donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Slavina slovena

Il tridente stavolta va a segno

In un periodo non felicissimo, una vittoria nelle ultime otto partite, il Liverpool vola in Slovenia per affrontare il Maribor, squadra sulla carta più abbordabile del girone. Solito turnover in porta con Karius titolare, per il resto formazione quasi obbligata col tridente Coutinho-Firmino-Salah, visto il recente infortunio di Manè, e unica novità Milner al posto di Henderson.

Pronti via e dopo neanche cinque minuti i Reds, per l’occasione Orange, sono già in vantaggio: Salah sfrutta un errore avversario, si invola sulla destra e serve un pallone facile facile in area a Firmino, che fa 1-0. I padroni di casa provano a farsi vedere con qualche contropiede ma la loro resistenza è breve e al 13′ arriva il raddoppio con Coutinho, che sfrutta alla perfezione un cross di Milner con un destro in controbalzo che non lascia scampo al portiere Handanovic. Il Maribor è poca roba, e dopo venti minuti la partita è già virtualmente chiusa: banale errore in disimpegno degli sloveni, Firmino recupera palla e imbecca con precisione Salah, che non sbaglia. La via crucis per i padroni di casa prosegue al 40′ con il 4-0 di Salah, che arriva su un cross rasoterra di Moreno e colpisce a porta vuota quasi in contemporanea con Firmino, come i gemelli Derrick, ma l’ultimo tocco è dell’egiziano.

Nella ripresa la musica rimane la stessa e l’allenamento agonistico continua. Al 53′ calcio di punizione dalla sinistra, cross di Coutinho e colpo di testa di Firmino che fa 5-0. A questo punto col risultato ampiamente in ghiaccio, comincia il valzer delle sostituzioni di Klopp per preservare gli uomini chiave,  tra cui Salah e Firmino, e dare spazio a chi di solito ne trova meno come Oxlade-Chamberlain e Sturridge. Proprio Oxlade-Chamberlain alla mezz’ora va vicino al suo primo gol targato Liverpool, ma Handanovic gli nega questa soddisfazione. Non per molto però, perchè al minuto 86 Sturridge lancia in porta il numero 21 che a tu per tu con Handanovic stavolta non sbaglia, 6-0. Nonostante le proporzioni ormai tennistiche del risultato, c’è ancora spazio e gloria per un ultimo acuto del giovane Alexander-Arnold, che mette il sigillo sul 7-0 finale con un tiro deviato da fuori area. Stavolta, per fortuna degli sloveni, è davvero finita.

Dopo i due pareggi con Siviglia e Spartak serviva assolutamente una vittoria, e così è stato. Questi tre punti permettono al Liverpool di salire a quota 5, e grazie al contemporaneo e sorprendente 5-1 dello Spartak sul Siviglia, consentono ai Reds di portarsi in testa al girone a pari punti con i russi. Prossimo appuntamento europeo tra due settimane ad Anfield sempre contro il Maribor, che dopo stasera forse non avrà una gran voglia di venirci.

di Walter Randazzo

Comments

comments

  • Gabriele Kopite

    Sicuramente “era solo il Maribor” ma vincere 0-7 in una trasferta Europea di Champions non è cosa da tutti i giorni. Soprattutto nel momento in cui stavamo. Ottimo per riguadagnare fiducia. Felicissimo per il goal di Ox e la partita incredibile di Milner. Salah incontenibile come sempre, che acquisto! E c’era chi non era contento del suo arrivo!!! UP THE REDS!