donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

BACK ON TRACK

07 03 2020 Italian Branch PRESENTE!

La 29′ giornata di Premier League si apre con l’anticipo delle 12.30 (orario UK) tra Liverpool e Bournemouth, partita chiave per consolidare il percorso verso la vittoria del campionato, soprattutto dopo le ultime uscite non positive dei Reds, che hanno perso tre delle ultime quattro partite, riuscendo a segnare in una sola di queste ( il 3-2 casalingo con il West Ham) e subendo sempre gol.

Klopp sceglie il consueto 4-3-3 che però vede due novità, Adrian tra i pali visto l’infortunio di Alisson, e Milner sulla fascia sinistra per far rifiatare un instancabile Robertson, completano l’11 titolare Van Dijk, Gomez, Arnold, Wijnaldum, Fabinho, Chamberlain, Salah, Firmino e Mané.

La grinta di Jurgen ha caricato per bene i ragazzi

Mentre Eddie Howe opta per un 4-1-4-1 con Ramsdale tra i pali, Stacey, Cook, Aké, Smith, Lerma, Fraser, Billing, Lewis Cook, Stanislas, Wilson.

Comincia il match e il Liverpool subito parte forte mettendo sotto pressione la retroguardia delle Cherries, ma al primo contropiede subito gli ospiti approfittano di uno sbandamento generale della retroguardia rossa e siglano il gol dello 0-1, prima marcatura dopo 5 sfide tra Liverpool e Bournemouth, che non segnava contro i Reds addirittura dal 5 Aprile del 2017.

Scorrono i minuti e ad Anfield si soffre ancora, con Aké che sfiora il raddoppio con un colpo di testa che scheggia la traversa, dopo una deviazione di un non-sicurissimo Adrian. La svolta arriva al 19′ minuto quando si fa male il capitano Steve Cook, subentra il giovane Jack Simpson che cinque minuti dopo peccando di inesperienza perde il pallone sul pressing di Mané, scarico arretrato su Salah che lavora in maniera eccezionale il pallone ed infila dove Ramsdale non può arrivare, pareggio Liverpool e 70′ gol in 100 presenze per The Egyptian King.

Settanta reti in cento partite di Premier… Cos’altro aggiungere?

Passano altri 8 minuti e il Liverpool passa meritatamente avanti: anticipo di Van Dijk a centrocampo che con un grande filtrante lancia Mané lasciato indisturbato, solo davanti al portiere insacca e porta il punteggio sul 2-1. Il primo tempo si chiude con i Reds che amministrano senza troppi patemi e così sembra essere anche nella seconda frazione ma improvvisamente il Bournemouth ha l’occasione più grande della partita: sbavatura di Fabinho e Fraser si trova a tu per tu con Adrian, lo scavalca con un pallonetto ma trova un onnipresente Millie che salva sulla linea di porta ed evita il pareggio ospite. Il Liverpool allora prosegue nel suo pressing, e va più volte vicino al match point, prima con Mané che stampa un gran tiro sull’incrocio, e poi con Firmino che spreca dopo un buon velo di Lallana.

Notevole anche la prova di Manè che completa la rimonta

Dopo qualche sofferenza di troppo e una partita più ostica del dovuto, il Liverpool vince 2-1 e si porta ad 82 punti in classifica, e dunque a sole tre vittorie dalla nostra prima storica Premier League.

di Nicola Avolio

Comments

comments