donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

La marcia continua!!

Momo ritorna al goal.

Dopo l’atroce sofferenza dei minuti finali contro i Wolves, oggi i Reds avevano di nuovo un match casalingo contro un’altra squadra ostica, la rivelazione Sheffield. Le “Blades” stanno facendo un campionato ben al di sopra delle aspettative e all’andata gli uomini di Klopp le hanno battute solo grazie ad una paperissima del loro portiere. Avversario da prendere con le molle, ma da battere,t per affrontare con la massima calma il ciclo terribile che sta per arrivare: tre trasferte da brividi con Tottenham, Wolves e West Ham e il “super clasico” con lo United. Contrariamente alle aspettative, Liverpool in campo con la formazione tipo, tranne Milner al posto di Keita, ancora una volta infortunato. Inizia la gara e andiamo in rete al primo affondo: lancio lungo di Virgil, che serve Robertson sulla sinistra, palla rasoterra a centro area dove Salah di piatto insacca. Sono passati appena 3 minuti e Reds avanti. I ragazzi sembrano in palla stasera e al minuto 11 creano una bella occasione con Wijnaldum che serve Salah, ma la sua splendida conclusione al volo viene neutralizzata da una gran bella parata di Henderson. Macina gioco il Liverpool e crea altre due grosse occasioni: al minuto 18 un gran bel destro di Wijnaldum termina alto sulla traversa e al minuto 29 Manè sfiora di tacco e la palla arriva a Salah, che non riesce ad angolare molto il tiro ed Henderson respinge ancora. Sembra proprio che l’estremo difensore voglia far dimenticare alla grande l’errore del match di andata!! I Reds sembrano in assoluto controllo, però chiudono la prima frazione un po’ leziosi e si va a riposo con un solo gol di vantaggio, risultato decisamente stretto. La ripresa inizia ancora in maniera leziosa e per vedere la prima occasione dobbiamo attendere 11 minuti, quando Firmino dal vertice dell’area si inventa un tiro a giro pazzesco, ma la palla termina di poco fuori. Primo lampo di Bobby, che stasera appare decisamente appannato. Passano 3 minuti e sfioriamo il raddoppio in modo casuale: su una palla scodellata in area da Salah si addormentano tutti e il pallone, che sembra innocuo, colpisce invece il palo interno e viene raccolto da Henderson che ringrazia la buona sorte. Il raddoppio sembra ormai nell’aria ed arriva al minuto 64. Ripartenza veloce dei nostri con scatto di Manè, triangolo con Salah e Sadio in allungo costringe Henderson ad un altro miracolo di istinto, ma sulla ribattuta il nostro bomber ribadisce rabbiosamente in rete. Adesso possiamo giocare con maggiore scioltezza e al minuto 68 sfioriamo il tris, prima con Firmino che da pochi passi manca il tap in e poi sul tiro successivo di Salah, che impegna l’ancora ottimo Henderson. I minuti trascorrono velocemente con il Liverpool in controllo, ma al minuto 87 corriamo l’unico rischio grosso del match con Mc Burnie, che servito ottimamente a due passi da Alisson, riesce a non spingere dentro il pallone. Tiriamo un sospirone di sollievo e amministriamo senza problemi gli ultimi 5 minuti. Finisce il match senza la sofferenza vissuto contro i Wolves e con altri 3 punti per il Liverpool e altro clean sheet, ma adesso ci attendono 4 match durissimi e siamo in emergenza infortuni. Teniamo duro e continuiamo così, Cmon the mighty Reds.

di Armando Todino.

 

Comments

comments