donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Time is Now

Battle of Britain

Battle of Britain

Ci sono notti per prepararsi a ricordare.

Sai già che viverle è un privilegio perchè qui, adesso, tasti la vita, il dolce, l’amaro, la beatitudine, la sofferenza.

Ci sono notti per capire.

Chi sei, che forma ha il tuo volto, quanto sei vecchio o quanto sei giovane, che linfa nascondi sotto la pelle.

Ci sono notti per tornare a stupire.

Essenza o effimera illusione, poco importa; la nostalgia di tempi andati, è un coltello che affonda di meno, le ferite sanguinanti formano una piccola cicatrice piena zeppa di speranza.

Old Trafford. Una stazione, un crocevia.

Lì, a casa loro, con la Stretford End che vorrebbe mangiarci e masticarci come un boccone saporito.

Noi, umili, a testa alta, pronti alla intemperie.

Forti del vantaggio dell’andata, certo,  ma pure di altra roba: degli occhi semiaperti del condottiero Klopp, della fame di chi ha fame, della voce di chi sarà lì nel catino a difendere il Liver con ogni nascosta riserva di energia.

La grinta di JK

La grinta di JK

Loro sono i diavoli e prepareranno il loro inferno; ma l’inferno lo conosciamo, eccome se lo conosciamo, alziamo gli scudi e ci inoltriamo, arditi, nel loro angusto territorio.

La strada verso la Gloria è tanto tanto lunga.

Oggi peró ci giochiamo l’Aria; quella buona e profumata, quella pulita d’alta quota, quella fatta di ricordi e storie vecchie almeno quanto tutto questo mucchio di sentimenti.

Oltrepassare l’inferno non è il Paradiso, il fuoco è ancora vivo e a scivolare di nuovo ci vuole meno di un attimo.

Peró, conta. Conta un sacco. Conta e conterà più di quanto ce ne accorgiamo, adesso.

È la testa fuori dal fango.

È il ruggito del felino graffiato ma ancora estremamente vigoroso.

È girare pagina e trovarne una nuova, vuota e pronta per scriver un racconto che non vuole finire.

Trentacinque maledettissime miglia da percorrere, da Liverpool a Manchester, dal mare al cemento per superarlo e non soffocare.

Guardiamola in faccia la realtà, apriamo gli occhi:  questo derby europeo è una battaglia per la sopravvivenza.

Anfield, una settimana fa,ci ha segnato la rotta, ci ha indicato la via; il Liver ha giusto aperto le ali, planando lungo il vento forte e favorevole del Mersey.

Ora arriva la tempesta, ora viene il difficile e questo splendido volo non si può arrestare.

Alla fine della tempesta, c’è un cielo dorato; ci sono notti, quindi, fatte per noi.

Vanno oltre il semplice gioco del calcio. Fanno a botte con i sogni e con i desideri.

Esplodono. Fanno luce. Luce e meraviglia.

 

Time is Now, my Liverpool.

di Dario Damico

Comments

comments