa non è la sede per le questioni extra-Reds,ma ciò che sembra stia accadendo in Italia,è destinato a sconvolgere TUTTO IL SISTEMA CALCISTICO:in sostanza,sotto la pressione veemente dei presidenti di Club,si prospetta la rivoluzione dei contratti di tesseramento,l’esasperazione è giunta al culmine in quanto ci sono stati un battifondo di cessioni RIFIUTATE dai sigg.calciatori senza “giusta motivazione”, creando non pochi problemi,ovviamente(si spera)si cercherà di studiare un sistema che preveda DIRITTI(li hanno già)ma soprattutto DOVERI,che invece pare non vogliano avere.Il mio stupore, deriva dal fatto,che conoscendo la velocità italica,pensavo non si affrontasse neanche questo problema,invece hanno anticipato tutti,e per la prima volta sono veramente sul piede di guerra,a conferma di questo ben 400 contratti recenti saranno revisionati.Vedremo.

  • Quando si muovono le grandi tutto si fa….le squadre hanno buchi incredibili e se una volta i no li potevano anche digerire ora invece non riescono più…milan juve roma ( anche altre squadre ma in modo minore ) hanno subito una serie di no alla cessione da parte di alcuni giocatori che hanno uno stipendio oneroso ma non rientrano più nei piani della società…mi chiedo la programmazione dove sta.

  • p.s.: houllier è ufficialmente dei villans….in bocca al lupo ma dovrai sempre piazzarti dopo di noi gèrard!

  • Intanto so che potrà sembrare una ca**ata a quasi tutti voi, però vorrei raccontarvi una cosa: dopo aver letto una lettera aperta di un sito a Babel, gliel’ho postata sul suo profilo twitter… qualche ora dopo ha risposto così:

    “This article of live4Liverpool .. took my doubts away …
    Thank you all!”

    traduz. “Questo articolo di live4Liverpool… ha spazzato via i miei dubbi… Grazie a tutti!”

    Insomma ho fatto anch’io la mia piccola, minuscola parte; e vedere che uno dei miei giocatori preferiti apprezza un mio gesto (per quanto sia banale) è una gran cosa…

    Scusate ancora “for the wast of time”, ma ho molto a cuore il futuro di Rio come saprete tutti..

  • Frank, sei un piccolo ma grande, e sai quanto ti rispetti ed ammiri.
    E chi mi conosce bene sa che sono avaro di complimenti.
    YNWA

  • azz, addirittura Paolo..? Grazie mille, ovviamente stima e rispetto sono contraccambiati alla stragrande…

    Capitolo Nazionali: per fortuna stasera è filato tutto liscio, nel senso che nessun altro nostro giocatore si è infortunato. Meno male, un’altro infortunio sarebbe stato massacrante…

  • Concordo con Paolo , Frank sei davvero bravo!!!

    Siamo tutti in fondo, chi piu chi meno, delle piccole colonne portanto del club, ma te in particolar modo ci metti passione oltre ogni ostacolo….
    ragazzi totoquiz..::::qual’e’ secondo voi la birra piu buona che avete mai bevuto a Liverpool?
    a-Guinness draught
    b-Guinness stout
    c-Tetley’s
    d-Carlsberg
    e-Foster
    f-Carling
    g-Black sheep
    !!!???!!!

  • Smith ale al Cavern ..

  • Allora sopportanto il fatto che non è fredda, qualunque ale al Philarmonic. Ragazzi bisogna andarci solo per com’è il pub. In stile vittoriano! La Guinness a Liverpool ho rifiutato anche di assaggiarla dopo averla bevuta in Irlanda. Per quanto riguarda il Cavern ho bevuto la stessa birra di Paolo 🙂 Ah, a Liverpool le birre vanno da 1.90 il pomeriggio (anche la Tennent’s) ai 3.00 sterline la sera al Cavern. Insomma alcoool 🙂

    ps. Per Paolo: Un Negroni al Bar Revoire a Piazza della Signoria al raduno ce lo prendiamo? E’ il migliore d’Italia, fidati di me.

    pps: scusate, c’entra poco col Liverpool 🙂

  • Riaccendiamo la miccia …. questa mattina piove ergo sono di cattivo umore, poi si deve andare al lavoro ….

    Secondo sfogo di Roy Hodgson contro Gianni & Pinotto, “Impossibile lavorare bene e programmare una rifondazione in queste condizioni, devono andarsene e alla svelta”.
    Non è la frase tradotta in senso letterale ma il sunto di una sua dichiarazione rilasciata ieri quando è stato oggetto della solita fiumana di domande sulla campagna acquisti.
    Ottobre si avvicina intanto ….
    Buona giornata

  • L’unico modo per far capire a Gianni&Pinotto che devono andarsele è televotarne l’eliminazione. Ormai è chiaro a tutti: quei due non hanno l’X-Factor.

    Riguardo il vostro OT sulla birra: purtroppo (ma sottolineo PER ADESSO) di Liverpool ho visto solo il John Lennon Airport per fare scalo per Dublino, città che invece conosco bene. E siccome brulica di tifosi Reds, posso partecipare al vostro sondaggio e dire che la Guinness (bevuta in Irlanda) è il nettare degli dei e non teme rivali. 😀

  • Frank hai frainteso il senso del mio messaggio.
    Non avevo minimamente intenzioni di attribuire tutti i meriti ad Houllier.
    VOlevo solo dire: da manager Houllier ha consegnato una base forte e di tutto rispetto che Benitez ha avuto il merito da allenatore e tattico, di portare alla vittoria della Champions League.
    E’ diverso il senso.
    Non so perchè sinceramente hai capito una cosa simile comunque adesso mi sono spiegato meglio.
    Houllier ha lasciato un’eredità importante che Benitez ha avuto il merito di spingere in alto.
    Secondo me non c’è niente di male nello scrivere questo e nel riconoscere meriti al predecessore che ha aiutato questo trionfo, fatto che peraltro secondo me ancora non toglie meriti a Benitez.
    Quindi per me i meriti di Houllier sono stati importanti e non minimi affatto, così come è stato importante il merito di Benitez da allenatore.
    Trovo che la cosa sia assolutamente normale e riconoscere dei meriti ad Houllier non vedo cosa dovrebbe togliere per forza a Benitez.
    Solo per spiegare meglio il senso delle mie parole, tutto qui.
    Io non vedo minimamente i manager del passato in conflitto e contrapposizione tra loro, cerco solo di sottolinearne i giusti meriti, cosa che non toglie niente a nessuno.
    Tutto qui.

  • Comunque qualcuno deve ancora spiegarmi perchè un difensore centrale di altissimi standards come Phil Jagielka debba essere un ripiego di John Terry.
    Misteri.

  • A Liverpool io ho bevuto degli ottimi Rum, marche sconosciute in Italia.

  • Mandare via questi speculatori americani non sarà per niente facile. Non hanno nessun sentimento verso il club, quindi ragionano soltanto come freddi calcolatori. Non danno neanche peso alla contestazione, se ne fregano altamente. Devono solo temere di perdere soldi o di finire dentro. Ecco toccati su una di queste due corde secondo me lascerebbero.

  • Parole di Aquilani.

    «E’ stata una cosa veloce, un blitz… Un giorno parlo con Hodgson e discutiamo della stagione al Liverpool e tre giorni do­po mi sono ritrovato a fare le visite a To­rino. Il Liverpool puntava su di me e io, in fondo, sarei anche rimasto, perché alla fi­ne della scorsa stagione avevo finalmen­te ingranato anche fisicamente, avevo gio­cato le ultime otto partite della stagione e anche i tifosi iniziavano ad affezionarsi, poi è arrivata quest’occasione e io non ci ho pensato un minuto: voglio dire, la Ju­ventus… Il Liverpool mi voleva dare solo in prestito, Marotta ha insistito per ave­re il diritto di riscatto».

    Messa così sembra quasi che è arrivato alla Juve direttamente dalla Sambenedettese…mah…

  • E’ un ex romanista…deve aggrazziarsi i suoi nuovi tifosi…dubito che uno come roy programmi il futuro con un giocatore e poi lo da via in prestito per un anno….almenochè non credesse lui per primo in aquilani…cmq ora è bianconero e può rimanere li e x sempre.

  • si GIORGIO messa cosi’ sembra proprio cosi’.
    Aquilani ha piedi buoni ma la speranza è che MEIRELES ingrani e che la juve ci dia i soldi l’anno prossimo in modo da poter inserire un altro da noi.
    Aquilani, in ITALIA avrà sicuramente un buon futuro ma i ritmi di premier non fanno per lui.
    Poi ormai siam per tutti la sambenedettese, siamo la squadra dove tutti cercano di scippare giocatori, SKY non ci caga (meglio il city, mancio e balotelli cioè la storia del calcio inglese) e dolcis i fundus……A SAN SIRO nelle gare del milan (dopo instanbul avevano un attimo interrotto) va in onda YOU WILL NEVER WALK ALONE in versione SANDRA MILO e I PICCOLO FANS e nella curva opposta vi èuno stroscione in ITALIANO con la scritta “VOI NON CAMMINERETE MAI DA SOLI” e in questo contorno IBRA bacia la maglia del MILAN…..
    OH mio dio aiutatemi, povero calcio…..
    oh my god!!!!!!AIUTOOO……………

  • Ragazzi novità sul rischio penalizzazione ( se i due americani non cedono entro ottobre ) anticipato da tullio?

  • volete ridere.
    youtube…digitate MILAN-CHIEVO YNWA…..ed ècco a voi SANDRA MILO E I PICCOLI FANS…….!!!!!!!

    Gianluca non vi è nessun rischio penalizzazione xchè il debito non è del club come x il POMPEYS ma degli americani, tranquillo l’ha dichiarato l’FA non so’ dove l’ho letto ma ti garantisco che l’avevo letto giorni fà..tranquillo, se no dovrebbe essere squalificato anche il MU…e anche x loro i debiti sono dei GLAZEERS e non del club.

  • Ok grazie robè, ho avuto paura!

  • Mi aggancio al tuo OT, Roberto: grazie per avermi avvisato della presenza di un video del genere su YouTube, avrei corso il rischio di vedere un simil scempio inavvertitamente, con conseguenze lassative.

    Mi associo a quelli che non vedevano bene Aquilani in maglia Red. Non mi aveva entusiasmato il suo acquisto e mi lascia indifferente la sua cessione. E il tutto non per problemi di ambientamento, ma di intergrità fisica. Per me le cose per lui non cambieranno neppure alla Juventus, perché se uno è rotto, è rotto a tutte le latitudini. Oltretutto non avrà vita facile con l’ambiente bianconero: ha trascorsi che pesano e al primo momento di difficoltà, gli verranno rinfacciati.

    A message to you, owners: go home.

  • Ciao Gianlu,per ora titto tace ma il rischio esiste,penso sia riconosciuto come una sorta di “aiuto governativo”,bisogna informarsi meglio;volevo aggiungere una considerazione sull’argomento Houllier-Rafa:io penso veramente che GH,fosse in possesso del Liverpool più forte degli 15/20 anni,e non siamo riusciti a vincere una PL.Lo dico con cognizione di causa,perchè il quel periodo, avavamo degli elementi di prim’ordine in tutta la rosa,chi stava seduto al sabato,poteva tranquillamente giocare titolare ovunque,forse poche opzione davanti,ovviamente,se non si è riusciti a ricostruire in futuro,qualche responsabilità Rafa deve averla per forza.

  • L’ho già scritto, avevamo una squadra dalle immense potenzialità…prima stagione come unico manager nei reds….ricordo una squadra medio giovane con talenti pronti a dominare negli anni futuri e giocatori di sicuro affidamento…carra era da poco sbocciato, gerrard di li a poco sarebbe diventato quello che è, stautnon, berger, leonhardsen, mcateer, mcmanaman, riedle, owen, fowler!
    C’era talento….ricordo un inizio di campionato che fece ben sperare e poi una maledetta partita non ricordo bene se con lo united o con l’everton e il crollo totale…poi l’anno del treble..un secondo posto senza aver mai lottato fino all’ultimo e il nulla…e ragazzi credetemi…ero piccolo ma ho vissuto quegli anni come quelli del talento pronto a sbocciare e dominare!

    e qui chiedo l’aiuto di paolo tullio nunzio sui miei ricordi e sono tutto frutto della mia immaginazione.

    Dopo rafa…e tutto ciò che ha combinato…per una champions e qualche semifinale ( sogni di vana gloria compresa )che ci ha regalato abbiamo e stiam pagando un caro prezzo che ci ha portato ad essere considerati come…la sambenedettese…e non diamo solo la colpa ai due americani xchè di soldi a disposizione ce ne sono stati!

  • e se sono tutto frutto….

  • Non sbagli Gianluca, quella era una gran squadra, la ricordo molto bene, e ricordo quanto, nonostante la penuria di risultati, quanto adoravo il Houllier.
    Sembrava il bravo padre di famiglia ….

    Parlando in fase “retrò” io ricordo come Souness riusci a bruciare un grandissimo (non certo di statura) Dean Sanders (definito ai tempi – 1991 – il nuovo Keegan), acquistato per una paccata di soldi dal Derby County allora allenato da Mark Lawrenson che, dopo la cessione, si licenziò.
    Souness lo tratto peggio

  • si ero piccolo e oltre lui bruciò…mark wright, dicks, clough ruddock…e mai gli ho perdonato l’acquisto di history man….che testa di…..

  • Credo sia stato uno dei pochi allenatori che non ha lasciato un buon ricordo di se ad Anfield….

  • un piccolo rimprovero al nostro portiere REINA.
    IERI prima dell’amichevole ha rilasciato dichiarazioni su quanto MASCHERANO mancherà a LIVERPOOL (è ripresa da tutti i giornali)
    Poi è andato a giocare l’amichevole e sembrava SAPONETTA MAN non azzeccando ne un uscita ne una parata.
    Viste anche le papere commesse contro ARSENAL e CITY costateci dei punti, caro PEPE io ti dico:
    “ANZICHè pensare a MASCHERANO non è meglio preoccuparti di prendere il pallone te ne sarei infinitamente grato”
    Anticipatamente ringrazio il ns portierone.

  • Bentornato Paolo,era ora che rientrassi a lavorare!!ho visto anch’io il gol che ha preso Pepe,ci può stare scivolare,capita,ma ci ha messo mezza giornata a rialzarsi,non lo vedo proprio benissimo,poi,Roby,tu mi insegni che ci sguazzano ‘sti media ,magari “a domanda”,avrà elogiato le qualità di Masche,e quelli traducono che senza l’argentino dovremo pensare a salvarci!Ragazzi confermo che il periodo dove si POTEVA e si DOVEVA vincere la PL era quello di HOULLIER,avevamo almeno 20 giocatori di livello,gli ultimi due Manager avuti hanno avuto quest’opportunità non sfruttata,ma non c’è partita tra le due rose,intendo 22/25 giocatori.

  • Secondo me il Liverpool a disposizione di Rafa nel primo anno degli americani era superiore a quello di Houllier come rosa. Certo anche quello di Gh… Sami in coppia con Henchoz era fantastico. Poi Riise….ecco non perdonerò mai Rafa per quella cessione (alla Roma poi, diamine!) Poi a centrocampo Steve che cresceva e il mio idolo Murphy. Anche Gh fece errori gravi però, come la cessione a metà stagione di Fowler al Leeds nel 2002 quando eravamo in corsa per il titolo, ripetuto da Benitez sette anni dopo con Keane. Poi la nostra sfiga: se i muscoli di Owen non fossero stati così fragili forse si vinceva.

  • http://en.wikipedia.org/wiki/2001%E2%80%9302_Liverpool_F.C._season

    Secondo me questo era un Liverpool da titolo.

  • Diciamo che ci fregarono anche gli infortuni. Però avevamo Babbel che a me piaceva un sacco, Carragher che giocava sia a destra che a sinistra, Riise che era portentoso, al centro Henchoz-Hyypia. E altri discreti difensori. A centrocampo esterni come Smicer e Berger, al centro gente come Gerrard, McAllister, Murphy, Hamann. Senza contare chi ha avuto infortuni putroppo come Redknapp, Barmby e Litmanen. In avanti l’imbarazzo della scelta. Ripeto l’errore fu mandare via Robbie. Poi purtroppo quei maledetti muscoli di Owen…

  • Buongiorno ragazzi,
    lasciate alle spalle le inutili quanto dannose fatiche delle rispettive nazionali, ci si ributta nel campionato e, ve lo confesso, per quanto possa essere assurdo se riportato ad altri periodi, incontriamo il Birmingham City, la squadra di McLeish, il “quasi” nostro manager.
    Non ci sarò, pertanto ahimè non la potrò seguire (Giorgio SMS, grazie), quindi tensione ancora più alta.
    Dal mio punto di vista squadra tosta, non trascendentale, quadrata, priva di estro e fantasia, insomma il vecchio tipico team britannico.

    Giorgio: La premiata ditta Campari & C. mi aveva insignito, quando avevo la tua età, del premio “bagatore dell’anno” per lo smodato consumo di Negroni.
    Comunque non mancherò…

    NOTIZIA DI SERVIZIO
    Muovetevi nel contattare chi sapete voi per prenotare un posto a Firenze. Parlando con il referente di zona, sono stato informato che al momento siamo cautamente tranquilli sulle prenotazioni, ma la città è turistica al 100% quindi si fa in fretta ad esaurire i posti letto.
    Sveglia!! E’ nel vostro interesse. A meno che preferiate andare all’Hilton.
    YNWA

  • Paolo, questa volta ahime niente sms. Alle 15 sono all’Olimpico per fare la radiocronaca di Lazio-Bologna (sigh). Me la vedo registrata verso le 19 🙁 Azz, peccato, l’altra volta aveva portato bene.

  • Però insomma ce la potevano risparmiare almeno questa giornata di domenica, una volta che non c’è l’Europa League.
    Comunque Mr. Roy sul sito ufficiale fa un pò il punto sui nuovi arrivati, Meireles e Konchesky, sicuramente li vedremo in campo tanto F.Aurelio ha fatto mezza partita ed è indisponibile, come al solito, ha problema al tendine d’Achille che s’infiamma ogni volta che gioca. Ma a cambiare mestiere non ci pensa proprio eh? Beati loro io per un minimo di stipendio sono venuto a lavorare anche con la distorsione dei legamenti della sera prima. Spero in Paul Konchesky perchè onestamente sono un pò scettico.

  • xGianlu(e a chi interessa naturalmente):cerco di essere più chiaro perchè ho fatto confusione,mi riferisco alla cessione del Club,allora:
    a)6 ott prox,scadenza inderogabile per gli owners o trovano un acquirente o coprono il debito
    b)nel caso non coprano(e non vendano)subentra la RBS
    c)le regole federali RICONOSCONO le banche come proprietari di clubs,per cui NESSUNA penalizzazione
    d)la richiesta di Tom e Jerry si avvicina a £800mln,assurda,la Royal naturalmente comprerebbe a molto meno della metà,e questo le permetterebbe di rivendere ad un prezzo ragionevolissimo(circa £200ml)
    e)ecco perchè siamo in stand-by,gli acquirenti aspettano l’ingresso della RBS per poter chiudere al prezzo sopra,lasciando così in mutande gli americani.Ovviamente,Broughton & c.spingono per questa soluzione,confessando di avere in mano due offerte serissime di persone della potenzialità di Abramovich e quello del City(Mansour come si chiama).Questo è quanto e mi scuso ancora per la confusione fatta in precedenza.

  • Tullio ti correggo sulla cifra …. trattasi di 600 mil. e non degli 800 iniziali.
    Tre offerenti sono collocati a quota 500 mil. attualmente.

    Se subentrerà la RBS in due minuti si concluderà il takeover, ma non credo che gli americani, idioti per antonomasia, si lascino scappare un incoming di oltre 150 mil. netti.

    Sarebbero proprio degli ….. americani !!

  • Beh Paolo per come ho conosciuto io gli americani in Irlanda, tutto è possibile. Preferivano un cheeseburger a delle splendide tedesche 🙂

  • Sarà senz’altro così,Paolo,anche se io ho letto altre cifre, molto più basse, per quel che riguarda la valutazione d’acquisto da parte di RBS,ormai siamo all’esito finale.

  • Tullio non scusarti, anzi grazie per le precisazioni!

  • Se io fossi interessato all’acquisto, oggi come oggi abbasserei la mia offerta a 10 sterline in più del debito di Giannie Pinotto.
    Il motivo è molto semplice … il 07 Ottobre, se la RBS decide di chiudere, come preventivato la pratica LFC, diventaproprietaria della società per indisponibilità fondi da parte dei titolari del debito, che per inciso sono i presidenti del LFC.

    Il giorno dopo questi stabiliscono i criteri di assegnazione della società tramite asta al miglior offerente con una base imponibile minima, per esempio.

    Risultato ? Bè fate deue conti e poi ne riparliamo.

    Federica, tu che sei prossima alla laurea in giurisprudenza, ritiene che a livello giuridico sia improbabile?

  • Spero solo che non si venda al miglior offerente senza tener conto delle garanzie che la nuova proprietà dovrebbe dare.

  • Novità sull’infortunio al nostro striker David N’Gog?Chissà che Roy non regali un pochino di spazio a Pacho,potrebbe essere una buona opportunità per lui.

  • Questo purtroppo è un rischio che si corre,Gianlu,anche gli americani avevano ottime credenziali,guarda che incubo stiamo vivendo;le garanzie sono necessarie,ci sono però delle componenti che sono imprescindibili,capacità di programmazione,scelta dello staff,competenza,ecc,sappiamo tutti che devono far parte del bagaglio di un ottimo imprenditore,quella,invece, che secondo me, potrebbe essere una componente vitale è la Passione,la vera linfa per un futuro più sereno,dubito fortemente,che tutto questo sia ancora d’attualità,mi auguro siano almeno un pò British,questo aiuterebbe molto.

  • ragazzi fatemi capire…ma come mai hanno tagliato tutti i voli per liverpool e sono rimasti solo da roma e milano????!!!!!!

  • è finita l’estate … semplice

  • nn fatemi pensare che da rimini c’è il collegamento per liverpool….fino a fine ottobre c’è…dopo nn credo 🙁

  • Tullio i british non hanno una lira, è questo il guaio…saranno arabi americani o russi….sinceramente? non ho gran piacere per il semplice fatto che prima poi i vari mansour abramovich si stuferanno x poi rimanere i club con debiti che i nostri al confronto sono bazzecole.