donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Alla ricerca di noi stessi…

Su la testa ragazzi…

Sabato 23 Settembre, King Power Stadium, ore 18.30 (italiane). Va in scena la seconda sfida in cinque giorni tra il Leicester e i Reds, stavolta per la sesta giornata di Premiership. A differenza della gara di martedì di coppa di lega, entrambe le squadre presenteranno presumibilmente le formazioni iniziali con i giocatori migliori, al netto di infortuni e squalifiche. Purtroppo per noi, tra gli assenti ci sarà anche Sadio Manè, una mancanza non di poco conto, essendo il giocatore senegalese uno di quelli sembrati più in forma in questo poco esaltante inizio di stagione. In attacco, comunque, torneranno Salah e Firmino a cercare di trovare le giuste soluzioni offensive per impensierire le Foxes. In ogni caso, il Liverpool si trova già in una situazione dove è quasi costretto a fare punti: sfumato uno degli obbiettivi stagionali, con il passaggio del turno dello stesso Leicester nella Carabao Cup, e gli ultimi risultati di Premier e Champions che hanno lasciato un po’ l’amaro in bocca, sarà fondamentale rimettersi in marcia per non far scappare eccessivamente il duo di testa, rappresentato dai due Manchester. Queste prime partite hanno già dimostrato come le avversarie, sinora, siano un gradino sopra ai Reds, soprattutto per il fatto che, mentre gli uomini di Klopp presentano gli stessi limiti apparsi evidenti l’anno scorso, le concorrenti più accreditate sembra che abbiano imparato dagli errori dello scorso anno e siano riusciti ad appianarli. Per fortuna, il campionato è ancora lungo e tutto può cambiare, sperando che ci sia un miglioramento per il Liverpool su alcuni aspetti che hanno minato la stagione finora.

La bruciante sconfitta di martedì… Sarà di monito?

Oltre alla più volte incriminata difesa e fase difensiva, ultimamente si è palesato anche il grosso macigno di raccogliere molto poco rispetto al gioco di attacco espresso: nelle ultime uscite, sono stati innumerevoli i passaggi imprecisi negli ultimi metri, tiri sbagliati e, in generale, azioni non sfruttate al meglio. Jurgen Klopp ha più volte espresso la sua filosofia secondo cui “per vincere devi segnare più dell’avversario”, con la quale implica che se l’attacco gira bene si può vincere anche con una difesa non proprio perfetta. Il problema sorge quando, invece, la fase offensiva si inceppa, e quella difensiva non riesce a fare il suo dovere, ed è qui che il tecnico tedesco dovrebbe cercare di trovare un’alternativa al suo solito gioco, magari con soluzioni che diano più equilibrio alla squadra. Oltre il problema tattico, un fattore importante è quello degli errori individuali, dovuti, probabilmente, alla poca concentrazione o semplicemente a limiti tecnici. E per questo aumentano i rimpianti per una finestra di calciomercato che ci ha visto tutt’altro che protagonisti. Ma questa è un’altra storia. Ora c’è bisogno di dedizione, abnegazione e massimo impegno per centrare la prima vittoria in trasferta in campionato, e per “vendicarsi” dell’eliminazione in coppa. L’avversario non è insormontabile, ma, come sempre, il Liverpool con le squadre tecnicamente inferiori non ha quasi mai vita facile. Noi, come sempre, cercheremo nel nostro piccolo di supportare in qualsiasi caso i Reds, che, dal canto loro, devono onorare la maglia. Ricordiamoci da dove veniamo, siamo il Liverpool Football Club, ed è un dovere da parte di tutti tornare al ruolo che compete a chi ha l’onore di rappresentare questi colori.

Ora e sempre, Come On You Reds!

                                                                                                                                                               di Gioele Putzolu

Comments

comments