donazioni

Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Corsari a Stoke-On-Strent

Stoke City 1 – Liverpool 2 Partiamo dalla fine, dal risultato. Vittoria maturata grazie alle coppia verdeoro del nostro attacco, Coutinho-Firmino, lasciati inspiegabilmente in panchina all’inizio, ma fondamentali una volta entrati.
Le decisioni di Klopp nell’undici titolare non potevano non sorprendere chiunque segua e tifi i Reds. Cambio di modulo e di interpreti. 3-5-2, con difesa inedita Klavan-Matip-Lovren, Arnold tornante destro, Clyne a sinistra, centrocampo quasi improvvisato con Can, Winaldum e Milner, e attacco con Woodburn e Origi. Prima dell’inizio poteva sembrare una scelta azzardata. Dopo il primo tempo, chiunque si è accorto che essa era definitivamente sbagliata.
Prima frazione di gioco tutt’altro che esaltante. Bassi ritmi da entrambe le parti, Stoke City che ci provava un po’ di più, sfruttando anche o spaesamento degli avversari dovuto al rastico cambiamento.
Proprio mentre ci si aspettava di andare all’intervallo a reti bianche, ecco la doccia fredda: i Potters attacano da destra, in profondità, sorprendendo la difesa del Liverpool, palla al centro di Shakiri e testata vincente di Walters. Schiaffo che fa tornare sui suoi passo Jurgen Klopp, che usa la carta del ben più collaudato 4-3-3, inserendo già ad inizio secondo tempo sia Firmino che Coutinho in luogo dei giovani Arnold e Woodburn.
A questo punto, ci si aspettava una reazione immediata dei Reds (oggi in maglia nera da trasferta), ma lo Stoke cerca di addormentare la partita e provare a mettere a segno il colpo del K.O. .
Mignolet riesce a salvare il risultato su un’occasione in mischia dei padroni di casa, e da quel momento si inizia a vedere anche il Liverpool. Qualche azione interessante sviluppata dai due brasiliani, poi il culmine tra il 69’ e il 72’ : prima Coutinho trasforma in gol una respinta corta della difesa avversaria, mettendo il pallone all’angolino a destra del portiere da posizione centrale ; poi, poco dopo, Roberto Firmino si inventa il siluro dai 25 metri che sorprende il portiere dei Potters.
Finalmente. Da qui alla fischio finale, ci vorrà ancora l’intervento provvidenziale di Mignolet a salvare il risultato. Alla fine, è 1-2. Una vittoria in trasferta che manca da Dicembre 2016, quindi la prima di quest’anno solare.
Nonostante il primo tempo da dimenticare, sicuramente una bella giornata per noi. Vedendo la classifica, che recita Liverpool al terzo posto con 63 punti, si può essere quasi soddisfatti. Quasi, perché si pensa anche a ciò che poteva essere con un po’ più di attenzione contro le piccole e qualche innesto a gennaio. La corsa alla Champions continua. Sempre C’mon you Reds!

Gioele Potzu

Comments

comments

  • giovannireds

    grandissimo oggi il mignolo che ha salvato la partita, facendo 2 interventi decisivi.
    Al gol di bobby firmino io non ci ho capito più niente…avanti così