donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Liverpool – Fulham 2-0: Salah e Shaqiri in gol, i Reds ripartono

La squadra di Klopp si libera delle scorie dovute alla sconfitta di Belgrado e riparte con i suoi giocatori più in forma

 

Shaqiri esulta dopo il raddoppio

 

Il Liverpool si toglie un grande peso dalle spalle e ottiene tre punti importantissimi contro il Fulham. Lo fa dopo una partita più complicata del previsto, come logico che fosse dopo quando accaduto a Belgrado mercoledì scorso. I Reds avevano voglia di riscattare la brutta prestazione e si è visto per l’impegno e la concentrazione con cui hanno approcciato alla gara ma dall’altra parte si ritrovavano qualche certezza in meno, un po’ di insicurezza, che ha fatto correre qualche brivido all’undici di Klopp contro un Fulham coraggioso nel primo tempo. Il gol di Salah nel finale, dopo il brivido del gol annullato a Mitrovic, ha come per magia ridato ai Reds tutte quelle certezze costruite nell’ultimo anno. Poi il 2-0 di Shaqiri, migliore in campo e autore di una prestazione che ha fatto aumentare i rimpianti per la mancata convocazione in Champions.

Il gioco anche oggi non è stato spettacolare come negli anni passati, ma il Liverpool ha dimostrato di saper anche controllare la partita e non vincere soltanto giocando a ritmi altissimi, un passo importante per diventare una grande squadra. Ora ne manca un altro, l’ultimo per poter lottare e vincere trofei: imparare ad affrontare ogni gara con la massima concentrazione e motivazione, al di là della squadra presente di fronte. Una cosa è certa, per ora abbiamo visto forse solo il 60% delle potenzialità di questo Liverpool tra infortuni e giocatori giù di forma. Questo fa ben sperare.

LA CRONACA

Ad Anfield il Liverpool ospita un Fulham in difficoltà, che si presenta ultimo in classifica e con la peggior difesa del campionato, nonostante un calciomercato che in estate faceva pensare ben altro per i Cottagers. Ovviamente il tecnico Jokanovic si gioca tutto e cambia qualcosa, inserendo Chambers in un’inedita posizione di centrocampista per uno schieramento più coperto. Klopp risponde con un undici molto offensivo, nel quale Shaqiri trova posto insieme a Mane, Salah e Firmino, in una sorta di 4-2-3-1, con l’egiziano centravanti, mentre in mediana la coppia Fabinho-Wijnaldum assicura qualità anche se pecca in velocità.

Il primo squillo è al 3’ quando Mane si libera al tiro, che si trasforma quasi in un assist per Salah, ma l’egiziano non arriva di un soffio. Al 13’ è Shaqiri a provarci con un gran sinistro dai venticinque metri che sfiora il palo alla sinistra di Rico. Il portiere spagnolo è protagonista al 16’, quando dopo una splendida azione orchestrata da Firmino e Salah, l’egiziano si libera di un difensore ma calcia addosso a Rico in uscita. Poco dopo Alexander-Arnold sfiora la traversa con un colpo di testa su uno splendido lancio di Fabinho. Quindi è ancora Shaqiri protagonista al 22’ servendo un ottimo assist per Salah che calcia bene di destro ma trova la risposta del solito Rico.

Fin qui è un monologo Reds ma al 24’ arriva un brivido, quando su sponda di testa di Mitrovic la palla finisce a Sessegnon che si libera con un tunnel di un distratto Gomez ma dal limite dell’area, tutto solo, calcia clamorosamente a lato. Il Liverpool si spaventa, così dopo un tiro a lato di Mane, corre un nuovo rischio quando Schurrle calcia dal limite e Van Dijk salva dopo una respinta non perfetta di Alisson. La sensazione è che la sconfitta di Belgrado abbia lasciato qualche scoria nei giocatori del Liverpool, meno sicuri soprattutto in difesa. Shaqiri ha una nuova occasione al 35’ su assist di Mane ma manda fuori. I Reds faticano ma al 41’ arriva la svolta: il Fulham segna con Mitrovic, il guardalinee annulla per fuorigioco (tanti dubbi, dobbiamo ammetterlo, ma ci vorrebbe il VAR per avere certezza se fosse o meno oltre), così Alisson, mentre i Cottagers protestano, riprende subito il gioco, Salah se ne va in contropiede e si presenta a tu per con Rico segnando l’1-0 con una straordinaria freddezza. Anfield esulta ma il Fulham risponde subito con Mitrovic, che trova però pronto Mitrovic. Si va così al riposo con i Reds in vantaggio per 1-0. 

Si riparte nella ripresa con gli stessi undici della prima frazione. Al 7’ è Mane a rendersi pericolosissimo con un bel tiro dal limite che Rico toglie con un balzo da sotto la traversa. C’è poco da aspettare per il 2-0. Un minuto dopo infatti è Shaqiri con destro di interno al volo a battere Rico su un bellissimo assist di Robertson dalla sinistra. Una rete che, sommata alla splendida prestazione, fa aumentare i rimpianti per non averlo visto a Belgrado martedì scorso. Il Liverpool ritrova qualche certezza in più e inizia a controllare il match, rendendosi spesso pericoloso. Al 17’ è Robertson a sfiorare il 3-0 quando riceve da Firmino e con un tiro potente costringe Rico all’ennesimo intervento. Klopp decide di cambiare qualcosa in mediana, così sostituisce Wijnaldum e inserisce Henderson, al rientro dall’infortunio e applauditissimo dal pubblico.

I Reds sono in pieno controllo e probabilmente potrebbero rimpinguare il bottino ma entrano in modalità risparmio per non sprecare energie in vista di una stagione lunga. Al 36’ Klopp decide di inserire un centrocampista in più, dando così spazio a Milner per Shaqiri, che riceve una meritata standing ovation. Con generosità il Fulham prova a tornare in avanti, Mitrovic calcia da fuori ma manda alto. Ma è solo uno squillo perché il Liverpool riprende il possesso palla e non lo molla più fino alla fine, rendendosi anche pericoloso in diverse occasioni. Prima del fischio finale, Klopp concede la standing ovation anche a un ottimo Fabinho, inserendo in pieno recupero Keita.

Arriva il fischio finale e l’applauso di Anfield. Per qualche ora il Liverpool ritrova la testa della classifica e soprattutto mette da parte la tensione della sconfitta di Belgrado. Dopo la sosta arriverà un periodo decisivo per la stagione dei Reds, importante affrontarlo con la giusta fiducia.

TABELLINO

Liverpool – Fulham 2-0 (1-0)

Liverpool (4-2-3-1): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Wijnaldum (24’st Henderson), Fabinho (47’st Keita); Shaqiri (36’st Milner), Firmino, Mane; Salah. All.: Klopp. A disp.: Mignolet, Lovren, Sturridge, Moreno.

Fulham (4-2-3-1): Rico; Christie, Odoi, Mawson, Le Marchand; Anguissa (39’st Johansen), Chambers; Schurrle (32’st Vietto), Cairney (18’st Seri), Sessegnon; Mitrovic. All.: Jokanovic. A disp.: Bettinelli, Kebano, Ream, Fosu-Mensah.

Marcatori: 41’pt Salah, 8’st Shaqiri

Ammoniti: Chambers, Gomez

di Giorgio Capodaglio

Comments

comments