donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Break Point ?

Un Klopp per nulla soddisfatto dell’ennesima sconfitta

Niente e nessuno metterà mai in discussione ciò che questa squadra ha realizzato nell’arco di questa stagione ma d’altra parte, come ci sono stati innumerevoli elogi durante le tante occasioni in cui abbiamo gioito allo stesso modo è giusto cercare di analizzare i pochi momenti di difficoltà.

Ebbene a Stamford Bridge è andata in onda la desolante conseguenza della partita di sabato a Vicarage Road e il Liverpool è uscito sconfitto da una coppa e un confronto che non ci ha visti all’altezza dell’avversario. Un Chelsea che ha disposto a suo piacimento di un Liverpool quasi inerme che sembra aver mostrato in un unico momento tutte le sue debolezze.

Ancora è difficile capire quale sia il problema principale ma molto probabilmente siamo arrivati ad un punto dove si sono esaurite le energie sia fisiche che mentali e la squadra è diventata lenta, prevedibile e meno brillante. Non c’è nè un reparto nè un giocatore su cui concentrare le nostre critiche, neanche il povero Lovren sul quale si sono scatenati i tifosi dopo la pessima prova nel week end di Premier League stasera può essere il capro espiatorio e non mi sento di incolpare giocatori che fino a pochi giorni fa venivano osannati come glorie del club.
Potremmo pensare che non tutti i giocatori siano all’altezza di questa squadra e che molti di essi abbiano dato in questo periodo, immacolato e quasi surreale, molto di più di quanto siano in grado di fare normalmente trascinati da un popolo che vive di calcio, da una forza e una fame di ribalta della Liverpool rossa che aveva troppa voglia di mostrarsi di nuovo al mondo del calcio come una potenza di questo sport.
Potremmo trovare altre motivazioni più o meno plausibili ma questo servirebbero a molto poco.

Piuttosto è questo il momento di rimanere uniti attorno alla squadra, di ricordare le sofferenze di pochi anni addietro e le gioie recenti e fare fronte unico perché Maggio è ancora lontano e le battaglie su due fronti quali Premier e Champions devono sempre essere combattute. Ti aspettano ancora tante notti, forse altre sconfitte ma come hai sempre fatto sin nei momenti più bui, tra il vento e la tempesta, te tifoso red, te scouser, te figlio di Shankly, fratello di credo:
Keep your head up high, And you’ll never walk alone.

di Jacopo Orofino

Comments

comments