donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Di questo passo andremo al manicomio…

Coutinho a sorpresa di testa beffa Cech

Commentare una partita del genere non è affatto facile. Per 52 minuti il Liverpool è stato perfetto. L’Arsenal non ha mai tirato in porta e la banda di Klopp ha fatto il bello e il cattivo tempo. Non mi capita mai, ma sul 2-0 ho pensato “è fatta”. Era troppo netta la superiorità tra le due squadre. E invece. Nel giro di tre minuti L’Arsenal ha ribaltato la partita. In ogni rete si vede la fragilità della squadra. I primi due sono errori tecnici-tattici pacchiani, da bollino rosso e che un match di cartello non meriterebbe.

Salah conferma il suo stato di grazia

Il terzo è di reparto che, come il tonno, si fa tagliare con un grissino. I nostri però hanno il meritato di ributtarsi nella metà campo avversaria e di trovare il pareggio con Firmino. Che dire? Tanta delusione. Se un pareggio all’Emirates ci può stare, il modo in cui è giunto non può che farci vedere il bicchiere mezzo vuoto. Difensivamente commettiamo sempre gli stessi errori. Ogni componente della difesa (portiere incluso) è mediocre e ha l’errore sempre in agguato. Non si può andare in casa dei Gunners fare tre gol e non vincere. È un peccato mortale. Per gli appassionati è stato sicuramente un grande match, anche se noi ne avremmo fatto a meno. Da sottolineare, ancora una volta, la prova di Salah. L’egiziano è formidabile e speriamo che questo suo momento di grazia si protragga il più a lungo possibile.

Il definitivo pareggio di Bobby Firmino

Ora, dopo aver sistemato le idee, si tornerà in campo, per il periodo più duro dell’anno. Forza Reds! Fateci divertire, ma senza mandarci al manicomio.
                                                                                                                                  di Gianluca Pusterla

 

Comments

comments