donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

European Royalty

The Captain.

Hendo, sarà confermato titolare domani sera?

Rieccole, le notti europee. Come fare a metterle in secondo piano? Si, siamo nel pieno del campionato più intenso della nostra storia recente e il richiamo della sospirata Premier é irresistibile. Tra tifosi si chiacchiera, si condividono opinioni e il “cosa preferiresti tra” ricorre, tra sogni e bisogni, consapevoli della forza e dei limiti di questa squadra. Il campo però é un’altra cosa; in campo non si preferisce, in campo si gioca, sempre. Perché la maglia del Liverpool ha un peso e un blasone che impongono a prescindere il massimo impegno e l’obiettivo più grande; poi si vince o si perde, come legge del calcio vuole, ma mai senza lotta. Siamo in un quarto di finale del trofeo per club più ambito al mondo e proprio nessuno ha intenzione di mollare la presa; né i giocatori, né Klopp, né la Kop. C’è da onorare una European Royalty che é stata sempre vanto e valore. 

Manè, uno dei più continui quest’anno.

C’è da confermarsi per il secondo anno consecutivo tra le quattro migliori squadre d’Europa, segnale fortissimo nel progetto a lungo termine avviato quattro anni fa dal tecnico tedesco. C’è da legittimare sul terreno di gioco un sorteggio oggettivamente fortunato; non passare il turno contro un avversario alla portata sarebbe davvero un doppio peccato. Ma al di là di una rosa senza nomi altisonanti, il Porto di Sergio Conceiçao non starà a guardare e farà di tutto per rivelarsi ostico. La gara di andata tra le mura amiche é sempre un’arma a doppio taglio e per questo sarà fondamentale sfruttare al massimo il fattore Anfield, porsi già da domani in una situazione di vantaggio per gestire con più tranquillità il ritorno in terra lusitana. Klopp lo sa bene e non ci sarà spazio per il turnover: mancherà Robertson per squalifica che sarà rimpiazzato dal buon Milner, sempre pronto a riciclarsi terzino in casi come questi. Unico altro dubbio al centro della difesa: potrebbe tornare Lovren in luogo di Matip, titolare nelle ultime tredici uscite ufficiali senza mai saltare un minuto. Per il resto Henderson dovrebbe riprendere il suo posto nel trio di centrocampo insieme a Gini Wijnaldum e Fabinho. Per quanto riguarda il Porto, due le assenze importanti per squalifica: il difensore Pepe e il centrocampista Herrera; si va verso un 4-4-2 con Marega e Soares coppa di attacco. Il sole che tramonta tardi a primavera, le luci di Anfield e un esplosione di positività dopo la rabbiosa rimonta di Southampton. Il profumo di coppa, le note, una strada per Madrid. E noi, che siamo il Liverpool.

C’é tutto quello che serve, davvero. Oh, Campione…

(Scousers rule all Europe like we’ve always done before)

di Dario Damico

Comments

comments