donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

The same old Liverpool…

Prima rete di Manè in CL

Quando il sapore della vendetta non è abbastanza forte per sanare ferite troppo grandi, sanguinose e indelebili, il calcio mette a disposizione alcune situazioni che ti fanno scordare tutto in un istante. Eppure ci eravamo ripresi. Avevamo sistemato una situazione critica con delle ottime prestazioni in Premier League. Ma il calcio è fatto di momenti che possono distruggere, costruire, constatare e soprattutto sentenziare chiunque. Questa sera il Liverpool aveva una grande opportunità, allo stadio Sanchez Pizjuan di Siviglia, contro quella squadra che ci ha fatto piangere in quel maledetto maggio del 2016. La posta in palio era entrare nella lista delle prime 16 d’Europa, con un turno di anticipo, e al primo posto nel girone di Champions League. I padroni di casa non perdono nella loro tana da 7 partite e i Reds sono lì pronti a distruggere questa imbattibilità. Klopp schiera la formazione che aveva studiato la scorsa estate, con Coutinho tra i centrocampisti e il tridente Mane – Firmino – Salah a terrorizzare la difesa avversaria. Tutto funziona alla perfezione. Poco più di un minuto dal fischio d’inizio e al primo corner per il Liverpool, Firmino spinge dentro il gol dell’1-0 su uno schema brillantemente riuscito. Il Siviglia non ci sta e risponde immediatamente sfiorando per ben due volte il pareggio, negato la prima volta da una parata pazzesca di Karius. Arriva però un altro corner per gli ospiti che raddoppiano alla stessa maniera, con lo stesso schema e con la stessa freddezza, cambiando solo il nome del marcatore che questa volta è Manè. Quest’ultimo dopo qualche minuto si fa 50 metri, si fa parare il destro da Sergio Rico, ma arriva ancora Bobby Firmino che col no look fa 3-0. Un primo tempo senza storie, senza pietà e soprattutto con grande ferocia manda il Siviglia amaramente e tra i fischi, negli spogliatoi. La ripresa è un’altra storia. Una storia che conosciamo troppo bene, fatta solo di schifezze. Il Siviglia entra in campo con un altro spirito e immediatamente trova il gol che accorcia le distanze, sviluppatosi da un calcio di punizione ingenuamente concesso da Moreno. Si inizia a percepire una sensazione di paura e le gambe iniziano come al solito a tremare, tanto che Moreno commette un altro stupido fallo, questa volta in area di rigore, e concede alla sua ex squadra il tiro dal dischetto che vale il 2-3. Al 90’, come se non bastasse, si completa la rimonta e subiamo il gol del pareggio.

La delusione per una vittoria sfumata all’ultimo istante

Finisce così. 3-3. Tutto già visto, tutto conosciuto, tutto troppo prevedibile. Certo questa sfida poteva mandarci tranquillamente agli ottavi di Champions League da prima classificata e invece dobbiamo sudarci il passaggio del turno contro lo Spartak Mosca che verrà ad Anfield a giocarsi la qualificazione. Dobbiamo migliorare, sabato c’è il Chelsea! Non possiamo mollare adesso. Se questo same old Liverpool fosse quello di una volta…

di Aldo Meola

Comments

comments

  • giovannireds

    Bruttissimo atteggiamento della squadra che si fa rimontare una partita che era ormai in pieno controllo. 45 minuti completamente schiacciati nella nostra metà campo,cerano molte probabilità di subire gol,infatti così è stato, ma invece di una reazione dopo il 3-1 abbiamo continuato a subire favorendo il Siviglia…..molta amarezze per una squadra che non sa gestire le partite, non si COMPORTA PIU’ DA LIVERPOOL,non sa portarsi a casa una qualificazione con un turno d anticipo e si fa rimontare 3 gol dal Siviglia che avrebbe dovuto subire un 3-0 in ricordo di basilea. Male, molto male se la partita contro i saints aveva dato certezze qui sono sparite tutte,buona partita di lovren,male firmino che si salva solo per i gol molti palloni persi per giocate troppo leziose….AT THE END OF THE STORM…..