donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Col fuoco negli occhi

Bobby imprescindibile nel gioco di Klopp

 

Barcellona è passata. Le scorie di quella brutta sconfitta sono state in parte smaltite, alle altre penseremo martedì sera.

Torna la Premier League, tornano gli spettacolari teatri che hanno avuto il piacere di ospitarci nel corso dell’anno, torna in campo il Liverpool. Manca poco alla fine del campionato, una cavalcata bellissima che ci ha visti raccogliere già 91 punti, un record per i Reds nella storia della Premier, che però potrebbe non bastare. Potrebbe. Si perché per provarci siamo chiamati a fare due ultimi sforzi, nello stesso identico modo e con la stessa fame con cui abbiamo affrontato le ultime gare. I tentativi sembrano essere sempre vani, come la fatica di Sisifo, tutto sembra svanire dopo la gioia, dopo l’esultanza, e non per causa nostra, ma per chi, come noi, vuole disperatamente vincere. Nel calcio esistono anche gli avversari e per batterli devi dare più del cento per cento, nel caso del Liverpool anche qualcosa in più.

Salah e Manè sfortunati nella notte del Nou Camp

Questa sera andiamo a Newcastle, a casa di una legenda della nostra storia, Rafa Benitez, colui che ci ha riportato sul tetto del mondo con il gioco, le idee e la pazienza, proprio come sta facendo Klopp, che meriterebbe la stessa gloria, anche in termini di trofei. Il Newcastle non ha più nulla da chiedere al campionato, è salvo, ma conosciamo bene questo genere di situazioni in Inghilterra e nessuna squadra scende in campo senza alcuna motivazione. Il Liverpool, dopo la vittoria sciolta contro l’Huddersfiled, prova a riportarsi momentaneamente in testa alla classifica, ma per farlo deve raccogliere i 3 punti al St. James’ Park. Nel corso della semifinale di andata di Champions League contro il Barcellona, Naby Keita ha rimediato un infortunio piuttosto serio che lo terrà fuori per diverse settimane, probabilmente anche out dalla Coppa d’Africa. Resta ancora in dubbio Roberto Firmino, dopo i soli 10 minuti giocati al Camp Nou, un’assenza che pesa come un macigno sulle spalle della squadra data l’importanza del ruolo che il brasiliano ricopre in attacco, un vero baluardo in fase offensiva. Ma tutto questo oggi conta poco, stasera conta solo vincere per mantenere vivo il sogno e continuare a lottare per il titolo, e non dipende solo da noi.

A Klopp l’arduo compito di motivare la squadra in queste ultime partite

Il Manchester City giocherà la 37esima in casa contro il Leicester di Brendan Rodgers, altro manager ex Liverpool, lunedì sera. Un incrocio di destini? Un sorriso divino? Una sorte beffarda? Lo decideremo noi. Crederci è l’unico modo per tornare a vincere ed è grazie a questa squadra, a questo allenatore, a noi tifosi, che il football sta finalmente vivendo il ritorno del Liverpool, a passi decisi, roboanti, e non importa se sarà quest’anno, o l’anno prossimo, conta solo provarci col fuoco negli occhi e prima o poi… la sorte ci sorriderà.

CMON YOU REDS

di Aldo Meola

Comments

comments