donazioni
Iscrizioni Liverpool Italian Branch

Annunci

LFC Official Twitter
OLSC Twitter
This Is Anfield
I Nostri Articoli

Sempre grandi con le grandi!!!!

LIVERPOOL, ENGLAND - Saturday, March 4, 2017: Liverpool's Roberto Firmino Celebrates scoring the first goal against Arsenal during the FA Premier League match at Anfield. (Pic by David Rawcliffe/Propaganda)

Dopo l’orrenda prestazione di Leicester, il Liverpool oggi affrontava l’Arsenal, una delle grandi, quelle grandi che sono ormai le uniche contro le quali riusciamo a sfoderare grandi prestazioni. La squadra è reduce dall’ennesima impresa negativa, perché solo con un’impresa al contrario si poteva perdere 3-1 contro una squadra che veniva da 5 sconfitte di fila, che aveva fatto un punto nelle ultime 6 e che non segnava da 8500 minuti!!! Sarebbe lungo fare l’elenco delle piccole non battute dai Reds, ma oggi quello che contava era restare agganciati al treno Champions, perché mancarlo significava chiudere per l’ennesimo anno la stagione in modo fallimentare. Jurgen Klopp, sul quale al momento ci sforziamo di  mantenere quella che i greci chiamavano epochè, cioè la sospensione del giudizio, oggi ha schierato la seguente formazione: Mignolet, Milner e Clyne terzini, Klavan e Matip centrali, trio di centrocampo Can, Lallana, Wijnaldum e la premiata ditta Manè, Coutinho, Firmino in attacco. Inizia la partita ed il Liverpool trova il vantaggio immediato dopo soli 9 minuti: azione rapidissima, tipica dei nostri, con palla servita a Manè che crossa basso sotto porta e trova Firmino pronto a raccogliere e ad insaccare. Ottima iniezione di fiducia per tutti e per lo stesso Firmino che non trovava il gol da un po’. Prova a riorganizzarsi l’Arsenal ma con poco successo e al minuto 32 i Reds riconquistano palla e ripartono in velocità, ma purtroppo Coutinho viene bloccato da un attento e grintoso Coquelin, che nei successivi due minuti commette prima fallo su Coutinho e poi si becca il giallo per fallo su Lallana. Al minuto 39 arriva il raddoppio: gran bella palla di Georgino per Firmino, che con grande altruismo preferisce servire il pallone a Manè che deve solo spingerla in rete, 2-0 Liverpool, la gara sembra mettersi ora per il meglio. I gunners accusano il colpo e al minuto 44 rischiano il tracollo, ma purtroppo Cou grazia Cech. Si chiude il primo tempo e alla ripresa Wenger si gioca la carta Sanchez, tenuto in panchina nella prima frazione di gioco. Sappiamo che ci sarà da soffrire e già al secondo minuto Mignolet è costretto ad un grandissimo intervento su Giroud. Purtroppo il gol dei gunners arriva dieci minuti dopo con il piede di Sanchez che innesca Welbeck che, con un bel tocco, scavalca Mignolet. La partita diventa combattuta e Can si prende un giallo per fallo su Sanchez. Al minuto 74 ci prova Coutinho, alto sulla traversa. Al minuto 78 il brasiliano lascia il posto ad Origi che, dopo soli 4 minuti dal suo ingresso, svetta di testa e colpisce il legno. Al minuto 87 ci prova Perez, ma viene stoppato da Klavan e poi nei minuti di recupero arriva finalmente il gol della sicurezza con Wijnaldum, che raccoglie una bella palla di Origi che lo pesca bene in area e fa secco Cech, 3-1 per i Reds, ancora implacabili con le grandi. Cosa dire? Ormai la storia è sempre la stessa da sei mesi: fortissimi con le grandi, imbarazzanti con le piccole. Ora ci attende un’altra gara ad Anfield con il Burnley e già al pensiero iniziamo a tremare. Si spera in una vittoria e soprattutto in un’inversione di tendenza, ma questa frase ormai l’abbiamo ripetuta centinaia di volte. Proviamo a giocarcela fino alla fine, forza ragazzi, never give up.

Armando Todino

Comments

comments

  • giovannireds

    Non avevo dubbio della mega prestazione dei ragazzi,il primo tempo poteva finire con un risultato più alto, il gol di gini è stato un esplosione di gioia….continuiamo così C’MON REDS!!!!!!!!!!!!!!!