donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Derby Day, pensando a martedì

Danny Ings pronto a partire da titolare

Non c’è più possibilità di respirare: appena passata la sbornia dopo la fantastica vittoria per 3-0 contro il Manchester City di Guardiola nell’andata dei quarti di finale di Champions League ad Anfield, si torna subito in campo per la 33° giornata di Premier League. E quella che aspetta i Reds non è nemmeno una partita “normale”: si va “across the park”, a Goodison, contro i rivali cittadini dell’Everton.  Diciamo la verità: questa volta, il sempre accesissimo Merseyside Derby, lo sentiamo leggermente meno. Un po’ perché siamo piazzati piuttosto bene in classifica, avendo staccato il Chelsea quinto a -10 (con una partita in più), ma soprattutto perché la testa di tutti noi va inevitabilmente a martedì prossimo, per completare l’impresa Europea iniziata ad Anfield mercoledì scorso contro i light blue di Manchester. Il problema che starà sicuramente facendo venire mal di testa a Klopp, è quello degli infortuni: tutti insieme, tutti nel momento sbagliato. Matip è out per tutta la stagione, Klavan non è al meglio, ma la situazione più grave è sicuramente a centrocampo: Emre Can non ci sarà sicuramente né domani né martedì, Lallana è per l’ennesima volta fuori dai giochi ed Henderson sarà squalificato per il ritorno di Champions all’Etihad.

Emergenza infortuni per i Reds.

Ci troviamo così con gli uomini contati e Klopp, in conferenza stampa, ha ammesso che potrebbe far ricorso a qualche ragazzo dell’under 23 per sopperire all’emergenza e per far rifiatare quei pochi uomini rimasti a disposizione.  Jones, Kane e Masterson scalpitano aspettando una chiamata dal boss tedesco. Buone notizie, invece, arrivano dal fronte Salah: l’egiziano, autore di 38 reti in 43 partite stagionali, uscito al 50’ della gara di Champions per un fastidio all’inguine, si sta allenando regolarmente ma la sua presenza domani non è assicurata. Invece ha ottime probabilità di giocare dall’inizio Danny Ings in attacco, così come Moreno che potrebbe far rifiatare Andy Robertson a sinistra. Curiosità nel vedere se Clyne giocherà la sua prima partita stagionale oppure no. Anche l’Everton non è messo benissimo: Mangala, Sigurdsson, McCarthy e Holgate quasi sicuramente non faranno parte della gara, che per loro vale tutta la stagione considerando la posizione anonima di centro classifica e il malumore generale dei tifosi visti il gioco non certo spettacolare di Allardyce e gli ultimi mediocri risultati.

Klopp vs Allardyce

Nelle ultime 10 partite, infatti, i Toffes hanno ottenuto solo 4 vittorie, 1 pareggio e ben 5 sconfitte subendo ben 19 reti. Risultati che rispecchiano il nono posto nella graduatoria inglese, ben sotto le aspettative estive della parte blu di Liverpool dopo un mercato considerato da top 6 per molti addetti ai lavori. Inoltre, i blues non vincono un derby dal 2010, che è la loro unica gioia negli ultimi ventidue incontri in tutte le competizioni. Non esiste, per loro, migliore occasione per strappare una vittoria dalle mani del Liverpool. I reds, sicuramente, saranno con la testa a martedì prossimo, ma questo non deve essere un alibi: Klopp schiererà certamente una formazione che ritiene capace di poter vincere un derby meno importante del solito, ma pur sempre una gara sentita e importante anche ai fini della classifica finale. Ci mancano dodici punti per essere matematicamente tra le prime quattro, è il momento dello sprint finale: chi scende in campo dovrà dimostrare di essere all’altezza in ogni situazione. Up the Reds.

di Gabriele Kopite Ventola

Comments

comments