donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

No Distraction

Virgil Van Dijk sempre più leader di questa squadra

La bella notte dell’Allianz Arena é già un ricordo. Le luci della ribalta europea luccicano già in direzione Portogallo, verso il quarto di finale contro un Porto che non é il più terribile avversario che poteva offrire il sorteggio ma che venderà carissima la pelle; come é giusto che sia a certi livelli di professionismo. Nel mentre, eccoci di nuovo al campionato. Otto partite per conoscere il destino di questa Premier, otto match che adesso somigliano sempre più a partite decisive. Tutte. Ogni errore si paga e ogni punto peserá nel testa a testa col City; la netta sensazione é che la spunterá chi sbaglierà meno, chi il 12 maggio si lascerà alle spalle meno errori possibili. Il Craven Cottage sarà il teatro della sfida a distanza per il titolo; domenica ci giochiamo noi, giorno 30 il Manchester City. Di fronte un Fulham in pieno psicodramma, a tredici punti di distanza dalla salvezza e con un piede in mezzo in Championship; non sono bastati tre cambi di allenatore (Jokanovic, Ranieri, Parker) a risollevare la stagione dei Cottagers, nonostante una rosa dalle buone individualità ma senza amalgama. Sessantotto gol al passivo e di gran lunga la peggior difesa di tutta la massima serie inglese; numeri impietosi che lasciano spazio a pochi dubbi. Guai però a sottovalutare l’impegno proprio per quanto detto in precedenza: il tempo per rimediare é in via di esaurimento.

Sadio Mane aiuterà Mo Salah a ritrovare la via del gol

Lasciare punti a Londra contro una squadra semispacciata non é ammissibile né pensabile e questo Klopp lo sa benissimo. Qualche cambio di formazione, comunque, ci sarà nella normale rotazione post impegno europeo; potrebbe essere per esempio la domenica del rilancio di Keita, rimasto un pó ai margini nelle ultime uscite e pronto a sostituire l’acciaccato Henderson. E chissà se, anche a partita in corso, rivedremo in campo Shaqiri, la cui ultima apparizione risale ai 19 minuti dell’ Old Trafford, quasi un mese fa… I londinesi invece saranno senza il bravo tedesco Schurrle, il portiere Bettinelli e il difensore Mawson e affideranno il loro lumicino di speranza all’ ex di turno Ryan Babel, quattro stagioni con la maglia del Liverpool tra il 2007 e il 2011. 
Nessuna distrazione adesso; la primavera incombe e ci dirà quanto sarà dolce.
Noi, mettiamo in moto ogni tipo di sogno.

di Dario Damico

Comments

comments