donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

GRINTA E IMPEGNO NON BASTANO. LIVERPOOL FUORI DALLA FA CUP

 

Milner, capitano di giornata

 

Ennesima serata amara in questo freddo gennaio di lockdown nel nord-ovest dell’Inghilterra. Il sorteggio avverso di FA Cup si rivela ancora una volta fatale per il Liverpool di Jurgen Klopp, ancora una volta sfortunato ed eliminato dalla competizione più antica del football. Rispetto alle ultime uscite, i Reds ritrovano il gol e qualche buona giocata offensiva, ma dietro si sono lasciate voragini per le folate avversarie, risultate decisive al fine del risultato. I Red Devils hanno mostrato di essere più in forma, ma alla fine sono stati gli episodi a decidere.

 

Salah apre le marcature

La partita: I reds si schierano con Alisson, Arnold, Rhys Williams, Fabinho, Robertson, Thiago, Wijnaldum, Milner, Salah, Firmino, Jones. In pratica, quasi la formazione titolare, e anche il Man United non risparmia i suoi uomini migliori nel suo 11, tranne Fernandes che entrerà nel secondo tempo. Approccio più convincente da parte dei padroni di casa, ispirati da Pobga, Rashford e Greenwood, ma ad andare in vantaggio sono i Reds. Firmino trova quell’imbucata che ci è mancata nella ultimo mese per creare una vera occasione da gol, e Salah ringrazia con un pallonetto sul giovane Henderson. Vantaggi che dura poco, purtroppo, a causa di uno sciagurato contropiede dove si perde banalmente palla in attacco e dove, sull’altro fronte, Milner non riesce a sporcare il lancio di Rashford per Greenwood. 1-1 e United che controlla il gioco, con una difesa del Liverpool che sbanda a causa dell’inesperienza di Williams e dei forti avversari, oltre che a un Fabinho col freno a mano tirato per un giallo rimediato nella prima frazione.

Trent in azione

Il secondo tempo si apre come il primo, con i Red Devils che spingono e trovano il gol con Rashford grazie a un liscio del malcapitato Rhys Williams, che apre la strada al 2-1 del Man United. A questo punto, finalmente, i nostri prendono in mano il gioco. Salah trova la doppietta con una bellissima azione condita dal secondo assist di Firmino e dal velo di Milner. Sembra ci siano margini per portarla a casa, ma in questo momento la fortuna sembra essere avversa alla squadra di Klopp. Fernandes entra a metà ripresa e a 12 minuti insacca una punizione dal limite, proprio quando il Liverpool sembrava potesse segnare da un momento all’altro. Da lì alla fine, i reds non riescono a portare grossi pericoli, ed è Cavani che sfiora il poker con un palo di testa. Purtroppo anche quest’anno si saluta la competizione ben prima di quanto ci si poteva ragionevolmente aspettare. L’impegno della squadra non manca, anche in questo periodo di magra. Rimane l’amaro in bocca in quanto le aspettative di appena un mese fa hanno subito un ridimensionamento, ma la stagione è ancora lunga.
Always up the Reds

di Gioele Putzolu

Comments

comments