donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

BLADES IN THE SCABBARDS 

Si sblocca finalmente Bobby Firmino, il brasiliano sigla la rete del momentaneo pareggio

Ad Anfield nel Saturday Night va in scena la 6′ giornata di Premier League tra Liverpool e Sheffield United; i padroni di casa arrivano al match dopo l’importante vittoria ad Amsterdam contro l’Ajax, mentre gli ospiti appaiono irriconoscibili almeno in questo inizio di stagione, che li vede penultimi in classifica con appena un punto totalizzato in cinque partite disputate, con due gol segnati e ben nove subiti.

Date le assenze di Van Dijk (che purtroppo ci porteremo a lungo) e Thiago, Klopp dopo un Diogo Jota apparso brillante mercoledì in Champions League, decide di dargli una chance dal 1′ minuto e cambia modulo, optando per un 4-2-3-1 che vede i Reds particolarmente volti all’attacco: Alisson (finalmente tornato) tra i pali, Arnold-Gomez-Fabinho-Robertson a comporre la difesa, Gini ed Hendo nei due di centrocampo e davanti libertà a Manè, Firmino, Jota e Momo Salah. Negli ospiti da segnalare la presenza di Rhian Brewster che affronta il Liverpool per la prima volta da avversario.

Comincia la partita e il Liverpool parte bene, prima Manè cerca il filtrante a porta vuota per Salah che però viene anticipato, poi Arnold cerca quello che sarebbe stato il gol dell’anno calciando una punizione da dietro il centrocampo, sfiorandolo solo grazie ad un buon riflesso del portiere Ramsdale. Dopo una dozzina di minuti però, Fabinho spazza con troppa leggerezza ed entra male su McBurnie sulla linea dell’area di rigore, Dean inizialmente fischia punizione ma successivamente ad un check del VAR viene chiamato il calcio di rigore, che Berge trasforma e porta in vantaggio gli ospiti. I minuti del primo tempo passano ma il possesso dei Reds risulta sterile e sembra che i 45 minuti siano destinati a chiudersi sullo 0-1; cinque minuti prima del fischio di Dean però Henderson crossa al centro e trova da solo Manè che incorna il pallone, Ramsdale risponde in maniera ottimale ma la palla termina sui piedi di Firmino che non deve fare altro che spingerla dentro, firmando il pareggio e anche il suo primo gol stagionale in maglia rossa. Termina così 1-1 il primo tempo.

Diogo Jota in rete, tre punti per i Reds

Comincia la seconda frazione ed il Liverpool prende ancor di più in mano il pallino del gioco, al 63′ lancio lungo per Salah, che stoppa egregiamente e senza che la palla tocchi terra deposita in rete il sorpasso Reds…ancora il VAR entra in gioco però ed il gol viene annullato per fuorigioco millimetrico (sembra di rivivere il derby…) dunque si resta in parità, ma non c’è neanche il tempo per perdersi d’animo perché un minuto e mezzo dopo i difensori dello Sheffield commettono un errore che spesso si paga: lasciare spazio a Sadio Manè, che con un metro di spazio abbondante pennella un cross al centro per Diogo Jota che non potrebbe colpire meglio il pallone, e con il suo metro e settantotto indirizza il pallone dove Ramsdale non può arrivare. Jota così ripaga la fiducia data da Jurgen e dimostra di star vivendo un ottimo inizio di stagione, ricordando che, arrivato consapevole di essere la riserva dell’attacco più forte al mondo, dopo poche settimane si sta già ritagliando uno spazio importante all’interno della rosa.

Joe Gomez MOTM

Il Liverpool poi addomestica bene e sfiora anche il 3-1 all’80’ con Salah, che dopo un’azione solitaria colpisce il palo dopo uno scavetto delizioso. Termina così la partita che vede il Liverpool tornare primo in classifica a 13 punti in concomitanza con l’Everton, che giocherà domani in casa del Southampton. I ragazzi allungano anche a +5 sul City, che però ha ancora una partita da recuperare.

Adesso testa al Midtjylland per mettere già una seria ipoteca sul passaggio del girone di Champions.

di Nicola Avolio

Comments

comments