donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

I muscoli del Liverpool

I muscoli del Liverpool

Nemmeno il tempo per metabolizzare la vittoria con il Tottenham, arrivata all’ultimo respiro e in maniera del tutto rocambolesca, che si torna in campo in un insolito venerdì di Premier. L’avversario di turno è il Southampton, club che dovremmo ringraziare a vita per averci venduto Virgil Van Dijk. Nel Soto, però, c’è anche quel Shane Long che quando ci incrocia spesso e volentieri ci infilza. E nemmeno il tempo di scorgere il suo nome nella formazione che l’irlandese, approfittando di un pessimo piazzamento della nostra difesa, ci punisce. Per l’ennesima volta, noi tifosi reds, esclamiamo “è finita”, complice un ritmo forsennato dei padroni di casa e il Liverpool con la marcia bassa. A fine primo tempo, però, il primo spiraglio di luce: Trent lancia l’azione, Salah crossa e il pallone dopo essere passato al terzino opposto torna sui piedi di Arnold, il quale pennella un ottimo traversone che Keita tramuta in gol.

Il pareggio di Keita

Siamo ancora vivi. Ottimismo che tuttavia dura poco, in quanto i nostri faticano a carburare. A inizio ripresa siamo ancora sotto ritmo, ma quando il Soto inizia ad avere il fiato corto il Liverpool ha il merito di spingere sull’acceleratore. Salah spezza il suo digiuno lanciandosi in campo aperto, alla Salah, e superando il portiere avversario. L’esultanza è rabbiosa, l’egiziano si toglie la maglia e mostra i muscoli; i reds quest’anno sono forti, duri a morire e resistenti, come i muscoli del nostro numero 11. Siamo più vivi che mai. E urlo del capitano Henderson è la prova del nove. Missione compiuta, e a dispetto della classifica era tutto fuorché facile.

Jordan Henderson sugella il suo ingresso in campo con una rete

Il Liverpool torna primo in classifica e lancia, di nuovo, la palla nel campo del City. Se gli uomini di Guardiola vorranno vincere la Premier dovranno essere perfetti, perché il Liverpool, questo Liverpool, è pronto e vuole approfittare di ogni incertezza per colpire e sferrare il colpo del KO. Ad immagine di Momo Salah, che come un pugile che ha appena mandato al tappeto il suo sfidante esulta mostrando i muscoli.

di Gianluca Pusterla

Comments

comments