donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

LOTTARE PER MANTENERE VIVO IL SOGNO

Sadio Mané sempre più decisivo in questo periodo di stagione

Dopo la lunga pausa delle nazionali, ritorna la Premier League per il rush finale: da qui al 12 maggio, sette giornate che daranno il responso sulla agguerrita lotta al titolo. Senza più pause, solo qualche intermezzo non da poco chiamato Champions League. 

Come dichiarato da Klopp in settimana, si è lavorato tutto l’anno per arrivare in questo periodo della stagione, alle porte della primavera, nella posizione in cui è il Liverpool al momento. Saranno settimane ricche di adrenalina, ansia, speranza, gioia o sconforto. In ogni caso, noi tifosi le vivremo a stretto contatto con la squadra, consci dei grandi sforzi che i ragazzi, come anche tutta la società, hanno fatto quest’anno. Ma c’è ancora tanto da fare, da giocare e da lottare. Con le unghie e con i denti.

La 32A giornata di Premier propone una delle partite più insidiose di questo inizio di primavera. Forse la più importante della stagione, sinora, come dicono alcuni. A far visita alla Fortress Anfield arriva il Tottenham Hotspur, terza forza del campionato, in piena lotta per un posto Champions e in gioco nei quarti di finale della competizione continentale.

Le logiche di classifica suggeriscono che l’unico risultato buono per il Liverpool sia la vittoria, ma l’avversario è uno dei peggiori che possa esserci, e le insidie sono innumerevoli. Ad ogni modo, la fine del campionato è ancora lontana, e qualsiasi risultato esca fuori da questa partita sarà ancora tutto aperto. Ma sono punti che possono pesare tanto.

Trent Alexander Arnold scalpita pronto al rientro

Riguardo lo stato di forma dei ragazzi, la conferenza stampa del tecnico tedesco ha rivelato come Arnold, Shaqiri e Keita abbiano recuperato dai relativi infortuni che li hanno tenuti lontani dalle nazionali, così come Salah. Probabilmente il giovane terzino di Liverpool sarà presente già dal primo minuto contro gli Spurs, dato che ha dimostrato quanto sia insostituibile per questa squadra. Gomez e Chamberlain sono nella via del ritorno, ma Klopp li reinserirà con cautela, dati i lunghi periodi di stop per entrambi. Per il resto, dagli impegni delle varie nazionali sono apparsi in forma diversi Reds, come Henderson, Wijnaldum, Firmino, nonchè l’uomo del momento, Sadio Manè.

La formazione dovrebbe essere il solito 4-3-3, con una difesa probabilmente composta da Alisson, Arnold, Van Dijk, Matip e Robertson, un centrocampo con Wijnaldum, Fabinho e Milner (possibili anche Henderson o Lallana) e l’attacco con il classico tridente.

Il Tottenham arriva da 3 settimane di riposo, dato che non ha giocato anche il turno prima della sosta. Sicuramente Mauricio Pochettino avrà studiato a fondo i Reds, e anche da parte della compagine londinese ci sarà battaglia.  Nelle ultime uscite hanno avuto più di qualche difficoltà, ma i loro giocatori più importanti sembrano stare bene, da quanto visto nelle partite giocate in nazionale. Non si possono fare previsioni sul loro stato di forma a priori.

Ora come ora non possiamo che vivere questi momenti di attesa e di speranza in apnea, in attesa della partita dei Mighty Reds. Sicuramente ora siamo in ballo, come lo siamo stati poche volte negli ultimi anni. E sarebbe un peccato non ballare. Let Us Dream, Reds!

di Gioele Putzolu

Comments

comments