donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Altro giro, altro poker

 

I protagonisti di giornata

Per continuare il cammino in cima alla classifica della Premier, il Liverpool ospita il traballante Cardiff. Dopo il match infrasettimanale di Champions, Klopp decide di fare un po’ di turnover e dà un turno di riposo agli infaticabili Robertson, Milner e Gomez, mentre trovano spazio Moreno, Lovren e Lallana. Warnock deve fare a meno di Harry Arter ma recupera Josh Murphy.

Dopo una fase di studio iniziale, il Liverpool sfonda subito con la prima accelerata: cross in mezzo di Alexander-Arnold, Wijnaldum prima e Manè poi vedono i loro tiri respinti alla disperata dai difensori avversari, ma alla fine sul pallone ci va Salah che fa 1-0. Pochi minuti dopo occasione per il raddoppio con l’egiziano che stavolta fornisce l’assist per Van Dijk, ma il colpo di testa dell’olandese colpisce il palo. I padroni di casa controllano il gioco mentre il Cardiff si difende sperando di rimanere in partita il più a lungo possibile. Sul finire del primo tempo ci prova Firmino dalla distanza, ma senza impensierire Etheridge. Proprio allo scadere è Lallana ad avere la chance più ghiotta per il 2-0, ma il suo colpo di testa è salvato sulla linea da Morrison.

Nel secondo tempo il Liverpool si rilassa, forse un po’ troppo, ma il Cardiff non crea grossi pericoli. Klopp però non è molto soddisfatto e decide di far entrare Shaqiri, che vive un ottimo momento di forma. Al 66′ il gol che virtualmente la contesa, Manè si fa spazio tra i contrasti dei difensori avversari e fa partire un sinistro potentissimo che fulmina Etheridge per il 2-0. Missione compiuta si direbbe, ma è ancora presto. A un quarto d’ora dal termine, quasi dal nulla, il Cardiff accorcia le distanze con Paterson, che anticipa tutti sfruttando un cross sfortunatamente deviato da Van Dijk. Il nervosismo comincia a serpeggiare tra il pubblico di Anfield, ma dura poco perchè al minuto 84 Shaqiri, ben servito in area da Salah, chiude definitivamente la partita. Due minuti dopo la ciliegina finale del 4-1 sugli sviluppi di un contropiede orchestrato da Manè e Salah, l’egiziano serve in profondita il senegalese che con un perfetto colpo sotto scavalca il portiere.

Finisce così, con un’altra vittoria tutto sommato agevole, fatto salvo per quei dieci minuti dopo il gol del 2-1. Adesso una settimana di riposo e poi il match di cartello contro l’Arsenal all’Emirates, per un altro crocevia importante della stagione.

di Walter Randazzo

Comments

comments