donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

BUIO A BIRMINGHAM

Salah con Robbo gli unici a salvarsi.

I nostri ragazzi sono ospiti al Villa Park per il posticipo della quarta giornata. Qualche cambiamento nei Reds: Adrian; TAA Gomez Van Dijk Robbo; Gini Fabino Keita; Momo Bobby Jota. La formazione di casa si presenta con un unica modifica rispetto all’ultima uscita: Martinez; Cash Konsa Mings Targett; McGinn Luiz Barkley (al posto di Hourihane); Grealish Watkins Trezeguet; Parte subito malissimo, dopo 4 minuti Adrian regala la palla a Grealish che serve Watkins per l’1-0. Passano pochi minuti, azione insistente dei Reds con Firmino che sbatte su Martinez e sulla respinta Salah viene atterrato da McGinn ma non viene concesso un rigore sacrosanto. Al 12’ Martinez tenta di copiare Adrian passando la palla a Salah che però non è preciso come Grealish e non riesce a servire Firmino. Il 2-0 arriva poco dopo, Watkins viene imbeccato sulla fascia, rientra e calcia sotto il sette. Salah alla mezz’ora prova a dare la carica accorciando le distanze ma è solo l’inizio di un tracollo impensabile per i Reds. Barkley imbeccato solo davanti ad Adrian viene stoppato ma sull’angolo successivo la palla arriva sui piedi di McGinn che calcia e trova la deviazione decisiva di Van Dijk, 3-1. Passano pochi minuti e su una punizione dalla trequarti arriva il 4-1, altra dormita della difesa, la palla arriva a Trezeguet che deve solo appoggiare per l’accorrente Watkins. Il primo tempo finisce con l’ultimo sussulto per i Reds con Robertson che solo davanti a Martinez calcia centralmente. Entra Minamino per uno spento Keita ma la musica non cambia. Barkley riceve palla, si accentra e trova la deviazione di TAA che fa volare il pallone sotto l’incrocio. Allo scoccare dell’ora di gioco arriva il secondo goal dei Reds, Firmino riceve palla dopo una gran lotta di Wijnaldum a centrocampo e lancia Salah che entra in area e sigla il 2-5. Neanche tempo di “festeggiare” e sperare nell’incredibile rimonta che Grealish chiude nuovamente i giochi complice l’ennesima deviazione (di Fabinho questa volta) che spiazza Adrian. 6-2. Ma non è finita qui, Watkins lanciato solo davanti ad Adrian si fa ipnotizzare ma passa qualche minuto e Grealish come Watkins si presenta davanti ad Adrian che questa volta non può nulla, 7-2.

Teste basse per i nostri, ci sarà il derby tra due settimane per rialzarle.

Un incubo che può trasformarsi in tragedia quando Watkins sbaglia a porta vuota colpendo la traversa. Klopp sicuramente sarà capace di cancellare dalla testa questo disastro globale anche perché al rientro dalla pausa nazionali ci aspetta il derby con l’Everton. Walk on, Walk on.

di Daniel Bottona

Comments

comments