donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

A UN PASSO DALLE STELLE

 

Il risultato finale con cui il Liverpool si impone sul Burnley

Anticamente, quando l’equipaggio di una nave (che essa fosse la più bella delle caravelle o la più rude delle navi vichinghe) si trovava in grandi difficoltà e situazioni di stallo durante i viaggi, non appena vi si presentava la più docile delle brezze marine la ciurma si sbrigava a cazzare la randa, spiegare le vele e sfruttare al massimo quella magnifica opportunità che il destino stava dando loro. Ecco, noi le vele le abbiamo spiegate alla grande: il fato ha soffiato su di noi, ci ha indirizzato e in un certo qual senso ci ha indicato la via su cui proseguire, e capitan Jurgen Klopp non se l’è fatto ripetere due volte: ciurma, preparatevi e spiegate le vele, direzione isola Champions League.
‘TERRA’ ha urlato un rigenerato Bobby Firmino, che nelle ultime tre partite ha segnato tre gol, uno più importante dell’altro, ‘DISTA SOLO UN MIGLIO’ ha invece gridato Phillips, che oggi conquista il suo secondo man of the match dell’anno, portando a termine una performance da 9 in pagella e probabilmente guadagnandosi la permanenza anche per il prossimo anno, ‘GUARDATE, LA NAVE LEICESTER AFFONDA CONTRO L’ICEBERG CHELSEA’ ha annunciato infine Oxlade-Chamberlain, dopo aver segnato il suo gol numero uno in campionato e mettendo chissà forse il primo mattoncino per il futuro della sua prossima stagione.

Un ritrovato Bobby Firmino segna il terzo gol in tre partite

Ebbene sì, la flotta Liverpool affonda con ben tre palle di cannone la povera nave mercantile Burnley, che sprofonda inerme anche davanti al sostegno dei suoi marinai, che la incitavano a più non posso. Nella penultima sfida di campionato infatti, gli uomini di Klopp non hanno deluso le aspettative, e dopo la sconfitta del Leicester, pugnalato al cuore due volte, da Rudiger prima e da Jorginho poi, non avevano altra scelta, vincere a Turf Moor. La partita comincia subito bene sotto il punto di vista del gioco, i Reds spingono molto e mantengono il pallino del possesso, e con esso arrivano le dovute occasioni: Mané, Salah, Thiago (Thiago…Cosa sei…), tutti sciuponi a tu per tu con Norris, in una serata che sembrava ripercorre il leitmotiv di tante altre, in cui il Liverpool sarebbe poi passato in svantaggio al primo tiro avversario, e sarebbe toccato recuperare per l’ennesima volta. Invece oggi la musica è diversa, e nonostante alcune occasioni per i padroni di casa (più per disattenzioni difensive che per meriti offensivi), al minuto 43′ Bobby Firmino trova il suo nono gol stagionale sul primo di quelli che saranno i due assist di un superlativo Andrew Robertson. Termina la prima frazione con il Liverpool che si è finalmente sbloccato e che dovrà continuare a spingere nel secondo tempo, data la mastodontica importanza della differenza reti.

Super-AB1, autore di un’altra grande prestazione

Comincia la seconda metà dei 45 minuti e il popolo scouse non deve attendere molto per festeggiare il raddoppio: infatti al 52′ ottima azione di Mané (apparso in palla anche lui questa sera) che crossa al centro per Nathaniel Phillips (che deve avere qualche vecchia faida aperta con la palla, altrimenti non si spiega la forza e la cattiveria con cui impatta il pallone su ogni contrasto aereo) che insacca un super-gol alle spalle del portiere di casa e mette il risultato al sicuro, 0-2 per i Reds. Il Burnley spinto soprattutto dal proprio pubblico comincia ad uscire dalla propria metà campo e cerca il gol che potrebbe riaprire il match, ma proprio grazie al buon Phillips e complice qualche ottimo intervento di Alisson, la porta resta al sicuro. Al minuto 81′ Klopp si ricorda che in un match si possono effettuare delle sostituzioni, ed entra Oxlade-Chamberlain che purtroppo questa stagione ha trovato, causa infortuni, veramente poco spazio. Potrebbe essere la più classica delle performances da S.V. per lui, ma al minuto 88 dopo un’ottima azione personale sigla lo 0-3 del Liverpool condannando il Leicester a compiere una vera e propria impresa con il Tottenham.

Finisce così, il Liverpool batte il Burnley per tre reti a zero, e con questi 3 punti che valgono oro, sale il penultimo dei suoi gradini verso le stelle della Champions League.

di Nicola Avolio

Comments

comments