donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Altra occasione buttata

 

Sturridge apre le marcature... Ma si infortuna di nuovo

Sturridge apre le marcature… Ma si infortuna di nuovo

Oggi pomeriggio i Reds, reduci dall’importantissima vittoria contro il City, erano attesi da una squadra alla ricerca disperata di punti, il Sunderland. Ognuno di noi ha pensato che la buona sorte ci ha dato una mano nel farci trovare dopo sole 48 ore di riposo una squadra di bassa classifica, ma sappiamo bene che spesso queste gare sono insidiose, soprattutto quando si è reduci da una vittoria di prestigio. Jurgen Klopp ha schierato per l’occasione il seguente starting eleven: Mignolet, Clyne, Milner,  Klavan, Lovren, Wijnaldum, Can, Lallana, Sturridge, Manè, Firmino. Inizia la partita e il primo tentativo al minuto 8 è di Daniel Sturridge che impegna l’attento Mannone. Passano cinque minuti ed è Mignolet a parare la conclusione di Rodwell. Altri cinque minuti e ci riprova Sturridge, che oggi sembra molto in palla, ma Mannone non si fa sorprendere. Il portiere italiano, però deve arrendersi al minuto 20, quando da un angolo di Milner la palla giunge a Lovren il cui tiro si trasforma in assist per la testa di Sturridge che insacca. Liverpool in vantaggio e gara che sembra in discesa, ma purtroppo ci complichiamo la vita subito. Minuto 25: Ndong stretto tra Wijnaldum e Klavan cade in area e l’arbitro indica il dischetto. Defoe non sbaglia ed il Sunderland pareggia. Passano due minuti e rischiamo di affondare, splendido Mignolet su Defoe, ma sulla respinta arriva Borini il cui tiro viene per fortuna deviato. Il Liverpool ricomincia dopo alcuni minuti a riprendere in mano il pallino del gioco, ma la prima frazione si chiude con il risultato di 1-1 che non può soddisfare gli uomini di Klopp. Inizia la ripresa e dopo nove minuti un cross di Clyne scavalca Mannone, ma Manè non ci arriva di un soffio. Sadio è più fortunato al minuto 69, quando su corner di Moreno si ritrova un pallone comodo da spingere in rete. Reds in vantaggio, sembra fatta, ma al minuto 83 un mix di ingenuità e sfortuna confeziona il pareggio per i black cats: fallo ingenuo ed evitabile al limite dell’area, mano altrettanto ingenua ed evitabile di Manè in barriera e l’arbitro fischia il secondo penalty. Defoe non sbaglia, 2-2. Proviamo a vincerla e al minuto 93 Mannone chiude la saracinesca a Lallana e l’ultima chance sfuma, finisce 2-2. Sicuramente un passo indietro ed un’altra occasione gettata al vento. Ultimamente troppi punti buttati: Bournemouth, Hammers, Saints ed oggi, la squadra però resta in alta classifica e ha le carte in regola per andare in Champions. Se pensiamo a questo obiettivo e alla possibilità di vincere la Capital One, il bicchiere è quasi pieno, se pensiamo invece di superare il Chelsea, allora l’acqua scarseggia!!!! Andiamo avanti con fiducia.

di Armando Todino

Comments

comments