donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Back to London

Quinta di Premier, quarta trasferta, terza a Londra, a parte questa curiosità il resto delle cose è nella norma, in classifica le big sono al loro posto, nessuna debacle che faccia clamore – anche l’Arsenal con i consueti aiutini si è allineato – ed è facile prevedere che quest’anno non ci sarà spazio per outsiders o sorprese (Hull City permettendo…).

 

Leicester 2015/16 è stato un capriccio degli dei del calcio, una casualità che ha sbalordito per primi loro stessi e il mondo intero, evento da annoverare tra le eccezioni che capitano ogni cento anni, punto. Quest’anno per quanto visto finora la musica è cambiata, le grandi intendono riappropriarsi della scena, si profila un campionato combattuto tra le major competitors, speriamo senza fughe in avanti.

 

Per quanto ci riguarda, Arsenal, Tottenham e Leicester hanno dato sufficienti motivi per rallegrare gli animi e autorizzarci ad ambire a qualcosa di più rispetto agli ultimi anni, il Liverpool nonostante il black-out degli ultimi due anni è nel gruppo che vede la testa e gara dopo gara dimostra la sua piena salute, chiedete conferma a Ranieri.

 

Gli interrogativi adesso sono due : riusciranno i nostri eroi a mantenere fino alla fine il forsennato ritmo di gioco fatto vedere nelle prime giornate? E poi, la società è intenzionata ad intervenire laddove tutti sanno e cioè con un play maker a centrocampo capace di far prendere il fiato alla squadra  e un player difensivo di personalità che dia tranquillità e sicurezza quando siamo in vantaggio non dico di un gol, ma almeno due se non addirittura tre?

 

Rimediato a queste due lacune e a qualche altro problemino che compete a JK, ce la giocheremo alla pari con le due di Manchester ed i Blues, ai quali stiamo andando a fare visita.

Londra appunto, e tre, a pensarci bene questa è una gara estremamente delicata : una sconfitta ci complicherebbe dannatamente la vita, il rischio di trovarci a 8 punti dalla vetta sarebbe concreto, con l’aggravante che anche le altre allungherebbero di 5/6 punti, un pari non cambierebbe molto le cose, vincere è l’unica opzione, JK lo sa e allora torniamo a Londra per vincere ancora, in fin dei conti al White Hart Lane c’è mancato poco.

 

Le due squadre si assomigliano come il temperamento e la carica dei loro allenatori, prevedo perciò un inizio match prudente, di studio, come tra due rottweiler che attendono con pazienza e sapienza il momento giusto per scatenare l’attacco decisivo, mortale, non conta chi ha gli incisivi più aguzzi, conta chi sa cogliere l’attimo, quindi occhio, abbiamo un attacco da invidia, ma allo Stamford Bridge serve il genio, serve quello che non ti aspetti…non a caso Cou ha riposato, sarà la sua partita?

 

YNWA

Federica Varotto

 

Comments

comments