donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Disastro !!

di Christian Sansone

Nella partita di questa sera all’Etihad Stadium di Manchester, King Kenny decide inizialmente di far partire i mattatori della partita contro i Magpies, Gerrard e Bellamy, dalla panchina. L’undici scelto da Dalglish si compone di Downing, Adam, Spearing, Henderson e Kuyt a comporre la linea di centrocampo; unica punta Andy Carroll supportato dagli inserimenti dei centrali.

La partita comincia e il City sembra leggermente in palla, il Liverpool fa il gioco, impone il proprio ritmo di gioco anche se il pressing dei Citizens è a dir poco asfissiante, purtroppo quando hanno loro la palla fra i piedi mettono i brividi soprattutto quell’ometto con la maglia numero 16 , El Kun, veramente un tocco di un altro livello rispetto ai nostri.

Subito ci facciamo riconoscere anche al vecchio City of Manchester: Carroll indietreggia liberando uno spazio e la passa a  Henderson, Downing aggredisce lo spazio, Henderson lo serve perfettamente, sembra un meccanismo fatto da cyborg senza errori altro che esseri umani, Downing riceve palla ed eccoci… la spara addosso al portiere… non puoi lasciarti sfuggire queste colossali occasioni contro una grande squadra come il City, quante te ne concede così in una partita ?? una o due? Le devi sfruttare .. ( giudizio personale).

Pochi minuti più tardi siamo al 12° ennesimo errore questa volta è Kuyt che perde una palla allucinante, El Kun ne approfitta, tira, paperone di Reina e 1-0 City !! La colpa non è di Reina , è tutta di Kuyt, che assolutamente non può perdere quei palloni o fare giocate del genere quando hai lettalmente dietro il “ sedere” gente come Dzeko, Silva e Aguero!

I Reds più o meno non sentono il colpo e continuano a tenere il gioco sotto controllo, il tempo di qualche occasione sciupata da Kuyt e da Carroll e siamo al minuto 32 nel quale Toure infila Reina per la seconda volta e così si chiude la prima frazione di gara.

La ripresa si apre e il Liverpool con il suo modo scialbo e sterile continua ad attaccare con un Carroll che è un po’ per colpa sua, un po’ per i compagni non lo aiutano, veramente scandaloso, da attaccante di League One, nonostante (e non si direbbe) io sia un grande ammiratore di Carroll,  ma di quel Carroll che giocava coi Magpies! Spero e prego che quelle voci che ci collegano a Darren Bent siano veritiere.

Nel frattempo a Manchester dentro Bellamy e Gerrard fuori Kuyt e Adam e la situazione cambia poco. Sembra mettersi bene quando al minuto 72 Gareth Barry atterra Agger, in una delle sue solite incursioni offensive, e viene espulso per somma di gialli. E’ solo l’inizio della fine… 1 minuto più tardi buco inverosimile della difesa dei Reds su una ripartenza Citizens… Skrtel nettamente in ritardo mette giù Toure … calcio di rigore che Milner impeccabile trasforma in rete. Nulla più… 3-0… i Reds accusano il colpo, ovviamente inutile l’ingresso di Maxi.

Questa sera è andata decisamente male… un pò hanno sbagliato i giocatori, ma un minimo di colpe, a mio parere, ce l’ha anche Kenny Dalglish quando sotto di 2-0 si è incaponito con quel 4-5-1 serrato senza passare a un 4-3-3 di movimento… molti dei nostri erano sotto tono : cfr Downing, Adam che da 2-3 giornate non lo capisco più. Però, sopra a tutto,  e questo secondo il mio modesto parere, si è messa una buona fetta di sfortuna che aleggiava da quelle parti, per il resto la cosa consolante è che abbiamo perso contro il MAN CITY e non contro l’ultima della classe!

YNWA

Comments

comments

31 risposte a Disastro !!

  • Perdonate il ritardo, ma ieri sera stavo male fisicamente e non ho potuto aspettare il pezzo inviatomi da Christian con il quale mi scuso.

    Sulla partita, concordo con Christian sulle scelte dubbie di Kenny, a meno che abbia deciso di tenere a riposo i ragazzi per l’FA CUP e l’incontro della prossima settimana di League Cup. Ma onestamente mi sembra una cosa assurda.

  • Sono d’accordo con l’analisi di Stefano, purtroppo scendono in campo dei giocatori davvero scarsi, su tutti Glen Johnson, pagato 20 milioni di euro per vederlo giocare bene 5 partite in 2 anni e mezzo ad Anfield.

    Ieri l’ho seguito tutti e 90 minuti, ragazzi davvero ha sbagliato TUTTO! Fa sempre la stessa identica cosa, prende palla, avanza a 2 allora sulla fascia, appena gli si fa sotto l’avversario rientra goffamente sul sinistro e crossa una ciabattata in mezzo. Ed in fase difensiva lasciamo stare che è meglio va..

    Questa estate non ero entusiasta dell’acquisto di Downing, soprattutto per la cifra spesa. Percarità è un discreto prospetto, ma per come la vedo io è il classico MEZZO giocatore. Non lo metto alla pari di Johnson perchè almeno Stewart ultimamente sta correndo molto e si sacrifica, purtroppo però negli ultimi 16 metri sia nel tiro che nel cross non è assolutamente decisivo (ieri sera se la buttava dentro sullo 0 a 0 cambiava radicalmente la partita).

    Reina è in parabola superdiscendente, è arrivato il momento di farlo rimpatriare.

    Kuyt l’ho adorato e lo adoro ancora, ma è evidente che ha perso lo smalto di un tempo e soprattutto non trova una collocazione tattica in campo (demerito suo, ma anche dell’allenatore) penso sia arrivato il tempo anche per lui di tornare in Olanda.

    Adam non mi ha mai entusiasmato questa stagione, è lontano anni luce dalla qualità che dava Xabi a centrocampo.

    Nella seconda parte della stagione io proverei a dare spazio in primis a Kelly, inspiegabile con non abbia più sfiorato il campo dopo ottime prestazioni (se non si infortunava veniva convocato da Capello qualche mese fa) per far giocare chi? Johnson!? Ma daii!

    Shelvey è un altro prospetto interessantissimo, ha fatto bene con il Blackpool in Championship, segnando se non ricordo male 6 goal, ce lo vedrei bene come centrocampista che gioca tra le linee, con Gerrard e Henderson a supporto e Spearing diga difensiva.

    Su Carroll ragazzi è vero che è ancora spaesato, ma non gli arriva un cross decente che sia uno!!! Tutti palle da metà campo telefonate, guarda caso col Newcastle Gerrard gli ha crossato un missile e lui ha preso la traversa..

    Insomma ci vuole più qualità a centrocampo e concretezza negli ultimi 16 metri, in questo Dalglish deve lavorare, e basta pippe in campo, Johnson in primis, vogliamo Kelly titolare FISSO!

  • Analisi a freddo della partita di ieri:
    Io penso, anzi sono convinto che quello di ieri sia solo un passo falso, come del resto ne capitano a tutte le squadre. Ed è fisiologico che debba capitare anche a noi. Sinceramente le uniche, preoccupanti costanti sono lo scarso rendimento di Johnson in alcune partite (in altre secondo me ha fatto bene), e per quanto talentuoso forse anche io gli preferirei Kelly ma i due hanno caratteristiche anche tattiche diverse, le papere di Reina (ieri, il Fulham, ma anche il Newcastle ecc ecc) e purtroppo (e mi piange il cuore ammetterlo) l’inadeguatezza di Kuyt. Per il resto, Carroll è la seconda partita da titolare che gioca dopo non si sa quanta panchina mangiata, perciò diamogli tempo per lavorare; Downing forse ieri era leggermente opaco ma viene da una catena di prestazioni più che positive, Adam sono un paio di partite che è a corto e forse dovrebbe solo riposare un pò (no problem visto che Stevie è in rientro). Per il resto si, serata storta, dei nostri, di Kenny che ha fatto qualche errore ma suvvia, succede, dopotutto è solo la seconda partita orrenda dopo il 4-0 di WHL che vediamo (poi orrenda, insomma relativamente perchè comunque si è creato gioco anche se sterile, ma sul 2-0 viene meno anche il morale, specie se hai preso il primo in quel modo). Stiamo sempre parlando della squadra che crea una mole di gioco impressionante, una ventina di occasioni a partita ecc ecc, insomma siamo sempre noi non è che di colpo siamo diventati osceni..magari lo siamo stati un pò ieri sera ma ripeto, penso si tratti solo di un piccolo incidente di percorso. O almeno personalmente la vedo così. I 3 “problemi” succitati che già c’erano a partire da ieri, personalmente li risolverei così: Johnson non lo venderei ma deve alternarsi con Kelly, a seconda delle necessità tattiche, di volta in volta..Reina purtroppo non è più quel mostro di affidabilità, vero è che di sostituti all’altezza in giro non ne vedo granchè, forse Handanovic, forse Lloris..insomma se riuscissi a trovare qualcosa di meglio bene, altrimenti l’unica è tenerselo..infine Kuyt purtroppo mi duole molto ammetterlo ma non ne ha più per fare l’ala, d’altronde questi giocatori così, stile anche Nedved, si logorano piuttosto precocemente (infatti il ceco ha smesso a 33 anni mi pare)..quindi eviterei di farlo giocare ad ala e o gli fai fare la punta (ma di riserva a Luis, Andy e Craig), oppure..beh l’ “oppure” non voglio scriverlo, gli sono troppo affezionato per farlo..ma le emozioni qui contrastano purtroppo con il dato di fatto, e il calcio purtroppo è così..

  • Sono perfettamente in linea con Matthew.
    Mi permetto di aggiungere che, specie con un Kuyt che appare veramente prossimo ad un fisiologico declino, per questa squadra così sapientemente congeniata nei piedi, nella testa e nello spirito per un gioco offensivo il 4-5-1 non è più pane, appunto perchè Iron Man Dirk non può essere più la duracell di una volta, ed Andy non è quel tipo di centravanti che può giocare da solo in area. Quelle poche volte che siam riusciti, a fatica, ad entrare in area di rigore ieri, fatta eccezione per la frittata iniziale di Stewie, son arrivate quando c’era Maxi accanto ad Andy in attacco. Deve far riflettere. Certo poi, magari la prossima settimana ci ripresentiamo all’Etihad con un 4-5-1, ma più concentrati di ieri tutti e più cazzuti, e facciamo un risultato positivo. Non si può mai sapere in questo gioco e si rischia puntualmente di essere smentiti.
    Di certo non è più Kuyt l’uomo che può sorreggere le nostre partite più tattiche.
    La riconoscenza verso di lui di Kenny è umana e comprensibile, ma secondo me la dura e spietata legge del campo non lascia troppo spazio a sentimentalismi.
    Non c’è la fa più, almeno non in quel ruolo.

  • pensando a Reina e Kuyt mi insorge tristezza e non dico altro…

  • Liverpool striker Dirk Kuyt could be in line for a shock Anfield departure during the January transfer window with Galatasaray showing an interest, according to reports in The Metro.

    ecco…

  • Che dire ragazzi? Serata storta in cui è successo l’esatto opposto di quello che mi ero augurato nel mio articolo prematch: avevo detto che la difesa ultimamente mi stava piacendo, soprattutto Skrtel, invece hanno combinato disastri; speravo molto in Johnson e Downing, invece sono stati pessimi, quindi la sconfitta è stata inevitabile. Sono d’accordissimo con chi dice che Reina e Kuyt sono alla frutta, mi dispiace tanto, ma è la verità

  • A proposito, ho appena sentito di un probabile addio di Kuyt. Comunque vada, è stato uno dei giocatori da me più amati in assoluto. Lui, Fowler e Hyppia sono i miei tre miti reds di sempre.

  • Reina alla frutta… mi trovate in completo disaccordo, ma sono opinioni personali e quindi vanno rispettate, ma ditemi il portiere degli ultimi trent’anni che più vi ha fatto sentire sicuro? Escludo Clemence perché sarei un bugiardo se vi dicessi che me lo ricordo match after match… ho visto tante partite questo si ed ho un ottimo ricordo, ma il resto?
    Vogliamo parlare di James? di Grobbelaar? di Friedel? Westerveld? Ho un ottimo ricordo anche di Dudek (specie dell’ultima partita) a dire il vero ma anche il polacco di cappellate ne faceva, De Gea è arrivato come il nuovo fenomeno, io ci avrei scommesso nell’Atletico era un portento… adesso? Cech sembra essersi rincoglionito… Casillas quante cazzate ha fatto? E Victor Valdes? Per non parlare delportiereadettadituttipiùfortedelmondogigibuffon..
    IO mi tengo Reina tutta la vita!!!

  • in mancanza di meglio, ma di meglio c’è secondo me boss..non gli ultimi che abbiamo avuto e che hai citato, ma nel mondo attualmente a parte Victor Valdes gli altri sono tutti una spanna sopra..o Lloris appunto, o Handanovic, o Neuer, o Hart..solo che non sono disponibili, quindi anche io mi tengo Reina ma solo perchè sulla piazza non c’è di meglio disponibile, ma secondo me al momento inizia a costarci un pò troppi punti..
    ps: esilarante servizio di Studio Sport su Mancity-Liverpool: il “giornalista”, dopo aver detto che mancava SANCHEZ per squalifica (magari avercelo!!),si è lanciato nella solita sviolinata, dicendo che il pool è stato pericoloso solo con “DUNING” all’inizio, e poi che il City ha dominato in lungo e in largo (?????????)..vabè, l’informazione di mediaset si conferma di qualità 😉

  • Attaccante del Liverpool Dirk Kuyt potrebbe essere in linea per una partenza choc Anfield durante la finestra di gennaio con il Galatasaray che mostra un interesse, secondo quanto riportato dal Metro.

  • voci di corridoio : il Liverpool e’sul punto di firmare Luuk De Jong. costo £ 12.5m.

  • Più che alla frutta Dirk mi sembra molto demotivato. Non voglio credere che nel giro di poco tempo sia diventato un copertone.

    Non lo vedo più con quella grinta che lo contraddistingueva dagli altri nella passata stagione.

    E si che ha rinnovato la scorsa stagione, non capisco. Sapeva benissimo che Dalglish punta sui giovani, vedasi Carragher spesso e volentieri in panca, vero è che se non accetto una posizione di secondo livello ….. forse è meglio lasciarlo andare.

    Cuore e anima dei Reds all’inverosimile ora è passato in secondo piano, voglia la scarsa forma, voglia il fatto che Kenny opti per diversa soluzione.

    Non so che dire al riguardo, faccia la scelta miglire per se stesso, io l’ho nel cuore e me lo tengo stretto stretto non tanto come giocatore ma come persona, i piedi sappiamo sono quelli che sono, ma il cuore che ha messo in campo ben pochi altri lo possono vantare.

    Su Reina, un bel no comment, non mi è mai piaciuto e mai mi piacerà, non è il portiere tipo che ho come prototipo, non c’è di meglio, amen, ma attenzione questo ragazzo ci è costato tanti punti sino ad oggi.

    Sbagliare è umano e lui un alieno certo non lo è mai stato, sradicare un grande ad una grande è molto improbabile, staremo a vedere, sono convinto del fatto che resterà sino a quando chiederà in prima persona di essere ceduto, ergo lo critico, anche aspramente ma essendo l’estremo difensore dei Reds, lo voglio e devo sostenere.

    Dal mercato nessuna novità, non credo cheDarren Bent rappresenti la soluzione ai problemi offensivi dei Reds anche perchè giocando con una punta sulla carta hai quanto di meglio si possa chiedere nel limite delle possibilità e potenzialità della società.

    Avanti con Carroll, ma cazzo ….. facciamogli dei cross che non siano oltre i tre metri di altezza!!

  • Volevo innanzitutto ringraziarvi perchè ero in Spagna per un pò di tempo e mi avete tenuto compagnia davvero. In merito alla partita volevo dire solo una cosa: credete davvero che il City sia così forte? Accetto scommesse che NON vince la premier. Siamo stati dominati come dice mediaset? Primo goal regalato, terzo goal, come dice la gazzetta dello sport… rigore “generoso”; per me non c’era. Possesso palla superiore, tiri noi più di loro. Ragazzi non buttiamoci giù, siamo una discreta (per ora) squadra, diventeremo forti, ancora qualche ritocco. Anche se devo dire che Reina è da un pò di tempo che di cappellate ne fa, sarebbe stato meglio Given ma quello è un mio pallino di sempre ormai perduto.

  • Se un portiere serve a far guadagnare punti credo che Pepe ce ne abbia fatti guadagnare una montagna…a fronte di quelli che ci ha fatto perdere e come TUTTI i portieri anche lui ogni tanto commette qualche cappellata,riguardo Kuyt un giocatore che adoro e che solo pochi mesi fa realizzava una tripletta allo United dire tutte queste cose mi sembra veramente ingenerosa,ma ci sta anche la critica ci mancherebbe come molte volte lo ribadiamo un sito dove tutti elogerebbero solo i nostri ragazzi sarebbe di una noia e di una piattezza unica invece vivaddio abbiamo vedute a 360° ognuno di noi con le sue fette di prosciutto sugli occhi.
    Chi splendido ottimista, chi inguaribile pessimista,ma tutti e ribadisco tutti innamorati follemente di questa squadra. IMHO

  • Per Paolo KKK:
    perche’ dici che Bent non puo’ risultare la nostra svolta? io credo che sia una tra le punte di maggior livello , ad oggi in Inghilterra, e tra l’altro con suarez formerebbe una coppia d’attacco assortita benissimo…
    Argomento Carroll, questo non segna nemmeno se il pallone glielo metti a filo della riga a porta vuota. E mi dispiace dirlo, e mi dispiace che Kenny sia COSTRETTO a schierarlo, e mi dispiace che di questa situazione gli unici colpevoli siano i tifosi della Kop, che alla partenza di Torres , dovevano per forza essere sfamati con IL PRIMO CHE CAPITAVA…a prezzo d’oro.Se avessero avuto tutti piu pazienza, l’anno scorso con suarez unica punta saremmo arrivati sempre li, ma in piu avremmo avuto 35 ml di pounds, per comprare
    nell’ordine:
    PARKER—-fenomeno (Tottenham)
    KLOSE—–fenomeno (Lazio)
    WALCOTT

    avremmo pure potuto comprare SANCHEZ !!!!!! con quei soldi!!!!!

  • Cristiano: Bent non è il giocatore che ti fa fare il definitivo salto di qualità in attacco, di questo ne sono arci convinto (sbagliando molto probabilmente). Nel Villa Sera partito bene, poi l’infortunio, ma a di fianco Agbonlahor (o come caspita si scrive) uno che corre tanto e gioca per la squadra ed inoltre segna.

    Ora non dico che è da gettare (non necessariamente un non campione è automaticamente un cesso), è nazionale, ha buone qualità.

    Secondo me al Liverpool servirebbe uno in grado di dialogare con Suarez, uno dai piedi buoni per farla breve, e Bent non credo abbia nelle sue migliori dote il dribbling, l’uno – due il dialogo ravvicinato.

    Tutto è e resta solo e sempre per una mia opinione più che discutibile in quanto non detengo il verbo del calcio.

  • Per fare un esempio fuori dai pali, un giocatore con le caratteristiche alla Defoe sarebbe l’ideale quale partner di Suarez. Oggi come oggi il Liverpool è impostato per giocare palla a terra e mi sembra lì da vedere. Predisporre ali per i croos e lasciare l’unica torre in panchina è una cagata senza pari e i risultati si vedono. Ora se Carroll, buono o gramo che sia, gioca 10 minuti a partita e si pretende che faccia il salva bandiera …… allora è meglio cambiare spacciatore.

  • Se gioca 10 minuti a partita sì, Paolo. Ma le ultime due le ha giocate da titolare e se al posto suo mettevi un arredo urbano, probabilmente faceva meglio (l’arredo urbano).

  • Due partite sono sufficienti per etichettare un soggetto come scarpone? E’ troppo facile sparare sulla croce rossa, se tra 8 giornate i risultati saranno i medesimi mi genufletterò alla tua critica, oggi come oggi la mia fede mi impone di credere nel soggetto.

    So che non è un fuoriclasse, non ho le fette di salame sugli occhi, difendo Andy in virtù degli errori di valutazione personali commessi in precedenza con Lucas, tanto per fare un nome, alla fine si è dimostrato all’altezza, ed ha 23 anni, Andy ne ha uno in meno. Crescerà? Io dico che se Kenny lo ha scelto qualcosa di buono in lui lo avrà visto. Se ci mettiamo a discutere anche le scelte del RE allora si mette in discussione l’intero mondo Liverpool FC.

    Ci sono alti e bassi per tutti, chi ha fede e speranza vive meglio di chi si diverte a sparare sulla croce rossa.

    Ci sono giocatori che hanno bisogno di maggior tempo di altri, Andy è uno di quelli.

    Cordialmente.

  • A mente fredda. Primo tempo secondo me ben giocato. Lo stesso Marianella ha parlato di buonissimo Liverpool prima che prendessimo il secondo gol…A proposito se lo incontro in giro mi tocco come si faceva con le suore….. Dicevo, primo tempo loro tre tiri 2 gol di cui il primo nato da due nostre paperissime colossali ed il secondo da corner. Nel secondo tempo con i giusti innesti si poteva fare di più, ma siamo stati polli a regalare il contropiede che ha causato il rigore subito dopo l’espulsione che poteva girare la partita. Secondo me se Gerrard non ha la partita nelle gambe è giusto non rischiarlo. Certo Bellamy dall’inizio….Un’ultima cosa: ma un paio di cross decenti si sono mai visti ieri ? No perché altrimenti Carrol è inutile. E ora insultatemi….:)

  • intanto una bella notizia.
    Le merde hanno perso 3-0 a Newcastle…Evra e Fergie fuck off !

  • …ci sono cose mai analizzate…dalglish non allenava da un bel ventennio o giu’di li,e,la sua idea di tatticismo,e’sanamente radicata,credo,nel suo ultimo liverpool allenato..ne parlavamo ieri sera io e gianluca su fb..pensateci…e vediamolo assieme…kenny inverte spesso gli esterni,ok,ma i nostri esterni,non sono beardsley e barnes,adattabili perche’dotati di classe sopraffina e dunque eclettici in ogni parte del campo…il suo era un 4 4 2 che e’assai ricalcato in questo ‘pool..la mediana con adam che fa le veci di mc mahon,ne ricorda anche la figura,e henderson nei panni di whelan,del quale ricopre nell’idea del re il medesimo ruolo…quel liverpool,che nunzio ricorda certamente assieme a molti altri,aveva uno schema di gioco casa-trasferta,perfettamente riscontrabile in questo…ad anfield attacco sulle fasce continuo,(ma al centro nel corso degli anni in quella squadra si sono avvicendati rush,aldridge,gente che la palla oltre che a gettarla dentro,la riusciva anche a scambiare,infatti carroll,nella sua idea,fa il centrattacco che scambia,con risultati poco apprezzabili..in trasferta possesso palla per lunghissimi tratti,quasi ad asfissiare l’avversario fino al gol(che a noi manca in maniera epocale)…hansen e lawrenson sarebbero al momento skrtel e agger,giocatori fisicamente simili,con uno dei due dotato di gran calcio (agger)e incline a giocare anche in mezzo al campo,ma chiaramente con limiti lacunosi ed ovvi…le ripartenze di quel liverpool non sono assolutamente paragonabili a questo,laddove in quello,su 11 giocatori,almeno 9 erano capaci di ribaltare il fronte in tre passaggi,mentre in questo,la qualita’e’cosi’scarsa da rasentare a volte la tragedia…spesso la sfera si impantana per ore in alcune zone del campo senza che alcuno riesca a far si che possa essere giocata in modo decente…insomma,la struttura,a mio avviso,ha molto nella sua idea di un liverpool di memoria lontana che lui cerca di rimodellare,e ne vedo tratti molto consistenti anche nella struttura di molti giocatori,come detto…il problema e’che,cio’che vive in un’idea,poco ha talvolta a che fare con la realta’…e con questo dalglish a vita sempre…

  • Caro Stefano, sai come ti considero e come ti voglio bene… ma su questo non sono per niente d’accordo, questi paragoni non ci portano da nessuna parte, quello era un altro Liverpool, ma non ci dimentichiamo che era un altro calcio, giocato ad altre velocità, i livelli delle squadre non erano così sottili… oggi se non giochi con il coltello tra i denti per 95/100 minuti a partita contro TUTTI rischi di fare pessime figure la squadra che venerdì ha nongiocato ad Anfield ha messo sotto il TEMIBILE United che non sbaglia una partita (o forse ultimamente ne sbaglia un po troppe)oggi non ti puoi permettere distrazioni e venerdì sera dobbiamo dare la prova contro l’Oldham… massimo rispetto per gli avversari e luce negli occhi… la strada è lunga, il lavoro è tanto… In KKD we trust! Carroll lo sostengo per follia, per passione, lo sosterrò fino al limite del ridicolo… ma spero di godermelo, come ho goduto con Lucas, è lui la mia prossima piccola scommessa,verso nessuno sia ben inteso, qui tutti sosteniamo big Andy, il calcio è una brutta bestia e senza culo non si va da nessuna parte. La distanza tra la gioia e lo sconforto a volte è misurabile in cm…

  • …ma la mia era solo un’idea sul come il re intenda costruire il suo liverpool..nn ho mai pensato che sia inadatto,ma,anzi,credo che la sua impostazione,sebbene difficilmente applicabile per qualita’,resti tuttavia un modello assolutamente perseguibile….solo che,per ragioni di tasso tecnico,ci vorra’tempo,tutto qui…mai avrei pensato di paragonare,ho solo paragonato l’idea,e’diverso…….

  • Il minimo comune denominatore e punto d’incontro di queste opinioni all’apparenza diametralmente opposte è il tempo, perchè occorre tempo con la “T” maiuscola per costruire quel Liverpool di cui parla Ste’.
    Ragionando nell’ottica del tempo, sono d’accordo con Big Paul, anch’io cordialmente, quando definisce un estenuante esercizio di bombardamento della croce rossa, le critiche al vetriolo di Daniele.
    Non sono d’accordo con il Fumagalli su alcune critiche (magari su altre sì) ma non mi disturba questo.
    Cortesemente Daniele ti dico che non mi disturberebbe affatto un cambio di linguaggio e tono nelle critiche verso i nostri giocatori in generale.
    Capisco anche che quel modo di esprimersi è parte di te, ma penso anche che nel chiederti un cambio di tono (un cambio di tono, non un cambio di idee) nella critica rifletto le opinioni di tanti fratelli iscritti qui dentro, che magari restano in silenzio.
    Io ho fatto una richiesta cortese, poi comportati tu come preferisci.
    Riguardo Andy il ragazzo ha mostrato di essere acerbo ma anche un indubbio potenziale in numerosi tratti in tante partite.
    Un potenziale che può trasformarsi nel tempo e con l’esercizio finalizzato al miglioramento tecnico in qualcosa di grande.
    Io ho la sensazione, che esprimo con tanta modestia, che alcuni sparano addosso del fuoco incrociato a raffica su questo ragazzo (molto sfortunato dall’inizio della stagione tra pali, traverse e panchine spesso immeritate) e si rifiutano ciecamente di riconoscere i suoi sprazzi di potenziale perchè magari vorrebbero un Soldado ora, tanto per fare un esempio.
    Io resto della mia opinione: la politic “football manager” o “Play Station 3” del tutto e subito, magari ti porta immediatamente tra le top four, ma non ti fa tornare veramente grande.
    Credete davvero che il giocattolino del City durerà una volta raggiunti minimi obbiettivi? No, si sfalderà e farà la fine del Chelsea attuale, pieno di vecchi, senza prospettive, senza una base tecnica, e senza ricambi per il futuro con un progetto da riscrivere praticamente dallo zero.
    E difatti l’unica costante di questo campionato è lo United, che di volta in volta è circondato da finanziarie diverse piene zeppe di mercenari in cerca di glorie, che poi si scocciano una volta ottenute quelle glorie.
    Kenny sta tentando di andare oltre, di trasformare il Liverpool di nuovo in una costante invariabile del calcio inglese: questo richiede più tempo che andare a fare la spesa al centro commerciale.
    Le definizione sono mie e personali, e non si riferiscono affatto a nessuno.

  • Post 21: Tranquillo Antongiulio alla fine non hai detto nulla di sbagliato 😉
    Post 26: Amen Rick. Parola per parola proprio. Il Chelsea penso sia emblematico proprio di un certo modo di intendere i progetti, e lo è anche lo United nell’altro verso. Noi dobbiamo somigliare più a questi ultimi. Vogliamo vedere i primi anni di Fergie sulla panchina di Old Trafford?
    1986: quarti
    1987: undicesimi
    1988: secondi
    1989: undicesimi
    1990: tredicesimi (!!),+ FA vinta
    1991: Sesti + Coppa Coppe e SUpercoppa Europea
    1992: Secondi + Carling
    1993: Primi
    Ovvero, 4 anni 4 senza vincere NULLA e con pessimi piazzamenti a parte l’88, i primi trofei dopo ben 5 anni! La premier dopo 8…ma da allora quando si sono fermati? è questo che dobbiamo fare. E con gli interpreti che Kenny ritiene più adeguati dandogli fiducia. Poi sbaglierà anche lui come anche Fergie, e da persona intelligente qual è aggiusterà il tiro..e come dice il Boss se su Lucas ci siamo ricreduti anche io sono straconvinto lo faremo anche con Andy. Io spero solo che lui sia abbastanza forte psicologicamente da non disfarsi (su Lucas erano parecchie le critiche è vero, ma le pressioni erano moooolte di meno anche da parte della stampa, che Dio la maledica). I contenders dello United in questi anni o siamo stati noi perchè ci spetta quasi per diritto naturale, o meteore, o l’Arsenal che comunque ha imbastito un discorso simile con Wenger..Perciò Confidence, e se vincessimo la Carling quest’anno io direi che siamo instradati già veramente benissimo, e che poi sarà un crescendo..

  • Ah ovviamente anche il mio post è in generale una valutazione personale e non si riferisce assolutamente a nessun post specifico di nessuno di voi 😉

  • Daniele, avendolo conosciuto personalmente è un ragazzo molto intelligente, simpatico, attento alla tattica, conoscitore di calcio, che ama testimoniare le sue idee al riguardo infarcendo il tutto con paragoni o battute.

    Non ritengo queste ultime al vetriolo caro Rick, le ritengop solo un tantino anticipate. Vero è che il ragazzo Andy è costato una paccata di soldi (rivenienti dalla cessione di FT) e indiscutibilmente la gente da lui si aspetta tutto e subito.

    Entrare in un organigramma consolidato presenta notevoli difficoltà, leggasi affiatamento, leggasi modo completamente diverso di giocare al calcio.

    Con i Megpies aveva un ruolo perfettamente modellato sulle sue caratteristiche tecnico tattiche, con i Reds questo equilibrio viene totalmente stravolto in quanto gli viene chiesto di adeguarsi al gioco della squadra.

    Sarebbe facile dire ai cari Downing, Enrique, Johnson, Maxi & Co. “dovete andare sul fondo e buttarla in area”, se notate succede tutto tranne che quello. Palla a terra, scambi veloci, ricerca estenuante dell’uno – due sono i dettami di Kenny. Il buon Andy dai piedi poco confacenti a simili richieste deve è dovrà crescere sopratutto sotto questo aspetto.

    Diversamente si adotta il modulo di gioco dell’Irlanda del Mondiale degli anni 90 dove Pat Bonner calciava lungo per la testa di Quinn o Cascarino a far torre per gli inserimenti di Aldrige. Era calcio quello?

    Jack “the lad” come veniva pittorescamente definito dai supporter Irish doveva fare di necessità virtù e vista la netta inferiorità di quella squadra, se paragonata a ben altre entità, aveva deciso di giocare in quel modo, penoso ma efficace.

    Ora non mi sembra che si possa paragonare quell’undici ai nostri ragazzi, quindi vista l’età, il ragazzo deve crescere e imparare a gestire la palla. A fare l’ariete i giocatori dcon quella mole, credo non abbiano problemi.

    Quindi Daniele è ipercritico, ma lo è di natura, nelle situazioni negative, tanto quanto esalta i ragazzi quando compiono delle prodezze.

    Leggetevi l’analisi di Renny tra un’oretta, poi ne riparliamo.

  • La differenza tra il city e noi l’altra sera è stata che loro hanno vinto nei dettagli. Ogni calcio d’angolo, punizione può essere un goal per loro, mentre noi in queste piccole cose ancora manchiamio. Come squadra non abbiamo demeritato.

    Anche io credo e sostengo al 100% BIG ANDY.. non ha fatto una brutta prestazione (sponda per Kuyt che da un metro centra Kompany, Sponda per Adam e poi fallo importante) il confine tra essere un grande o una pippa secondo me finora è moloto sottile. Se solo avesse segnato nelle occasioni in cui avesse preso la traversa, o in quelle occasioni in cui i portieri hanno fatto mircaoli staremmo parlando di un grande acquisto.

  • x Paolo: grazie per avermi descritto così, e grazie anche per avermi riportato alla mente gli Irish di Italia 90! 😉 Erin go bragh!

    x Rick: ero felicissimo quando Carroll è approdato da noi, a prescindere dal costo. Ho cominciato a criticarlo nell’ultimo mese, facci caso, in cui sta palesemente giocando come una segaccia. Non mi sembra di avere un linguaggio offensivo, lads, stiamo parlando di MILIONARI, non sto criticando te al lavoro, sto semmai scherzando su gente che piglia una barca di soldi per tirar due calci al pallone, e se questi fanno cagare, fa parte del gioco dir loro “wankers” o “get pissed”.