donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

GO-MEL, GO-HOME

 di Armando Todino

Debutto con rete, per Borini ad Anfield non poteva iniziare meglio

Giovedì 9 Agosto 2012, si ricomincia: il tempio di Anfield, dopo le amichevoli,  riapre i battenti per il primo match che conta. C’è in palio l’accesso ai gironi dell’Europa League, un torneo in cui speriamo di essere comunque protagonisti. Credo che questa competizione vada affrontata con la voglia di arrivare fino in fondo e non con lo spirito di chi si sente orfano di quella Champions nella quale tutti speriamo di tornare al più presto.

I Reds guidati da Brendan Rodgers si trovano di fronte la modesta, ma orgogliosa formazione bielorussa del Gomel, una compagine che alla vigilia della partita d’andata sembrava la classica squadra materasso, ma che invece Giovedì scorso ci ha messo in seria difficoltà, soprattutto nel primo tempo, costringendoci a soffrire più del dovuto per portare a casa una vittoria non proprio meritata. Per questa ragione gli uomini in maglia rossa sapevano che stasera bisognava andarci con i piedi di piombo e giocare con la massima concentrazione, nonostante il confortante 0-1 del “first leg”.

Il Liverpool era tenuto non solo ad archiviare la pratica, ma anche a ben figurare davanti al suo pubblico (veramente numeroso stasera), sia perché tutti sono desiderosi di capire al più presto quali possono essere le potenzialità di questa squadra, sia perché l’inizio della Premier è ormai alle porte, quindi bisogna ultimare il più velocemente possibile la fase di “rodaggio” (anche la campagna acquisti!!) per farci trovare pronti ad affrontare un calendario che fa tremar le vene e i polsi.

Veniamo alla gara di stasera: il Liverpool schiera Reina tra i pali, in difesa la coppia centrale Agger e Skrtel con Johnson ed Enrique; in mezzo al campo Gerrard, Shelvey e Lucas; Downing, Suarez e Borini i tre avanti.  Anfield stasera è un catino ricolmo di entusiasmo, perché il pubblico vuole lanciare un segnale forte a questo nuovo gruppo, un segnale di fiducia ed attaccamento. Rodgers interpreta molto bene l’atmosfera dello stadio ed entra in campo dopo i giocatori: prima tocca la celebre scritta “This is Anfield” e poi fa il suo ingresso e raccoglie i primi applausi dei tifosi. Il buon Brendan ci sa fare!!! La gara inizia con il Liverpool che prende subito in mano le redini del gioco, anche se non crea occasioni fino al minuto 15, quando un bel dialogo tra Gerrard e Suarez porta al tiro Luis che spara di poco alto sulla traversa. Dopo tre minuti Johnson mette una bella palla in area per Borini il cui tiro è però respinto da un difensore.

Il Liverpool comincia a dominare e dopo soli 30 secondi Suarez si libera di un difensore, avanza e, appena entrato in area, scarica sul portiere in uscita. Il gol è ormai nell’aria e Suarez è in gran forma. Minuto 21: Luis si scatena sulla sinistra, entra in area, mette a sedere un difensore e serve il pallone indietro a Fabio Borini che scarica in rete. Esplode Anfield, esulta Fabio che si presenta come meglio non poteva. Dopo 4 minuti l’incontenibile Luis (questa volta dalla destra) mette un bel pallone in area ancora per Borini, ma la difesa bielorussa si salva in extremis. Al minuto 35 accade qualcosa di molto significativo: Andy Carroll si alza per scaldarsi e viene sommerso dagli applausi: non ci sono dubbi, Anfield è con lui!! Dopo due minuti Suarez fa un’altra serpentina che sembra la fotocopia di quella del gol, ma la palla viene sporcata da un difensore e il Gomel si salva ancora una volta. Al minuto 39 a svegliare i nostri difensori, quasi mai impensieriti dagli avversari, ci pensa Reina che su un tiro improvviso di Voronkov fa una parata difettosa e si rifugia in corner.

Passano due minuti e ci pensa di nuovo Suarez a tranquillizzare tutti: lo scatenato Luis fa uno scatto micidiale, supera un avversario come un birillo e si ritrova davanti al portiere che esce bene e gli chiude lo spazio, ma l’uruguagio serve un comodo assist al capitano che, bravo a seguire l’azione, deposita comodamente in rete il pallone del 2-0. La partita è virtualmente chiusa. All’inizio del secondo tempo la cosa più interessante è la significativa presenza di Allen in tribuna!!!

La partita non offre più grandi spunti, tranne l’ennesima gran giocata di Suarez al minuto 53: l’uruguagio fa un’altra serpentina e conclude con un bel diagonale che esce veramente di poco. Peccato per Luis, meritava il goal. Il match va avanti con il Liverpool in totale controllo e nessun episodio particolarmente significativo fino al minuto 71, quando Johnson si inventa un eurogoal scaricando in rete una palla dal limite dell’area con un sinistro micidiale. Gli ultimi minuti del match sono pura accademia fino al fischio finale che sancisce la netta vittoria dei reds che escono tra gli applausi.

Che dire? Dare un giudizio sulla squadra è sicuramente prematuro, però mi sembrano inevitabili e necessarie alcune considerazioni sulla rosa attuale, a prescindere dalla gara di stasera e dalla conclusione della campagna acquisti. La difesa, se Agger non va via, è a posto, altrimenti bisogna prendere alla svelta qualcuno; a centrocampo, a prescindere da nuovi arrivi, spero che sia vera la voce relativa ad Adam che andrebbe via come merce di scambio nell’operazione Dempsey, perché personalmente sia lui che Henderson non mi piacciono e non mi hanno mai convinto.

Oltre a questo dobbiamo sempre tener presenti (ahimè!!) i problemi fisici ed anagrafici del capitano. Ultimo punto l’attacco: Suarez e Borini sono ottimi, ma non sono 2 bomber che possono garantire un cospicuo numero di goal, ragion per cui urge un attaccante, anche perché Rodgers ha fatto capire fin dall’inizio di non credere in Andy Carroll. Incertezze a parte, diamo fiducia all’emergente Brendan e speriamo bene. Forza ragazzi, saremo sempre al vostro fianco al di là del risultato.

Comments

comments

24 risposte a GO-MEL, GO-HOME

  • La presenza di Joe Allen in tribuna credo sia la conferma dell’avvenuto acquisto del giovane talento Gallese.

    Il post di Stefano riportante la sua conferma via Twitter ci conforta ulteriormente. Oggi le visite mediche.

    Ora il centrocampo prende una fisionomia importante. Lucas – Allen – Gerrard con quest’ultimo libero di scorrazzare dietro la punta di turno (vedasi l’incontro di ieri sera) mi prospetta qualche speranza in più di fare bene.

    Sul match: Messa da subito la museruola ad una squadra che è stata la brutta copia di quella scesa in campo all’andata.

    La presenza dei titolari ha rimesso il treno sul giusto binario. Credo e spero che Agger non vada via è un riferimento indispensabile a prescindere, di fianco a lui Skrtel è molto più tranquillo ricorrendo molto meno all’intervento rude e falloso.

    Enrique sembra ritornato quello dell’inizio stagione scorsa, idem Johnson. Su Reina no comment per rispetto, due tiri in porta ….

    Lucas imponente e decisamente maturato, sarà anche la prima uscita e contro una squadra minore, non pasticcia come prima, palla a due tocchi (fondamentale per non addormentare il gioco) ed è parso pure ordinato. Contento per la sua prestazione.

    Shelvey è in crescita, questo è fuori dubbio, ma a tratti si perde con giocate pericolose. Va detto che impegno, posizione in campo ed alcuni fraseggi sono stati veramente buoni. Una valida e promettente riserva.

    Gerrard è stato il valore aggiunto del match. Che dire di lui se non che collocato in quella zona del campo è uno dei migliori al mondo!! Il resto è fiato sprecato Gerrard è tale a prescindere, se sta bene non si discute, il suo apporto è funzionale alla vittoria.

    Downing (sempre sulla destra !!) ha fatto un buon lavoro, mi è piaciuto anche se a volte spariva dalla manovra. Valido supporto per un attacco che gioca palla a terra e cerca scambi brevi.

    Suarez: che dire di lui se non che conferma ulteriormente quel lampo di genialità mista ad altruismo, fattori indispensabili per portare alla vittoria la sua squadra, già perché quest’anno più che mai dovrà essere la sua squadra.

    Borini: non perché é italiano quindi da me supportato al massimo, ma il ragazzo mi é piaciuto veramente tanto. In avanti sempre pronto al dialogo con i Suarez, Downing e Gerrard di turno. Buoni l’intesa se si pensa che è la prima volta che giocano assieme. Torna e recupera palloni a iosa, insomma grande spirito di sacrificio, la mentalità giusta nella squadra giusta. Secondo me con Suarez e Gerrard vedremo delle grandi giocate. Comunque il ragazzo è concreto, non si perde in giocate inutili. Confesso di essere veramente contento del suo acquisto, il Liverpool ne beneficerà e non poco.

    Rodgers: finalmente abbiamo iniziato a vedere quello che è il suo intendimento di calcio e ne sono più che soddisfatto dato che siamo alla seconda uscita stagionale, la prima con la rosa al completo. Pass & Move condito di pressing e giocate a tutto campo, quanto di meglio lo scrivente non possa chiedere. Giocate ariose e a tutto campo, giocatori che cercano immediatamente la profondità. Tre passaggi e sei in porta, questo è da manuale del calcio. Aspetto prove più importanti per vedere il reale riscontro del suo credo, vero è che rispetto all’idea arcaica di gioco del Re, ci passa l’Oceano. Staremo a vedere fiduciosi.

  • Buona, buonissima prima uscita ad Anfield, sono contento del gioco, il pass & move è l’ essenza del calcio (x come lo interpreto io) e direi che i nostri ne hanno dato una interpretazione confortante.
    Certo ricordo che di fronte c’ era lo sconosciuto Gomel, tanto esagitato all’ andata qunato sgonfio al ritorno ad Anfield (credo che scendere in campo in uno stadio del genere alla prima della nuova stagione faccia tremare lo gambe a chi non è abituato ai grandi palcoscenici).
    Bene tutti quanti, citazione di merito anche da parte mia per Borini che si è “sbattuto” in lungo e in largo.
    Unica cosuccia: avrei fatto fare almeno un 15 minuti a Carroll visto che la gente lo voleva in campo!

  • Il post al quale si riferisce Paolo l’ho pubblicato ieri sera intorno le 01.00 perchè condiviso su Twitter ma Joe Allen lo aveva pubblicato intorno le 22.30.

    Joe Allen @JoeAOfficial
    I’ve been told I can confirm it to you now: I have joined Liverpool Football Club on a longterm contract. Medical is tomorrow morning. #LFC

  • Ci toccano gli scozzesi dell’Hearts of Midlothian.

    Andata: 23.08.2012 – Tynecastle Stadium – Edimburgh

    Ritorno: 30.08.2012 – Anfield

  • Paolo Cerioli (K.K.K.):
    Ci toccano gli scozzesi dell’Hearts of Midlothian.

    Andata: 23.08.2012 – Tynecastle Stadium – Edimburgh

    Ritorno: 30.08.2012 – Anfield

    esattamente!!

  • Joe Allen ‏@JoeAOfficial
    Medical completed with Liverpool. I am now officially a #LFC player..☺ SEMPRE PIù UFFICIALE ANCHE SE AL MOMENTO SUL SITO DEI REDS NON C’è

  • Partita ovviamente dominata.

    Con Suarez in campo, l’intera manovra d’attacco cambia radicalmente. Ma lo si sapeva. Ottimo Borini.

    Un pò deluso per il mancato ingresso in campo di Andy. DEVE GIOCARE, MALEDIZIONE.

  • Affascinante la sfida con gli scozzesi. Un ringraziamento al mitico Craig Bellamy. Lui e Dirk Kuyt sono indimenticabili.

  • io nn sono d’accordo solo su suarez e borini un po sterili…secondo me sono un po pochi…ma sterili no.
    credo che borini faccia una bella stagione.
    spero che con allen invece arrivi un difensore forte.

  • da quello che vedo in giro sembra ci sarà l’annuncio ufficiale di un’altro arrivo in maglia Reds entrp le nostre ore 21 … forse prima … forse Allen!?

  • e vaiiiii !!

  • Sulla partita abbiamo già detto tutto.Una sola considerazione:Anfield strapieno e S.Siro deserto.E’ vero ,l’Inter aveva vinto 3-0,ma sono sicura che anche a risultati invertiti non sarebbe cambiato nulla.E poi mi chiedono perchè amo così tanto il Liverpool e il calcio inglese! Benvenuto ad Allen(FINALMENTE)e buona fortuna al mitico Bellamy che mi mancherà tanto.YNWA

  • YNWA Craigh 🙂
    WELCOME Joe 😉

  • Questo si che è un grande acquisto. Finalmente!!