donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

AVANTI TUTTA A FORZA 3!!!

L’undici scelto da JK

Stasera ad Anfield è arrivato il modesto Maribor. Dopo lo 0-7 di due settimane fa, stasera non ci si doveva nascondere. Stasera bisognava solo vincere e gestire le forze in vista del match di Sabato in casa del West Ham. Questa volta nessuna sorpresa. I ragazzi hanno dominato per tutta la partita, hanno segnato e non ci hanno fatto soffrire come spesso è capitato. Il primo tempo è stato di quelli che rievocano i fantasmi. Possesso palla all’estremo nella metà campo avversaria, con la squadra di Milanic che piazza il solito bus, come ormai sembra essere diventata un’abitudne ad Anfield, davanti alla porta. 5 difensori e 4 centrocampisti chiusi negli ultimi 30 metri; una sola punta che nemmeno una punta è con il compito di pressare i nostri centrocampisti più che di attaccare in contropiede. Tantissimi passaggi orizzontali e grande lentezza nello sviluppare il gioco. L’assenza del genio di Coutinho, degli strappi di Lallana e di una vera prima punta, porta i Reds ad essere troppo prevedibili e creare poco e niente dalle parti di Handanovic. Il cugino di Samir, però, compie un vero miracolo su un tiro deviato verso la propria porta da Billong. La fortuna non assiste di certo i nostri colori, ma l’arma in più, almeno nelle ultime partite, sembra essere la pazienza con la quale la squadra continua a macinare gioco. Oggi, come nel match contro l’Huddersfield, non si sono viste le solite giocate frenetiche, nè i larghi spazi lasciati agli avversari in ripartenza. All’uscita dagli spogliatoi dopo l’intervallo i Reds hanno proseguito con il proprio gioco. Alexander-Arnold al 3°minuto aveva già buttato dentro il 6°cross consecutivo. Su uno di questi Momo Salah ha trovato la deviazione giusta per portare in vantaggio i nostri.

Ancora una volta è Momo Salah ad aprire le danze

Il gol è sembrato il risultato naturale del dominio espresso fino a quel momento. Come fosse ovvio, ma che in tantissime altre occasioni, ovvio non è stato. La partita va in discesa per i nostri colori e Firmino si inventa una delle giocate che lo rendono un giocatore unico. Tunnel di tacco in area e avversario costretto al fallo. L’arbitro non ha dubbi e concede il penalty. Dopo l’errore di Domenica di Salah, questa volta tocca a Milner. Il rigore è calciato bene, ma il portiere avversario fa un altro miracolo e riesce a deviarlo sul palo. Ingiustizie del calcio, perche Jimbo avrebbe strameritato la gioia personale. Dopo un paio di minuti di leggera confusione, proprio Milner chiude in maniera sublime un triangolo a Emre Can al limite dell’area e gli permette di piazzare all’angolino il raddoppio. In mezzo ai due gol c’è il tempo per vedere Handanovic superarsi ancora su Firmino e Salah divorarsi un gol colpendo alto di testa da ottima posizione. Tutti errori che rendono ancora più legittimo il risultato finale. Ad arrotondarlo ulteriormente ci pensa Sturridge. Il bomber inglese, entrato al posto di Salah, si fa trovare prontissimo su un buco avversario, stoppa e calcia di sinistro. E’ il 90° e il punteggio prende la giusta dimensione. Una partita quasi in fotocopia a quella contro l’Huddersfield e che vale il secondo clean sheet consecutivo e addirittura il 5°nelle ultime 6 partite tra Premier e Champions. Anfield può far festa e godersi il meritato primo posto nel girone in solitaria, con un punto di vantaggio sul Siviglia che ha battuto lo Spartak Mosca per 2-1.

I ragazzi possono festeggiare il primo posto nel girone

Tra 3 settimane scontro diretto fondamentale, proprio al Sanchez Pizjuan, dove potremo giocarci il primo match pointi. Ma da domattina testa al match col West Ham di sabato pomeriggio che potrebbe regalarci una settimana magica e dare una bella svolta alla stagione!

#COYR #YNWA

 

-Cesc-

Comments

comments