donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

È finito il tempo delle chiacchiere…

Anfield,_7_December_2013

Ebbene sì: ci siamo. È arrivato il momento di accantonare la Gazzetta dello Sport e le sue notizie di calciomercato, i siti internet che davano news più o meno veritiere sul Liverpool e il sito ufficiale del Club che, a cadenza regolare, ci faceva vivere le varie tournée dei nostri beniamini. Mettete tutto in un angolo, o meglio, visto il periodo, lasciate tutto sul bagnasciuga e fate in modo che le onde marine spazzino via tutto. Da oggi, da domenica 9 agosto alle ore 16.00 del Meridiano di Greenwich (le 17 in Italia) si torna a fare sul serio. E permettetemi di aggiungere: finalmente!

“Il successo non viene solo con la vittoria, ma talvolta anche già col voler vincere” (Friedrich Nietzsche).

A mio avviso questa citazione del filosofo tedesco riassume al meglio quello che dovremo fare in questi mesi. Questa stagione non partiamo con gli onori del pronostico, tutt’altro, forse pure un nostro piazzamento nella “top four” è in dubbio. Per questo motivo dovremo lottare e battagliare ancora di più, con orgoglio e determinazione, per riuscire a sovvertire i pronostici dato che noi – è giusto non dimenticarlo – siamo il Liverpool. Il Liverpool Football Club.

 

A che punto siamo? 

I Reds si presentano ai nastri di partenza orfani di Gerrard, la nostra guida, sia tecnica che psicologica. Un’assenza che nel corso del campionato peserà notevolmente. Inoltre il mercato ci ha privati anche di Sterling. D’altro canto il nostro motore è stato potenziato dagli innesti di Clyne, Milner, Firmino e Benteke (per citare solo gli acquisti più onerosi e importanti).

Il reparto offensivo, con Ibe, Coutinho, Lallana, Firmino, Sturridge, Markovic e Benteke, appare come il punto di forza della squadra. Il mercato, tuttavia, non ha portato in dote quel difensore centrale che tutti ci aspettavamo ed in questo momento la difesa appare come il Tallone d’Achille della squadra.

La stagione, inizierà quindi tra luci e ombre, sperando che il nostro tecnico, Brendan Rodgers, sappia finalmente trovare la quadratura del cerchio. Noi, come Branch e come tifosi, non faremo ovviamente mancare il nostro sostegno e supporto alla squadra, sperando di poter tornare a festeggiare qualcosa di importante nei prossimi mesi.

 

La partita

Stoke City. Cosa vi viene in mente? Semplice, l’ultima gara dello scorso campionato, quell’umiliante 6a1. I titoli di coda della passata stagione. Bisognerà ripartire da quella gara, per costruire, scalino dopo scalino, una mentalità totalmente diversa.

Secondo le indicazioni fornite nelle ultime amichevoli Rodgers sceglierà il modulo 4-3-3. A difesa di Mignolet ci saranno Clyne, Skrtel, Lovren (in ballottaggio con Sakho) e Moreno. A centrocampo giostreranno Can, capitan Henderson e il nuovo acquisto Milner. Davanti, in attesa di rivedere Sturridge, ci sarà Benteke, supportato dal talento dei due brasiliani Coutinho e Firmino.

E i nostri avversari? Lo Stoke City sarà come al solito una squadra rocciosa e ben messa in campo. Inoltre potrà contare sugli ex Johnson, Adam e Crouch. Il Liverpool dovrà fare attenzione a Bojan Krkic, che tanto ci aveva fatto ammattire nella passata stagione. Tra le frecce più pericolose della squadra di Mark Hughes anche Arnautovic, Affellay ed il nuovo arrivato Mame Diouf, di cui si dice un gran bene.

 

Termino il mio articolo con un’altra citazione, sperando possa essere di buon auspicio:

“Finché abbiamo fede nella nostra causa e una volontà indomabile di vincere, la vittoria non ci sarà negata”  (Winston Churchill).

 

Forza ragazzi, YNWA e buon campionato a tutti!

 

Gianluca Pusterla

Comments

comments

6 risposte a È finito il tempo delle chiacchiere…

  • We are Liverpool !!! YNWA

  • Bravissimo Gianluca 😀 Un gran bel lavoro 😀 😀

  • Buon campionato, Top four per tornare grandi

  • Forza Reds! E speriamo di prenderlo sto benedetto difensore!

  • L’inizio del campionato trasmette sempre forti emozioni, poi purtroppo dopo le prime partite si torna coi piedi per terra. Cosa mi aspetto da questa stagione? Un trofeo, anche una coppa di lega, purché avvenga. In campionato spero di fare i punti che devono essere fatti, non come lo scorso anno che abbiamo pareggiato partite in casa che si dovevano vincere dormendo. Non pretendo il titolo e forse neanche la champions, ma non voglio pareggiare in casa con il Leicester, perdere 1-3 col Palace, perdere con il Villa, fare 0-0 con l’hull ecc, ecc.

  • Grazie mille!