donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Like a dream come true…

L’imperioso stacco di VVD4

Chissà cosa ha pensato mentre arrivava al campo, mentre entrava per la prima volta nello spogliatoio con su scritto “home” e si preparava per il riscaldamento. Chissà quali e quanti pensieri sono balenati nella sua testa, incalzanti e fugaci al tempo stesso mentre incrociava i volti dei suoi nuovi compagni durante lo stretching. Chissà cosa avrà provato vedendo Anfield che pian piano si riempiva. E quando il suo corpo statuario da gigante olandese ha accarezzato per la prima volta la maglia rossa col numero 4, chissà le sensazioni e le emozioni che lo hanno travolto. Chissà se ha pensato mentre entrava in campo con la testa alta, gli occhi fissi e lo sguardo concentrato che il derby numero 230° della storia fra Liverpool e Everton, valevole per il terzo turno della coppa più antica del mondo, la FA Cup, sarebbe stato deciso proprio da lui, al minuto 84 di una sfida intensissima e maschia da vero old british style.

Come in una favola…

Già ci aveva provato poco prima a chiuderlo, dopo l’ 1 a 0 siglato da Milner su un rigore forse un po’ generoso, ma il suo colpo di testa fin troppo pulito era finito tra le mani di Pickford. Ma l’esordio di VVD doveva essere perfetto. E allora l’ Everton con l’unica occasione della sua gara era riuscito a pareggiare dopo una ripartenza fulminea orchestrata bene sia dal giovane Lookman sia da capitan Jagielka che nell’inconsueta veste di uomo assist aveva apparecchiato la tavola per la rasoiata in corsa di Sigurdsson, abile a seguire l’azione e a fulminare Karius. Parità.

Ma la saggezza che ci porta in dote il tempo dice che la fortuna aiuta gli audaci e a quanto pare il buon Virgil oltre a quel pizzico di fattore C possiede anche un discreto carattere, intravisto già durante l’intero match con gli ordini e i suggerimenti rivolti all’intero pacchetto arretrato. E così il minuto 84° è diventato probabilmente uno, speriamo non l’unico, dei momenti sportivi più belli della sua vita quando il corner di Chamberlein è diventato la chiave per aprire il cuore dei tifosi reds e VVD è stato abile ad afferrare l’occasione o meglio a spingerla in rete con un perentorio colpo di testa ad anticipare sia Matip che Pickford. Poi la scivolata sotto la Kop nel delirio di Anfield e un’altra manciata di minuti prima che il sogno sia divenuto realtà.

Ma ora Virgil non ti sentire appagato, è stato scritto soltanto un minuscolo paragrafo seppur bellissimo della storia che verrà e il mondo red ha fame e voglia di rivalsa, è avido di altre vittorie e soprattutto di trofei. Per cui prendi in mano quella difesa, portala su e ogni tanto, come stasera, segna. In ogni caso, con noi, non camminerai mai solo.

Lo score finale di un derby tiratissimo

Liverpool: Karius, Gomez (Alexander-Arnold), Matip, Van Dijk, Robertson, Can, Milner ( Solanke), Chamberlein, Lallana ( Wijnaldum), Mane, Firmino. All: Klopp

Everton: Pickford, Kenny, Holgate, Jagielka, Martina, McCarthy ( Davies), Schneiderlin, Bolasie, Rooney ( Lookman), Sigurdsson, Calvert-Lewin ( Niasse)

Reti: Milner 35’ (pen), Sigurdsson 67’, Van Dijk 84’

di Jacopo Orofino

 

https://www.foxsports.it/2018/01/05/fa-cup-terzo-turno-liverpool-everton-risultato-video-gol/

 

Comments

comments