donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

OLSC Twitter
LFC Official Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Buona la terza…

Daniel Sturridge goal again...

Daniel Sturridge score again…

di Nunzio Koprule Esposito

Il Liverpool scende al Selhurst Park per gli ottavi di finale di F.A. Cup, un campo che negli ultimi tempi ci ha regalato solo dispiaceri, i Reds vengono da una striscia positiva e sembrano aver ritrovato il giusto equilibrio e quel gioco avvincente che ci aveva regalato non poche emozioni la scorsa stagione.
Brendan Rodgers pur costretto dalle assenze per infortunio di Gerrard, Lucas e Sterling e dall’impossibilità di schierare la nuova promessa Ibe sostituto naturale di Raheem, opta per il solito modulo che si sta rivelando affidabile il 3-4-2-1 con Mignolet tra i pali, difesa a tre con a destra il sempre più convincente Can, Skrtel al centro a Sakho a sinistra, centrocampo composto da Markovic,Henderson, Allen, Moreno, Coutinho e Lallana a supporto di Sturridge. Il Liverpool parte con il giusto piglio e il Crystal Palace quasi non riconosce la squadra che appena pochi mesi fa aveva strapazzato… Pochi minuti e Markovic becca Sturridge in piena area, l’attaccante manca la volè palla che si perde di poco al lato. Ma sono gli Eagles a sorpresa a passare in vantaggio con Campbell che approfittando di un mezzo svarione di Skrtel e Mignolet messi in apprensione dal solito Gayle piazza un tap-in vincente ed ecco che si ripresentano gli incubi delle recenti prestazioni. Il Liverpool stavolta non sembra accusare il colpo ed inizia a giocare al suo modo, un perfetto scambio Moreno, Henderson Lallana esaltano Speroni che si rende autore di una pregevole parata. Sono ancora i nostri a guidare le danze, prima Henderson e poi Coutinho tentano di scardinare la porta di Speroni ma niente,sobbalza la Travelling quando Souare aggancia Sturridge in piena area ma purtroppo l’arbitro ed il suo collaboratore non sono della stessa impressione, ancora i Reds con Allen che sfoggia un tiro forte e preciso dal limite palla di poco al lato. Malgrado gli episodi negativi si assiste ad un buon possesso palla, la squadra gira ma sono ancora gli Eagles con Gayle autentico spauracchio a sfiorare il raddoppio, solo un mezzo miracolo di Mignolet ci evita un ingiusto kappao. Inizia la ripresa con Balotelli al posto di Markovic, passano solo cinque minuti e Daniel Sturridge imbeccato in modo divino da Henderson buca il portiere argentino con un diagonale di sinistro potente e preciso, 1 a 1 palla al centro. Il Crystal Palace accusa il colpo e decide di prendere parte al match, si propone con un paio di azioni che mettono un pochino in apprensione la nostra difesa, otto minuti ed ecco che Balotelli duetta con Henderson al limite dell’area, triangolo stretto salta Dann che si vede costretto ad atterarlo, e lo stesso attaccante italiano che si incarica di battere la punizione… Botta violenta, Speroni non può fare altro che respingere alla meglio ma stavolta e Lallana ad appoggiare in porta per il tap-in del 2 a 1. Risultato ribaltato. E’ un Liverpool che gestisce bene la gara, che acquisisce fiducia match dopo match, la Travelling osanna il nostro manager con il motivetto tanto amato… ” Brendan Roooodgers!Brendan Roooodgers!Brendan Rodgers Liverpool We’re on our way to glory Built the team like Shankly did And kids will have a story…” si lavora sul recupero di elementi troppo in fretta bollati, è un lavoro di pazienza, di fiducia, di amore e passione, è un lavoro da Brendan Rodgers, il suo pugno stretto in alto al cielo è l’icona di una squadra ritrovata e noi non possiamo che unirci al coro… Brendan Roooodgers!Brendan Roooodgers!Brendan Rodgers Liverpool We’re on our way to glory Built the team like Shankly did And kids will have a story...

Comments

comments

4 risposte a Buona la terza…

  • Brendan Roooodgers!Brendan Roooodgers!Brendan Rodgers Liverpool
    We’re on our way to glory Built the team like Shankly did And kids will
    have a story…

  • In Brendan we trust.

  • Non siamo piu’ la squadraccia di qualche mese fa…avevamo bisogno di tempo,e questo tempo era necessario per amalgamare i nuovi arrivi,tutti giovani e di grande prospettiva,anche affidabili da subito…vedi Can,vero e proprio baluardo ovunque di questa squadra…uno dei problemi principali,era il gol,giocavamo anche benino ma il gol nn arrivava,inutile negare che l’entrata di Sturridge ha cambiato le carte in tavola…che DIO ce lo conservi…YNWA