donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Ciao Marco

Marco Zanga N. 12 12 1965 M. 13 05 2020

Il Branch è una famiglia, è una grande famiglia, ed oggi come tutte le grandi famiglie ci fermiamo un attimo per rendere il giusto omaggio ad un fratello. Marco Zanga. Marco non era un numero, Marco non era uno dei soci. Marco era il Zanga per tutti. Marco aveva un fare guascone, BERGAMASCO DOC, ma io personalmente dal primo giorno che l’ho conosciuto l’ho subito sentito un amicone. Si scherzava inizialmente sulle nostre città di appartenenza, io napoletano, lui bergamasco, facile per chi segue un po’ anche il calcio italiano capire che parliamo di due città che calcisticamente vivono una aspra rivalità. Ma Marco era un buono, era l’amico di tutti, era sempre pronto ad aiutare tutti ed il primo a farsi davanti al banco per offrire una pinta. Una delle cose più belle e di cui vado fiero del nostro Branch, è che si sono stabilite davvero delle amicizie che vanno aldilà del solo condividere una fede calcistica.

CIAO GUERRIERO

I ragazzi si cercano, si radunano appena possono e Marco in questo era un vero catalizzatore di amicizia. Quando parlava della abilità di Evi in cucina gli si riempivano gli occhi, e tu ascoltandolo quasi sentivi i profumi. Era orgoglioso di Andrea, di come giocava a calcio e di come era riuscito ad infondergli la passione per i Reds. Aveva un sogno e me lo aveva confessato poco prima che gli venisse diagnosticato un cancro, di quelli più infami e maligni. Fino agli ultimi giorni era sempre lui ad infondere coraggio a noi, e quasi ci aveva convinto che sarebbe stato lui a vincere questa lotta impari. Purtroppo stamattina la notizia di Andrea è stato un pugno nello stomaco, una di quelle cose che non vorresti mai sentire. Mi rincuora pensare che almeno hai smesso di soffrire. Riposa in pace Marco e che la terra ti sia lieve… YNWA 

Comments

comments