donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

La petroliera si ferma all’Anfield!!!

di Nunzio “Koprule” Esposito

Undici vttorie ed un pareggio, con questo impressionante ruolino di marcia arriva all’Anfield la capolista Manchester City, miglior inizio di stagione da quando è nata la Premier League. La corazzata di ciuffo Mancini, almeno in terra d’Albione, sembra un team invincibile.

Annientati gli Spurs e lo United a domicilio, l’enorme investimento del gruppo arabo inizia a dare i primi risultati, i nomi in panchina sono impressionanti compreso il nuovo crazy boy del calcio inglese Mario Balotelli, insomma se i risultati si facessero con i soldi spesi non ci sarebbe partita, ma rimane il fatto che undici sono loro e undici siamo noi, quindi malgrado le assenze di capitan Gerrard e Carragher il Pool scende in campo con Reina tra i pali, a destra Johnson a sinistra José Enrique, Agger e Skrtel coppia centrale, mediana con Lucas ed Adam, Hendo e Downing sulle fasce e Kuyt a supporto di Suarez.

Inizia il match con un City che pressa alto ed impedisce al Pool di ragionare, possesso palla con Silva a dettare i tempi, è un City più convinto dei suoi mezzi, il primo posto non è un caso, la squadra gioca bene e ha personalità. Le azioni si susseguono da ambo le parti con Suarez che inizia una sua battaglia personale contro l’intera difesa dei Citizens. Metà primo tempo ed i Reds iniziano ad imbastire qualche azione di un certo rilievo, ma proprio quando il Pool iniziava ad interpretare il match arriva il gol del City, angolo di Silva e Kompany di spalla la mette nell’angolo alto alla destra di un incolpevole Reina.

Palla al centro, tempo sessanta secondi ed un tiro senza pretese di Adam trova sulla strada Lescott che spiazza Hart, anch’egli senza colpe. Il City sembra accusare il colpo, quattro minuti e parte di nuovo una splendida azione Suarez-Kuyt finalizzata da Adam con Hart che stavolta salva di piede miracolosamente, sarà il primo di una serie di interventi prodigiosi del giovane portiere della nazionale Inglese. Il primo tempo finisce con un azione di Agüero che si incunea in area e tira nell’angolino basso, para un attento Reina.

Inizia la ripresa ed è di nuovo il City a rendersi subito pericoloso con Nasri , che dopo solo quindici secondi tira malamente al lato, tre minuti ed un indeciso Henderson, seppur sospinto dalla Kop, esita su una buona occasione e per un palleggio di troppo perde l’occasione per battere a rete da posizione favorevole. La partita diventa avvincente, ricca di azioni ed episodi pericolosi su entrambi i lati. Un tiro sporco di Downing crea un occasione per Kuyt che arriva sulla palla di testa in modo scoordinato sfiorando il palo. Su capovolgimento di fronte palla di Adam all’indietro che mette Reina in difficoltà, è bravo e fortunato il portiere spagnolo a sventare il pericolo, nel giro di due minuti Downing crea una doppia occasione, il portiere Citizen si esalta e sventa alla grande.

Inizia il forcing di un generoso Liverpool, le azioni si susseguono in continuità, al 73° azione di Suarez in area nello stretto, serie di rimpalli con Kuyt che non riesce a concludere da pochi passi. Al 75° un generoso Enrique macina per la centesima volta la sua fascia di competenza, ma stavolta arriva fino in fondo e conclude alto sulla traversa, un minuto più tardi ed è Suarez a sfiorare il raddoppio, un altro minuto ed assistiamo ancora un tiro al volo di Downing che non riesce ad imbeccare l’esterno per cui la palla fila sulla linea di porta finendo al lato. Il break del City porta solo l’espulsione di Balotelli, un giocatore che in meno di un quarto d’ora riesce a beccare due ammonizioni per due falli stupidi, un infuriato Mancini capisce che i suoi sono alle corde, ma non riesce a capire dove può mettere le mani. Mentre è Hart a mettere le mani e sono mani miracolose quelle che al minuto 92° negano al neoentrato Andy Carroll una gioia immensa, è bravo il nostro bigAndy a mettere nell’angolo di testa, ma è altrettanto bravo il giovane portiere ad allungarsi ed a ribattere, sulla respinta Suarez tira a botta sicura, ma è ancora un insuperabile Hart a mettere fine a questo match.

Un Liverpool non abbastanza cinico, che ancora una volta non riesce a far sua una partita ampiamente meritata, ci teneva lo scozzese Kenny Dalglish a dedicare una vittoria al suo amico Gary Speed trovato impiccato in casa sua all’età di 42 anni. La vittoria purtroppo non è arrivata, ma credo che la grinta dei Reds, che ha portato ad un pareggio stretto contro i primi della classe, sia stata comunque una gran dedica alla memoria di quello che è stato un grande personaggio della Premier.

Comments

comments

8 risposte a La petroliera si ferma all’Anfield!!!

  • Ripropongo quanto scritto pochi secondi or sono nell’altro post:

    Oggi in campo ho visto per distacco la squadra più forte d’Inghilterra. Primo tempo tutto cuore, secondo tempo PAZZESCO. Ed ennesima lezione di calcio impartita da Dalglish ad allenatori palloni gonfiati, prima AVB ora il Mancio.

    Partite come queste servono da morire per la fiducia, secondo me usciamo da questo doppio scontro in campionato con la consapevolezza di essere FORTISSIMI. Migliori in campo Lucas e Josè Enrique. Affare pazzesco quello di Comolli con i Magpies, pazzesco.

    Ringrazino Hart, perché il Liverpool di oggi è stato uno schiacciasassi. ORGOGLIOSISSIMO.

  • Stats Lucas Leiva: Pass Accuracy: 92.2% Tackle Win: 100% (7/7) Ground Duel Won: 81% (13/16) Aerial Duels Won: 100% (4/4)

    EXCUSE ME!?!?!???!

  • Stiamo creando qualcosa di veramente importante: un ciclo vincente

  • A livelo generale stiam creando qualcosa di ottimo.
    Ora serve continuità.
    Secondo me oggi i non cambi di KENNY ( a parte andy all’ 85°) erano anche in funzione di martedi’.
    Insomma martedi’ al bridge ci sarà un’altra battaglia.
    go reds go…

    ps:quello creato da HENRY-COMOLLI-KENNY a livello ambientale è qualcosa di miracoloso.
    Dobbiamo crescere molto soprattutto in fase realizzativa, ma il liverpool a calcio gioca alla grande finalmente.
    Si vedono fraseggi veloci e quel piccolo di irrazionalità fondamentale nella premier e nel calcio inglese.
    IL tatticismo esasperato di rafa e le palle lunghe e pedalare di MR ROY sono lontani anni luce.
    Puoi vincere o perdere ma il POOL ora gioca un ottimo calcio veramente.

  • Premesso che sono orgoglioso di tutta la squadra indistintamente, finalmente dopo tre anni di “ombra” giusto per utilizzare un eufemismo, il buon Lucas inizia a dare una certa continuità alle sue prestazioni. Che abbia smaltito l’effetto negativo, per non definirlo trauma, procuratogli da RB che lo ha comprato come trequartista per farlo giocare mediano? Certo che se non ci fosse stato Dalglish a spiegargli quattro cosette, vedasi posizione, vedasi dialogo in campo, vedasi non saltare sui piedi di tutti, vedasi evitare di falciare l’avversario a due metri dal limite dell’area, vedasi non scaricare le palle addosso ad un compagno di squadra quando pressato vedasi ….. ma che confusione mentale gli aveva creato il genio spagnolo che a distanza di un anno dall’ultimo licenziamento, lui ed il suo harem, non ha ancora trovato squadra? Mah ….

    Comunque kenny sta compiendo dei veri miracoli con giocatori che sino a non molto tempo fa erano reputati (anche da me) autentici cessi.

    Bravo Kenny !!

  • purtroppo è mancata la vittoria,ma che grinta e che cuore.e fosse entrato il colpo di testa di andy sarebbe stato il massimo.a fine partita grandissimo kenny che,dopo aver stretto la mano a ciuffettino, lo invita con tutta la simpatia che lo contraddistingue,a bersi un goccio.ed ora con la stessa convinzione pensiamo alla curling cup.ynwa

  • Mentre Mancini non si è proprio allineato al meglio alla condotta british di King Kenny, considerando le sue dichiarazioni post partite vergognose, in cui accusa i nostri giocatori “di aver fatto espellere” Balotelli, invece di tirare le orecchie al suo pupillo.
    Cosa che invece ha fatto pubblicamente Kenny: ditemi quello che volete ma anche in queste differenze di personalità ed approccio io vedo anche la differenza tra un grande manager, il nostro, ed un pinco palla qualsiasi che dopo la partita di oggi non capisco come faccia a star lassù, se non perchè ha una squadra talmente forte che può andare in campo da sè.
    La condiscendenza non fa bene a Balotelli, il quale adesso ripagherà la porta che ha sfasciato nel nostro tempio fino all’ultimo pence.
    Un dolcissimo pensiero al Capitano Gary Speed. YNWA

  • abbiamo fatto una grande partita,niente da dire!un pizzico di cinismo in più,e un Hart in versione normale,ci avrebbero permesso di portare a casa i tre punti…ma abbiamo giocato davvero un bel match!!
    Lucas ha giocato una partita mostruosa nel suo ruolo!Si è anche disimpegnato bene con la palla tra i piedi…Adam ha preso in mano il centrocampo ed è innegabile,le partite le vinci lì…Io sono innamorato di Agger:se sta bene fisicamente è uno dei migliori difensori centrali in circolazione!Soltanto i problemi fisici possono fermarlo!
    Johnson sta tornando quello che tutti ricordavamo:lo avevamo comprato proprio per questo…
    Adesso aspetto Henderson:si vede che il ragazzo i colpi ce li ha,deve solo stare tranquillo e mettere un po’ di personalità in più.Quella personalità che mostra con l’Under 21 inglese!A quel punto può diventare anche lui molto utile… 😉
    Mi è dispiaciuto soltanto non sentire l’Anfield che ti aspetti in queste partite…tranne nell’assalto finale mi è sembrato di sentire e vedere uno stadio un po’ spento,come purtroppo accade da un po’ di tempo.Il post scritto da Paolo con i vari motivi è la chiara spiegazione di tutto ciò…però è davvero un peccato!Perchè adesso la squadra meriterebbe davvero sostegno per novanta minuti…se lo stanno meritando sul campo!
    Mancini è un poveretto:ha a disposizione due squadre,ha comprato tutto quello che poteva comprare,a gennaio chiederà qualche rinforzo e ha anche il coraggio di parlare…se Balotelli è uno stupido,ingenuo ed ignorante la colpa non è di certo di Skrtel!!Con tutti i giocatori che ha a mano,se il Napoli non la combinerà grossa in spagna,si ritroverà fuori dalla Champions League e questo la dice lunga su quanto vale come allenatore!La Premier alla fine della fiera la porterà a casa:dovesse perdere anche quella è bene che consegni il patentino da allenatore…Comunque,di lui e della sua combricola di bagiani non mi importa:sto rivedendo un ottimo Liverpool!E questo è quello che conta…