donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Due punti buttati, Allardyce colpisce ancora

 

Mané sblocca la partita

 

Dopo la scorpacciata di gol contro il Crystal Palace, il Liverpool ospita ad Anfield il West Bromwich del neo-arrivato Sam Allardyce, per cercare una mini fuga in vetta alla classifica. Formazione annunciata per Klopp con Alisson in porta; Alexander-Arnold, Matip, Fabinho e Robertson in difesa; Henderson, Wijnaldum e Jones a centrocampo, e Salah, Firmino, Mané in avanti. Il WBA arriva ad Anfield schierato prevedibilmente in maniera difensiva con Johnstone in porta; Gibbs, Ajayi, O’Shea e Furlong dietro; Sawyers, Gallagher e Phillips in mezzo al campo con Robinson e Diangana dietro l’unica punta Grant.

La partita comincia col Liverpool subito in attacco con un paio di sortite offensive di Robertson, che però non vengono sfruttate a dovere. Il piano dei Baggies è subito chiaro, chiudersi dietro e cercare il gol con qualche episodio. Ma al 12′ i Reds sono già in vantaggio: Mané controlla di petto un bel lancio di Matip che buca la difesa avversaria, si gira e trafigge Johnstone per il gol dell’1-0. La partita non cambia, con il Liverpool in cerca del secondo gol e il WBA che cerca di rimanere in partita. È ancora Mané ad andare vicino al raddoppio, prima con un colpo di testa che esce di poco a lato, poi viene anticipato di un soffio da Furlong su un cross dalla destra di Alexander-Arnold. Un’altra occasione capita a Salah sugli sviluppi di un calcio piazzato, ma il suo tiro finisce alto. Nonostante il dominio soprattutto nel possesso palla, le barricate del West Brom reggono, e si va all’intervallo sul risultato di 1-0.

 

Salah purtroppo non incide

 

Nel secondo tempo il Liverpool sembra partire col piede giusto e va subito vicino al gol con Henderson. Col passare dei minuti però i padroni di casa perdono brillantezza, mentre il WBA sente di  aver superato la tempesta e comincia a rendersi pericoloso in contropiede. All’ora di gioco episodio chiave, si fa male Matip che deve lasciare il posto a Rhys Williams. Se il Liverpool continua a cercare il 2-0 della tranquillità ma senza rendersi troppo pericoloso, il WBA ha una grossa occasione in contropiede con Grant, ma Alisson è bravo in uscita a sventare la minaccia. Nonostante il vantaggio, i Reds non sono più tranquilli e comincia ad aleggiare la sensazione di una beffa se non dovesse arrivare il secondo gol. Alexander-Arnold ha una chance su punizione, ma non va a segno. E così a meno di 10 dalla fine, la beffa arriva. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo regalato da una disattenzione difensiva, Ajayi colpisce di testa e fa 1-1. L’ultima occasione della partita capita a Firmino che all’ultimo minuto ha di nuovo di testa la chance di vincerla come contro il Tottenham, ma Johnstone si salva in angolo con una grande parata. Finisce così 1-1, due punti sicuramente persi e la sensazione che sarebbe bastato solo un gol in più per rendere il finale molto più tranquillo, soprattutto quando la partita sembrava del tutto in controllo.

Si va avanti così, tra alti e bassi, ma sempre in testa in questa strana stagione. Prossima tappa, Newcastle.

di Walter Randazzo

Comments

comments